APA: che cos'è e di cosa si occupa?

L'APA è un'istituzione di grande peso nella pratica psicologia. Definisce linee guida e standard delle pubblicazioni scientifiche.
APA: che cos'è e di cosa si occupa?

Ultimo aggiornamento: 10 giugno, 2021

In ogni disciplina, vari enti hanno il compito di stabilire regole generali che indichino il modo appropriato di agire e i limiti tra il medico e il paziente. In psicologia, se ne occupa l’APA. Ma la sua attività si estende oltre l’etica professionale.

In questo articolo spieghiamo cos’è l’APA, come è nata e di cosa si occupa. In questo modo, capiremo l’importanza di questo ente, oltre al suo ruolo nella regolazione della corretta condotta professionale.

APA: funzioni e origine

APA è l’acronimo di American Psychologycal Association o in italiano Associazione Americana di Psicologia. Si tratta di un’organizzazione professionale e scientifica.

Sebbene sia stata fondata negli Stati Uniti, i suoi progressi e le sue linee guida vengono presi in considerazione in tutto il mondo. Non a caso, l’APA può essere definita una delle istituzioni più influenti nell’ambito della psicologia.

Questa associazione è nata nel luglio 1892. A quel tempo contava 31 membri, che cominciarono ad aumentare notevolmente dopo la seconda guerra mondiale.

L’APA è attualmente la più grande organizzazione scientifica che rappresenta la psicologia, soprattutto negli Stati Uniti. Vanta 18000 ricercatori, educatori, medici, consulenti e studenti. Inoltre, è suddivisa in 54 dipartimenti di psicologia.

Psicoterapia individuale.

Il primo presidente dell’APA è stato G. Stanley Hall, mentre il primo incontro ufficiale è stato organizzato presso l’Università della Pennsylvania.

Inizialmente, la struttura gerarchica ed organizzativa dell’APA consisteva in un consiglio formato da un comitato esecutivo, che durò fino all’inizio del 21° secolo. Invece, ora ha un Consiglio dei rappresentanti formato da un consiglio di amministrazione.

L’Associazione Americana di Psicologia è nata grazie ad alcuni cambiamenti che stavano avvenendo negli Stati Uniti all’epoca, tra cui:

  • L’emergere delle discipline accademiche, che favorirono lo sviluppo di specializzazioni sempre più avanzate. Inoltre, hanno fornito le credenziali per convalidare i membri delle discipline come esperti.
  • Il movimento politico progressista, che promosse un ordine sociale meno corrotto e più efficiente.

L’APA nasce dalla sinergia di questi due processi: specializzazione, insieme alla necessità di consenso, e un governo meno corrotto e più efficace nel prendere le decisioni.

Queste contingenze storiche hanno contribuito a creare la necessità di personale qualificato per i nuovi ruoli professionali richiesti da una società sempre più moderna.

L’APA nella pratica professionale

L’APA promuove il progresso della psicologia a beneficio della società. Pertanto, la sua funzione principale è lo sviluppo della psicologia, sia come scienza che come professione. Per questo motivo, ha il compito di:

  • Incoraggiare la ricerca in psicologia.
  • Stimolare lo studio della psicologia in tutte le sue branche.
  • Diffondere la conoscenza psicologica attraverso: congressi, simposi, articoli, notizie, ecc.
  • Facilitare il mantenimento e l’instaurazione dell’etica professionale.
  • Promuovere il miglioramento delle capacità nei professionisti dedicati alla psicologia.

Attualmente l’APA conta con 54 dipartimenti. Si tratta di gruppi di interesse organizzati che si occupano di diverse aree.

Alcuni rappresentano delle sotto-discipline della psicologia, mentre altri si concentrano su campi particolari in modo più generale (invecchiamento, traumi e minoranze etniche, ecc.). Sia i membri APA che quelli non APA possono presentare domanda di adesione ai dipartimenti. Vediamone alcuni:

  • Associazione di Psicologia Generale.
  • Società di Psicologia Didattica.
  • Psicologia dello sviluppo.
  • Società per le neuroscienze comportamentali e la psicologia comparata.
  • Psicologia dello sport.
  • Associazione di psicologia sociale e della personalità.
  • Psicologia educativa.
  • Divisione di Psicologia Riabilitativa.
  • Psicologia e psicoterapia di gruppo.
Psicologo e relazione con il paziente.

Le pubblicazioni

Le pubblicazioni dell’American Psychological Association sono vere e proprie risorse per le scienze sociali e comportamentali. Questo strumento è chiamato stile APA. Le sue regole sono espresse in dettaglio nel Manuale delle pubblicazioni dell’APA.

Quest’ultimo fornisce una guida per il supporto scientifico dietro le informazioni in qualsiasi pubblicazione. Inoltre, contiene domande frequenti e altre risorse per aiutare il processo di scrittura e pubblicazione da parte degli specialisti.

Lo stile APA mira a una comunicazione fluida nelle pubblicazioni accademiche e scientifiche. Per questo motivo è stato stilato un manuale che aiuta a padroneggiare ed apprendere i concetti espressi nella pubblicazione.

Questo stile è stato sviluppato nel 1929 da un gruppo di scienziati sociali che volevano stabilire degli standard di comunicazione omogenei. Da quel momento in poi, lo stile APA è stato adottato da leader in vari campi e utilizzato da vari scrittori in tutto il mondo.

Il manuale delle pubblicazioni contiene la storia del manuale e i dettagli per il suo utilizzo. Inoltre, descrive il ruolo dell’etica nell’editoria e offre una guida alle buone pratiche.

Parla anche di come dovrebbe essere la struttura e il contenuto di un libro di psicologia, come scrivere in modo chiaro e conciso, qual è la meccanica dello stile e come raggiungere l’efficacia utilizzando immagini e tabelle. Inoltre, contiene una guida per sapere come citare i riferimenti all’interno e alla fine del testo.

Infine, usa degli esempi e indica le responsabilità dell’autore e dell’editore per quanto riguarda il contenuto delle pubblicazioni.

In sintesi, l’APA è molto importante per la psicologia in tutto il mondo, perché stabilisce degli standard etici e professionali che regolano le prestazioni dello psicologo e delle altre professioni associate. Inoltre, è sensibile ai cambiamenti spontanei che sorgono nella disciplina.

Potrebbe interessarti ...
Il codice deontologico degli psicologi
La Mente è MeravigliosaLeggilo in La Mente è Meravigliosa
Il codice deontologico degli psicologi

Il codice deontologico degli psicologi è una guida volta a orientare l’etica professionale di qualsiasi persona che si dedichi alla psicologia.



  • Dewsbury, D.A. (1997). On the evolution of divisions. American Psichologist, 52. 733-741.
  • Fernberger, S.W.(1932).The American Psychological Association: A Historial Perspective. Washington D.C.: American Psychological Association.
  • American Psychological Association. Apa style. Recuperado de: www.apastyle.apa.org.
  • American Psychological Association. Recuperado de: www.apa.org