Avere soldi che effetto ha su di noi? Ecco cosa ci dice la scienza

Il denaro, come status symbol, pone le persone in situazioni più o meno privilegiate. E questa posizione può influenzare atteggiamenti come l'empatia, la solidarietà e il rispetto. Vediamo perchè.
Avere soldi che effetto ha su di noi? Ecco cosa ci dice la scienza
Elena Sanz

Scritto e verificato da la psicologa Elena Sanz.

Ultimo aggiornamento: 24 gennaio, 2023

La disuguaglianza sociale sta crescendo. La percentuale della popolazione a rischio di povertà è aumentata negli ultimi anni, mentre il 10% delle persone accumula più del 70% della ricchezza globale. Avere soldi ci cambia?

Essere da una parte o dall’altra influisce sulla salute, sulla qualità della vita e sulle opportunità. Può persino cambiare la nostra personalità. Se volete saperne di più su come avere soldi ci influenza, vi invitiamo a continuare a leggere.

Molte volte, osservando una persona ricca e un’altra che non lo è, possiamo vedere differenze significative tra loro. L’atteggiamento, il comportamento, il loro punto di vista sulla vita e, soprattutto, la disuguaglianza che ne deriva sono evidenti. In qualche modo, sembra che lo status conferito dal denaro modifichi non solo le opportunità materiali, ma anche i processi psicologici, e questo è confermato da vari studi al riguardo.

uomo che guarda i soldi
Avere denaro favorisce la mancanza di empatia e dominio, nonché l’insensibilità alle disuguaglianze.

In che modo avere soldi influisce sul nostro atteggiamento?

Alcuni dei risultati più rilevanti emergono da una serie di indagini condotte presso l’Università della California. Nell’esperimento Monopoly, a diverse coppie di volontari è stato chiesto di giocare a questo famoso gioco mentre i ricercatori osservavano i loro comportamenti.

La chiave sta nel fatto che, fin dall’inizio, tra  le due parti si sono stabilite condizioni di diseguaglianza e iniquità. A caso, a uno dei giocatori venivano assegnati una serie di vantaggi e privilegi, come lanciare i dadi due volte, iniziare con il doppio dei soldi e ottenere di più per ogni vincita.

Ci si aspetterebbe che, in questa situazione, il giocatore privilegiato si senta a disagio e che cerchi in qualche modo di favorire l’altro per trovare un certo equilibrio (sapendo che il suo vantaggio era del tutto casuale). Tuttavia, quello che è successo è stato il contrario. I giocatori avvantaggiati hanno iniziato a essere prepotenti, irrispettosi e antipatici a pochi minuti dall’inizio del gioco.

Inoltre, emettevano più segnali di dominio e forza attraverso i loro atteggiamenti e il linguaggio del corpo. Ad esempio, hanno iniziato a ostentare la loro ricchezza, a sbattere i loro pezzi contro il tabellone e a prendere una percentuale maggiore del cibo rimasto sul tavolo per entrambi. Infine, hanno iniziato a essere irrispettosi e arroganti con i loro avversari.

Tuttavia, ciò che ha sorpreso di più i ricercatori è stato che, alla fine del gioco e alla domanda sulla loro vittoria, i vincitori si sono presi tutto il merito. Hanno evidenziato la loro intuizione, la loro strategia e il loro buon lavoro, e hanno ignorato il chiaro vantaggio che avevano.

Avere soldi ci rende insensibili alla disuguaglianza

I risultati di cui sopra hanno chiarito che le persone con soldi possono spesso considerarsi più meritevoli di quelle senza. Attribendosi questa presunta meritocrazia, diventano più insensibili alle disuguaglianze sociali.

Uno studio ha scoperto che attribuire la povertà a fattori situazionali (cioè considerando lo svantaggio in cui si trovano queste persone) ci rende meno tolleranti nei confronti della disuguaglianza e più inclini a cercare un equilibrio sociale.

Un altro studio ha anche cercato di rafforzare questa consapevolezza dello svantaggio nei partecipanti, aiutandoli a rafforzare quelle attribuzioni situazionali attraverso vari esercizi. Successivamente, il suo sostegno alla disuguaglianza a breve e lungo termine è stato ridotto.

Fanno la loro parte anche la nutrizione e la salute

Un altro dei modi in cui il denaro ci influenza è legato alla salute fisica. In effetti, si è scoperto che lo stato sociale potrebbe essere correlato a un’assunzione maggiore di cibo e, quindi, a un peso maggiore.

Nella stessa dinamica del Monopoli, dopo aver terminato il gioco, ai partecipanti è stato offerto un pranzo a buffet. Alla fine, si è riscontrato che i perdenti consumavano molte più calorie rispetto ai vincitori. E questo sembra essere mediato da un aumento dello stress e da una diminuzione della sensazione di orgoglio e potere, derivati dalle loro scarse prestazioni nel gioco.

Traducendo questo nella vita reale, e se l’assunzione più elevata di calorie si verificasse su base giornaliera, questo spiegherebbe perché di solito c’è più sovrappeso negli strati sociali inferiori.

Aumenta il comportamento non etico

Oltre a tutto quanto sopra, avere denaro sembra avere un’influenza negativa sui nostri atteggiamenti e comportamenti etici, diminuendoli notevolmente.

La ricerca ha scoperto che le persone più ricche hanno maggiori probabilità di mentire durante le negoziazioni, imbrogliare per ottenere un profitto e prendere decisioni non etiche. È anche più probabile che infrangano la legge alla guida.

Uomo che passa soldi a un altro sotto il tavolo
Avere più soldi è legato alla corruzione e al comportamento non etico.

Cerchiamo di essere consapevoli di come avere soldi ci influenza

Sebbene i precedenti risultati non siano conclusivi e non sia possibile generalizzare, dovrebbero indurci a riflettere: molte volte non siamo consapevoli della situazione di svantaggio o vulnerabilità in cui si trovano alcune persone.

Non occorre essere milionari per essere vittime di questo pregiudizio nel ritenere che ci meritiamo tutto ciò che abbiamo, essendo un po’ insensibili verso chi ha di meno. Come abbiamo visto, riflettendoci sopra, è possibile correggere questa tendenza cognitiva e diventare più consapevoli dell’ingiustizia e della disuguaglianza.  Dunque, cerchiamo di essere empatici e di non perdere di vista i privilegi che potremmo avere.

Potrebbe interessarti ...
Cosa c’è dietro la grande ossessione per accumulare soldi?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Cosa c’è dietro la grande ossessione per accumulare soldi?

Tradimenti, corruzione, storie di carcere, dubbi… Queste sono alcune delle conseguenze a cui può portare l’ossessione per i soldi.



  • Instituto Nacional de Estadística (INE) (2021) Encuesta de Condiciones de Vida (ECV). Año 2020. Disponible en: https://www.ine.es/prensa/ecv_2020.pdf
  • Cardel, M. I., Johnson, S. L., Beck, J., Dhurandhar, E., Keita, A. D., Tomczik, A. C., … & Allison, D. B. (2016). The effects of experimentally manipulated social status on acute eating behavior: A randomized, crossover pilot study. Physiology & behavior162, 93-101.
  • Piff, P. K., Stancato, D. M., Côté, S., Mendoza-Denton, R., & Keltner, D. (2012). Higher social class predicts increased unethical behavior. Proceedings of the National Academy of Sciences109(11), 4086-4091.
  • Piff, P. K., Wiwad, D., Robinson, A. R., Aknin, L. B., Mercier, B., & Shariff, A. (2020). Shifting attributions for poverty motivates opposition to inequality and enhances egalitarianism. Nature Human Behaviour4(5), 496-505.

I contenuti di La mente è Meravigliosa hanno uno scopo puramente informativo ed educativo. Non sostituiscono la diagnosi, la consulenza o il trattamento professionale. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.