Come scegliere un compagno per tutta la vita

Come scegliere un compagno per tutta la vita

A volte le storie d’amore vanno e vengono: la convivenza non è mai facile, prima o poi le differenze vengono a galla e l’affetto viene meno, emerge il senso di sfiducia e la solitudine finisce per occupare uno spazio troppo grande tra due persone che, nonostante condividano lo stesso letto, hanno un oceano di distanza tra loro. Perché accade ciò? Davvero è così difficile trovare qualcuno che si inserisca perfettamente nella nostra vita? Qualcuno che ci accompagni nel corso degli anni, attraverso i momenti di difficoltà e quelli felici? È vero, non sempre è facile, ma è possibile.

A volte ci lasciamo trasportare dalla passione senza riuscire a osservare in modo oggettivo la persona che abbiamo davanti: è come se avessimo un velo sugli occhi che ci impedisca di analizzare obiettivamente altri aspetti e dimensioni essenziali, che ci avvicinerebbero di più alla persona perfetta per noi. Vi piacerebbe sapere qual è il segreto per riuscirci?

1. Quando dovete scegliere, chiudete gli occhi.

È normale che, in molte situazioni, l’aspetto fisico di una persona sia uno degli elementi principali che consideriamo: è un eccellente biglietto da visita e quello che risveglia l’attrazione iniziale. Tuttavia, dobbiamo essere prudenti: la vita di ogni giorno e la convivenza avrà bisogno di basarsi su altri pilastri fondamentali che ci permetteranno di godere di ogni istante insieme al partner. Comprensione, cura, affetto, gentilezza, senso dell’umorismo, capacità di ascolto, empatia… Non lasciatevi trasportare solo dall’apparenza.

2. Persone mature, in grado di imparare e ascoltare

Mantenere una relazione con una persona insicura rende molto più difficile il rapporto di coppia. L’insicurezza, infatti, molto spesso si proietta sull’altro: chi non si valorizza, chi non ha sviluppato le proprie abilità in modo da cavarsela da solo, da sentirsi capace, sicuro e con un’autostima adeguata, non avrà fiducia nemmeno nel partner. Avrà paura di essere lasciato e diventerà più insicuro e geloso. Sono aspetti che dobbiamo tenere in considerazione. Quando prendiamo in considerazione un partner che ci possa accompagnare giorno dopo giorno, nel corso di tutti gli anni che ci restano da vivere, nei momenti felici come in quelli tristi, è sempre meglio trovare una persona sicura, coraggiosa e con una buona autostima.

Se, inoltre, è felice di imparare cose nuove ogni giorno, l’arricchimento personale nella coppia sarà anche maggiore. L’apprendimento, infatti, ci permette di sopravvivere e ci apre nuove porte. Le persone creative non solo ci rendono la vita più facile, ma anche più stimolante.

3. Deve essere capace di esprimersi, sentire, comunicare… e ridere

Tutti conosciamo l’importanza dell’avere un buon senso dell’umorismo, saper ridere e relativizzare le situazioni considerandole da un punto di vista più positivo e pieno di buona volontà. Senz’altro la vita sarà piena di momenti difficili, situazioni in cui avremo bisogno di avere l’appoggio di un compagno e in cui sarà decisiva la capacità reciproca di comunicare e di sentirsi ascoltati. Poter disporre dell’aiuto e del supporto di una persona con cui possiamo aprirci con naturalezza è essenziale per il nostro equilibrio e per lo sviluppo della coppia. Le persone che sono capaci di provare ed esprimere sentimenti, di dire di ciò che fa loro male, di ciò che le rende felici o di ciò che le preoccupa, sono senz’altro uomini o donne che è sempre bello avere come compagni.

4. Scegliete una persona con una vita interiore ricca e che condivida le vostre passioni

Quando parliamo di “vita interiore”, ci riferiamo alla capacità imprescindibile di alimentare le proprie passioni, avere degli interessi nella vita e qualcosa in cui crediamo. Un piccolo mondo solo nostro in cui troviamo il nostro spazio, un angolo personale che deve essere rispettato all’interno della coppia e che ci permette di crescere a livello personale. Questo non significa in nessun modo che non possiamo condividere passioni e interessi con il nostro compagno o compagna: anzi, essere compagni di vita significa prima di tutto essere amici, formare una squadra, divertirsi e crescere insieme, avere dei valori in comune che rafforzino il rapporto. Naturalmente, sempre nel rispetto dello spazio personale.

5. Tolleranza

Trovare un compagno per tutta la vita significa prima di tutto trovare una persona che ci permetta di crescere accanto a lei/lui in modo armonioso e felice. Qualcuno che renda la nostra vita più grande, non più piccola. La tolleranza, quindi, è imprescindibile: deve saper accettare i nostri difetti, i nostri sbagli ed errori, deve essere una persona con cui il dialogo sia sempre possibile, senza che nascano paure o sfiducia. La tolleranza deve essere reciproca: dovete essere amici e amanti, sentirvi abbastanza coraggiosi da costruire una vita insieme e alimentare le radici dell’albero che costituite insieme. In questo modo, nessuna tempesta sarà in grado di farlo cadere, nemmeno con il passare degli anni.