Le brutte giornate arrivano da sole, quelle belle bisogna cercarle!

18, settembre 2015 in Emozioni 16 Condivisi

“Stamattina mi sono svegliato prima che la sveglia suonasse, in fibrillazione per tutto ciò che dovevo fare. Ho degli impegni da rispettare, oggi. Sono importante. È compito mio decidere che tipo di giornata mi aspetta.

Oggi posso lamentarmi perché piove, oppure ringraziare perché le piante si innaffieranno da sole. Oggi posso sentirmi triste perché non ho più soldi, o essere contento perché le mie finanze mi obbligano a pianificare le spese in modo intelligente.

Oggi posso lamentarmi della mia salute, o esultare perché sono vivo. Oggi posso rinfacciare tutto ciò che i miei genitori non mi hanno dato mentre stavo crescendo, o sentirmi grato perché mi hanno dato la vita.

Oggi posso piangere perché le rose hanno le spine, o celebrare che le spine abbiano le rose. Oggi posso autocommiserarmi perché non ho molti amici, o emozionarmi e buttarmi nell’avventura di allacciare nuove relazioni.

Oggi posso sbuffare perché devo andare al lavoro, o fare i salti di gioia perché ho un lavoro. Oggi posso lamentarmi perché devo andare a scuola, o aprire la mia mente e riempirla con le nuove conoscenze che mi verranno date.

Oggi posso brontolare perché devo fare i lavori domestici, o sentirmi onorato di avere un tetto sotto il quale riparare la mia mente e il mio corpo. La giornata di oggi si staglia davanti a me e attende che io gli dia una forma. Sono io il suo scultore.

Ciò che accadrà oggi dipende da me, sono io a dover scegliere che tipo di giornata mi aspetta.

Buona giornata a tutti voi… A meno che non abbiate in progetto qualcosa di diverso!

Testo attribuito allo scrittore uruguaiano Mario Benedetti

giornata positiva2

Oggi è una buona giornata per sorridere

Tutti noi possiamo decidere se vogliamo vivere una vita straordinaria o, più semplicemente, se vogliamo che la nostra giornata non sia solo buona, ma meravigliosa. Non importa da quanto tempo camminiamo lungo il sentiero della mediocrità: possiamo sempre scegliere di cambiare strada. Sempre. Non sarà mai troppo tardi per trovare la nostra voce. – Stephen Covey
Condividere

Sappiamo tutti che le brutte giornate arrivano da sole, per questo dobbiamo uscire a cercare quelle buone. Alzarci con il piede giusto è una questione di responsabilità. È una nostra decisione perché, anche se tutto sembra andare storto, le giornate positive dobbiamo crearcele da noi.

Se ieri avete avuto una brutta giornata, fate sì che quella di oggi sia migliore. Non pensate che i brutti momenti siano colpa vostra, non c’è niente di più sbagliato: la vita è un insieme di circostanze in un sentiero che non si presenta costellato di rose, ma di rovi.

Per questo bisogna accettare il fatto che avere una buona giornata è in buona parte una questione di attitudine. Vale a dire che siamo noi a creare lo scenario a cui prenderemo parte, noi possiamo evitare di arrabbiarci continuamente, possiamo essere gentili, evitare di irritarci e non rimandare le cose a più tardi.

Anche se ci sono giorni in cui può essere complicato, possiamo sempre riservare un gesto gentile ai nostri cari, fare una passeggiata, praticare uno sport, smettere di pensare negativo e accettare la vita così come ci si presenta, senza opporci e senza lottare contro le nostre emozioni.

In sintesi, proponetevi che la giornata di oggi sia stupenda, e cercate di creare delle opportunità perché lo sia. Per aiutarvi, oggi vogliamo condividere con voi questo bellissimo video che vi strapperà di certo un sorriso, perché qualsiasi giorno buio si può illuminare di colpo: