Progesterone: caratteristiche e funzioni

· 7 Maggio 2019
Il progesterone è un ormone sessuale femminile che rientra nel gruppo degli steroidi

Il progesterone è un ormone sessuale femminile che rientra nel gruppo degli steroidi. Viene secreto dalle ovaie dopo l’ovulazione e svolge numerose funzioni. Insieme agli estrogeni, è uno degli ormoni più importanti tra quelli che regolano il ciclo mestruale e la vita riproduttiva delle donne.

È forse un ormone poco conosciuto, ma con un’azione decisiva sulla vita femminile. Livelli bassi oppure alti di progesterone possono causare problemi di salute, calo del desiderio o complicazioni in gravidanza. Vediamo quali sono le sue caratteristiche e funzioni principali.

Caratteristiche principali del progesterone

Venne scoperto nel 1933 da un medico dell’Università di Rochester. Il progesterone si produce in tre siti diversi:

  • Ovaie (in particolare nel corpo luteo dopo l’ovulazione);
  • Ghiandole surrenali (dove viene prodotta anche l’adrenalina);
  • Placenta durante la gravidanza.

Una volta sintetizzato, viene immagazzinato nel tessuto adiposo o grasso corporeo.

“Insieme agli estrogeni, il progesterone è uno degli ormoni più importanti nel regolare il ciclo mestruale e la vita riproduttiva femminile.”

Definizione della parola progesterone

Dopo l’ovulazione (rilascio dell’ovulo), le ovaie cominciano a produrre progesterone attraverso il corpo luteo (i resti dell’ovulazione). In questa fase raggiunge il suo picco massimo e resta a livelli alti fino a un’eventuale gravidanza o alle mestruazioni.

Se avviene la gravidanza, questo importante ormone ha la funzione di preparare l’utero e garantire le condizioni ottimali per la gestazione. Trascorse circa dieci settimane dalla fecondazione, sarà la placenta a secernere il progesterone in quantità adeguate al normale sviluppo del feto.

In caso di mancata gravidanza, i livelli di progesterone calano. L’endometrio (il tessuto uterino) quindi comincia a sfaldarsi e si verifica il sanguinamento. Si tratta dunque di un ormone sessuale che vede la partecipazione di più organi e con concentrazioni nel sangue che variano nel corso del ciclo mestruale.

Funzioni principali del progesterone

Regola il ciclo mestruale

Il progesterone è legato al sanguinamento mestruale.

  • Se l’ovulo non viene fecondato, i livelli di questo ormone diminuiscono: comincia lo sfaldamento dell’endometrio e la mestruazione.
  • Se i livelli sono alti, il sanguinamento non avviene.
  • D’altra parte, se la produzione di progesterone è insufficiente o bassa durante la gravidanza, si può andare incontro a emorragia poiché parte del tessuto uterino comincia a sfaldarsi.

Prepara l’utero per la gravidanza

Avvenuta l’ovulazione, il progesterone ha il compito di preparare l’utero a ricevere l’embrione e assicurare il corretto decorso della gravidanza. Sono gli ormoni, infatti, a rendere stabile la mucosa uterina e a mantenere uno spessore adatto alla gestazione. D’altra parte, dopo la fecondazione sarà la placenta a produrre il progesterone necessario a garantire condizione ottimali al feto.

Prepara le ghiandole mammarie per l’allattamento

Durante la gravidanza le ghiandole mammarie si preparano a produrre ed espellere il latte materno. Il progesterone ha come ruolo principale l’aumento delle dimensioni del seno.

In altre parole, un’alta concentrazione di questo ormone prepara il seno a produrre e liberare il latte. Per questo, però, bisogna attendere fino alla nascita del bambino, quando un aumento della prolattina e dell’ossitocina abbassa i livelli di progesterone e consente la fuoriuscita del liquido materno.

Madre e neonato

Salute delle ossa

Mente gli estrogeni partecipano al mantenimento della salute delle ossa già formate, il progesterone contribuisce alla formazione di nuovo tessuto osseo. Per svolgere questo compito deve interagire con gli osteoblasti (le cellule che generano nuovo tessuto osseo); ne stimola l’attività e contribuisce a riparare eventuali danni alle ossa.

Bassi livelli di progesterone e conseguenze sul sistema nervoso centrale

Livelli ottimali di questo steroide favoriscono un corretto equilibrio in quanto a umore e desiderio sessuale. Ad esempio, è stato visto che una bassa concentrazione può produrre alterazioni dello stato d’animo, ansia, nervosismo, insonnia e calo della libido. È stato scoperto, inoltre, che ha effetti protettivi sul cervello e che previene la degenerazione dei neuroni.

Quando avviene l’ovulazione, il progesterone ha il compito di preparare l’utero a ricevere l’embrione e assicurare il completamento della gravidanza.

Si tratta dunque di un ormone che è prima di tutto responsabile della gestazione del bambino. Allo stesso tempo, ha un’azione molto importante sul desiderio sessuale e sull’umore. In ogni caso, un suo deficit può essere contrastato con i farmaci, dopo valutazione e prescrizione medica.