5 consigli per mantenere giovane la mente

· 27 dicembre 2014

Oggigiorno è raro incontrare qualcuno che non si sia mai iscritto in palestra in nessun momento della propria vita. Sembra che la salute del corpo ci preoccupi molto, e questo è molto positivo, ma che cosa succede alla nostra mente? Non vanno ancora molto di moda le cosiddette “palestre mentali”, quindi oggi vi vogliamo offrire una serie di consigli che abbiamo redatto e che, mettendoli in pratica, vi aiuteranno a migliorare le vostre capacità mentali e allo stesso tempo a rallentare l’invecchiamento cerebrale.

Realizzare attività multitasking

In pratica consiste nel portare a termine vari compiti o attività nello stesso momento. Quella più comune tra i giovani è ascoltare la musica mentre studiano. Altri esempi validi potrebbero essere cucinare mentre si guarda la televisione o si ascolta la radio. La capacità di fare diverse cose in contemporanea è determinata dalla corteccia prefrontale del cervello, che può essere allenata così come si rafforzano le gambe correndo o camminando.

Meglio in squadra

Se realizzate o condividete un’attività con altre persone, che sia uno sport o una passione, correrete un rischio minore di soffrire di una malattia mentale. Questo è dovuto al fatto che l’essere umano è un essere sociale per natura, e i legami sociali che stringiamo si ripercuotono sul nostro stato d’animo e psicologico.

Scarabocchiare

Forse leggendo questa parola penserete a uno scherzo, ma non è così. La nostra proposta è avallata da uno studio pubblicato nella rivista Applied Cognitive Psychology, rivista di riferimento per l’ambito della psicologia. A quanto pare, la mente umana esercita una capacità mnemonica e di concentrazione mentale molto importante mentre le mani fanno scivolare la penna sul foglio. Secondo la psicologa Jackie Andrade, questa pratica aiuta a mantenere l’attenzione durante un compito noioso e ad evitare una distrazione non necessaria. Questa è la conclusione a cui è arrivata dopo uno studio basato su delle chiamate telefoniche: chi scarabocchiava mentre parlava al telefono, ricordava più dettagli della chiamata.

Meditare fa bene

La meditazione potrebbe essere vista come l’equivalente dei pesi per i muscoli. Se pratichiamo tanto sport, perché non dedicare 10 minuti al giorno a rilassare la mente e, di passaggio, a esercitare le sue capacità?

Tenete lontana l’obesità

Indipendentemente dalle conseguenze a livello di salute fisica, esiste una forte correlazione tra obesità e riduzione della dimensione del cervello nella fase adulta. Ad arrivare a questa conclusione è stato Paul Thompson, ricercatore della California University. Secondo Paul Thompson, l’eccesso di grasso favorisce l’ostruzione delle arterie, causando una minore irrorazione sanguigna e riducendo la quantità di ossigeno che arriva ai neuroni.