A te, a lei, a voi, alle donne coraggiose

3 dicembre 2015 in Emozioni 44 Condivisi

A te, donna coraggiosa, donna che lotti ogni giorno portando un sorriso come bandiera. A te, donna dagli occhi color della forza, che con uno sguardo trasmetti la tua sensibilità verso la vita e verso tutti quelli che ti circondano.

A te, oggi, va il nostro omaggio perché nessuno più di te ha saputo fare di ogni battaglia il suo proposito per andare avanti nonostante le tempeste. A te, oggi, va la nostra ammirazione, perché riesci a vedere la luce anche nelle tenebre. A te, oggi, vanno le nostre parole per ricordarti che sei piena d’amore, di coraggio e di grandezza.

Donne dai volti e dagli sguardi coraggiosi

Conosciamo il viso di quelle donne coraggiose che lottano per svegliarsi ogni giorno con un sorriso nonostante la loro vita sia avvolta da una nuvola grigia chiamata cancro. Il loro sguardo pieno di coraggio, pieno di forza, fa capire che la vita può essere dura, ma che vale la pena di essere vissuta.

Sono donne coraggiose non perché non hanno paura, ma perché, nonostante questo, hanno deciso di andare avanti.
Condividere
Donna

Per loro, la lotta è una routine, una responsabilità quotidiana, una risorsa, una strategia. Giorno dopo giorno spremono le loro forze e la loro voglia di vivere, impregnando tutti quelli che stanno attorno. Hanno saputo costruire la luce durante ogni difficoltà, durante ogni tempesta.

Si sono armate di coraggio, hanno indossato l’armatura per lottare contro le avversità e hanno accettato il fatto di essere parte attiva nella lotta contro il cancro. Sono donne coraggiose, donne coraggio. La loro grandezza non sta solo nell’atteggiamento di guerriere, ma nella capacità di risorgere e rialzarsi. Perché se c’è una cosa che sanno fare, è quella di tirar fuori tutta la forza che hanno dentro per non arrendersi ed andare avanti.

Hanno saputo trovare in ogni debolezza l’opportunità di costruire la loro forza.
Condividere

I loro volti rivelano che, nonostante le paure, l’incertezza e a volte la sofferenza, sono pronte a continuare a spremere la vita. Sono nonne, madri, figlie, amiche, principesse guerriere di colore rosa il cui scudo è la forza e l’armatura è l’atteggiamento. Nei loro occhi si vede il loro coraggio. Possiamo imparare molto da queste donne, sono grandi maestre.

Donne decise, donne libere, donne coraggiose: donne coraggio. A volte possono demoralizzarsi, possono intristirsi, perdere la voglia di lottare, diventare silenziose e farsi prendere dalla paura. Dimenticano che dentro di loro sono piene di forza e che sono abili costruttrici di ponti per raggiungerla.

Abbraccio

Per questo, il minimo che possiamo fare è prenderci cura di queste donne, ammirarle, ringraziarle e amarle. Accompagnarle nel loro cammino di lotta ed esserci quando ne hanno più bisogno. Abbracciare la loro anima per fare capire loro che non sono sole, che siamo i loro compagni di battaglia. Capire i loro silenzi come simbolo del nostro sostegno e prenderci cura della loro sensibilità verso la vita.

A te che lotti

E ora, a te, a voi, donne coraggiose, dedichiamo queste parole:

“Ammiro la tua forza, la tua capacità di rinascere e di non rinunciare. Ammiro la tua voglia di rialzarti e continuare, il tuo potenziale per andare avanti. Ammiro il tuo cammino. Sei forte, sei grande, sei bella. Sei piena di coraggio, di amore e di vita. I tuoi occhi sono il riflesso delle tue battaglie e il tuo sorriso il motore della tua vita quotidiana. Tu sei un esempio da seguire, una vera maestra.

Può essere che sia arrivato senza avvisare, senza chiedere il permesso per stabilirsi dentro di te. Può essere che la paura ti abbia invaso e che l’incertezza sia diventata la tua migliore amica. Ma tu, con il tuo coraggio, con la tua forza interiore e la tua lotta, hai saputo trovare la luce anche nelle tenebre.

Nessuno sa quanto fa male, né la paura che comporta. Nessuno sa come ti senti né quello che pensi. Ma ricorda chi sei e fino a dove puoi arrivare. Ricordati della tua forza interiore, tutto il tuo potenziale. Tu puoi tutto”.

Guarda anche