Frasi di Maria Montessori: le 10 migliori

· 19 marzo 2018

Maria Montessori è stata una delle grandi menti del XX secolo. Fu dottoressa, psicologa, psichiatra, filosofa, antropologa, biologa, pedagogista e scienziata. Il suo bagaglio culturale era impressionante. Fu anche la prima donna italiana a laurearsi in medicina. Oggi ricordiamo alcune frasi di Maria Montessori.

Maria Montessori ha rivoluzionato l’educazioneLe sue idee e le sue teorie hanno avuto un impatto globale sulla pedagogia. Molti dei suoi insegnamenti vengono applicati ancora oggi, sebbene non sempre chi ne fa uso ne conosce la provenienza.

Nelle frasi di Maria Montessori sono riflesse molte delle idee che presentò in merito all’educazione. Il suo approccio era amorevole e rispettoso verso il bambino. Diede un valore molto importante al gioco e un ruolo centrale all’autonomia. A seguire presentiamo alcune delle frasi di Maria Montessori più celebri.

“Il vero fine del movimento non è favorire una migliore respirazione o nutrizione, ma deve servire per tutta la vita e per l’economia spirituale e universale del mondo.”

-Maria Montessori-

Frasi di Maria Montessori

Aiutare i bambini

Una delle frasi di Maria Montessori dice quanto segue: “Chi è servito, invece di essere aiutato, in certo modo è leso nella sua indipendenza. Questo concetto è il fondamento della dignità degli uomini: ‘non voglio essere servito perché non sono un impotente, ma dobbiamo aiutarci gli uni gli altri, perché siamo esseri socievoli’; ecco ciò che bisogna conquistare prima di sentirsi veramente liberi.”

Una bambina che si mette le scarpe

Il concetto di aiuto per Maria Montessori verte sempre sulle conseguenze di non chiarire cosa è il sostegno e che cosa non lo è. Facilitare le cose al bambino senza motivo invece di aiutarlo serve solo a bloccarlo. Lo ribadisce dicendo che “qualsiasi aiuto inutile è un ostacolo per lo sviluppo”.

Il significato dell’educazione

Maria Montessori stabilisce una stretta relazione tra l’educazione e la libertà. Si insegna e si apprende per essere più indipendenti e atonomi. Per evitare di essere manipolati e poter agire in modo cosciente e senza pressioni. Una delle frasi di Maria Montessori dice che “lo sviluppo è un impulso verso un’indipendenza sempre maggiore; assomiglia alla freccia che lanciata con l’arco, vola dritta, sicura e forte”.

Il maestro è una guida in questo processo verso l’autonomia. Non può né deve far sì che i suoi alunni dipendano da lui. Al contrario, il suo obiettivo è quello di farli dipendere sempre meno da lui. Maria Montessori lo ricorda ancora una volta: “Il più grande segno di successo per un insegnante è poter dire -i bambini stanno lavorando come se io non esistessi-“.

L’educazione cambia tutto

Montessori era certa del fatto che l’educazione fosse un fattore chiave per cambiare il mondo. Pensava che fosse l’ambito, per eccellenza, per dare una migliore direzione alla storia dell’umanità. Una delle frasi di Maria Montessori dice: “Se v’è per l’umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l’uomo“.

Bambino che gioca

Allo stesso modo, un’altra delle frasi di Maria Montessori segnala: “L’educazione sin dagli albori della vita potrebbe cambiare realmente il presente e il futuro della società”. Tanto nel postulato precedente, come in questo, si pone l’accento sul valore del bambino come costruttore di nuove realtà. Sul ruolo determinante dell’educazione come l’ambito che rende possibili questi grandi cambiamenti.

Dimensione fisica e mentale

Gran parte del metodo pedagogico di Maria Montessori si basa sul facilitare l’interazione del bambino con la sua realtà. Non deve solo osservala, ma entrarvi in contatto, esplorarla e imparare da tale esperienza. Non vedeva una divisione netta tra l’elemento fisico e quello mentale. Al contrario, riteneva che queste due dimensioni fossero perfettamente complementari.

Questo concetto viene evidenziato nella frase: “Se si considerasse da un lato la vita fisica e dall’altro la vita mentale, si andrebbe a spezzare il ciclo di relazione e, conseguentemente, le azioni dell’uomo rimarrebbero dissociate dal cervello”.

Trasmettere l’educazione a un bambino

Per Maria Montessori, l’educazione era un processo integrale. Non serve solamente a formare delle menti, ma delle persone. Per questo motivo, insegnare non vuol dire solo trasmettere delle conoscenze. È anche un atto etico, di rispetto e amore. Esprima la grande differenza tra educazione e istruzione nella seguente frase: “L’insegnamento migliore utilizza la minor quantità di parole necessarie per il compito”.

Una maestra con degli alunni

Una delle più belle frasi di Maria Montessori recita quanto segue: “Se critichi un bambino troppo spesso, imparerà a giudicare gli altri”. Con tale affermazioni vuole sottolineare il fatto che, in fin dei conti, il bambino riflette ciò che l’adulto gli trasmette.

Il metodo Montessori è uno dei più lucidi e intelligenti della pedagogia. Il suo impatto è stato molto forte. Quasi un secolo dopo la sua comparsa continua ad essere vigente, perché è frutto di una profonda sensibilità e di una chiarezza schiacciante.