5 importanti insegnamenti della depressione

5 importanti insegnamenti della depressione

Ultimo aggiornamento: 27 aprile, 2016

La depressione in sé non avvisa quando arriva: può comparire da un momento all’altro. Nonostante si possano manifestare alcuni sintomi (anche molto in anticipo), il confine tra la tendenza alla depressione e la depressione vera e propria è talmente labile che è come trovarsi a un passo da un burrone e caderci dentro. La depressione può presentarsi dopo un momento di immensa allegria o proprio quando pensiamo di aver ottenuto ogni cosa.

Lo sguardo di un bambino, osservare un tramonto o altre abitudini quotidiane che apparentemente sembrano piacevoli e confortanti, o addirittura trascendenti, possono tramutarsi in fattori di crisi. Ad esempio, cominciare una ricapitolazione della propria vita oppure evocare un fatto particolare della propria esistenza che ha lasciato qualcosa in sospeso. E a quel punto comincia la tempesta che fino a quel momento era rimasta latente.

Depressione rappresentata in quadro

Non pre-occuparsi. Vale a dire, non anticipare una preoccupazione che genera ansia senza diventare disinteressati o apatici nei confronti delle varie situazioni e dei problemi dell’esistenza. La preoccupazione per il futuro e l’impotenza verso l’incertezza e le vicissitudini della vita ci spingono verso una condizione di paura ricorrente e questo, a sua volta, ci può portare a una profonda depressione.