La depressione non intende ragioni

La depressione non intende ragioni

Ultimo aggiornamento: 20 gennaio, 2017

Vi sarà capitato di sentirvi tristi, scoraggiati, privi di forze, magari senza un motivo apparente. Forse nella vostra vita le cose vanno più o meno bene, avete un lavoro che vi permette di vivere, un compagno, una casa, ma qualcosa dentro di voi non va bene. Una tristezza che, senza motivo, vi impedisce di alzarvi dal letto, la cosiddetta “depressione endogena” o “depressione malinconica”.

È molto difficile spiegare questa depressione che sorge dall’interno, che quasi vi impedisce di respirare, che vi fa sentire come se aveste sulle spalle tutto il peso del mondo. Agli occhi della gente non sta succedendo nulla, ma voi non riuscite a combattere quel sentimento che vi fa sentire stanchi e senza voglia di fare nulla.

Per le persone è più difficile capire come vi sentite quando le catene che vi legano al letto sono invisibili, quando il dolore impregna il vostro corpo, ma non ci sono ferite fisiche a dimostrarlo. La depressione non intende ragioni, ma comprende la colpa, la disperazione e la mancanza di piacere o voglia di vivere.

donna-triste

Il dolore che provo è invisibile ai tuoi occhi perché non ci sono ferite che giustifichino quello che provo. A volte faccio perfino fatica ad esprimere a parole quello che sto vivendo. La depressione semplicemente arriva e mi invade, impedendomi di pensare a tutte le cose belle che ho. Il mondo diventa un luogo ostile e ogni movimento mi ricorda quanto mi sento inutile.