Non chiedere alla fortuna quello che può dare solo l’impegno

· 21 marzo 2016

Per ottenere qualcosa che vogliamo con tutte le nostre forze, il primo passo è sempre mostrare di avere l’iniziativa e di volerci impegnare per raggiungere l’obiettivo. La fortuna può condizionare i nostri successi, siamo infatti circondati dalle condizioni e dalle conseguenze delle nostre azioni, ma sarà sempre l’impegno il fattore principale.

La volontà che aggiungiamo alla nostra intelligenza, alla creatività e al lavoro, ad esempio, permetterà al nostro traguardo di avvicinarci sempre di più, permettendoci di realizzare i progetti che più desideriamo. Avere fiducia nella fortuna può aiutare, ma solo se siamo disposti a trarne vantaggio.

L’atteggiamento giusto è il miglior amico dell’impegno

Impostare la mente sull’idea che avremo successo solo se ci impegniamo è sbagliato, tanto quanto pensare che la sola fortuna farà il lavoro al posto nostro. In altre parole, è utile accettare fin da subito l’idea di poter avere successo come no, nonostante lo sforzo e l’impegno che dedichiamo al raggiungimento del nostro obiettivo.

Se hai un atteggiamento positivo e ti sforzi costantemente per dare il meglio di te, con il tempo supererai i tuoi problemi più banali e ti ritroverai pronto ad affrontare sfide ben più grandi.
Pat Riley
Ragazza-che-vola-con-uccelli

La realtà è che i nostri risultati non sempre sono quelli che ci meritiamo, inoltre dobbiamo essere ben consapevoli del fatto che non possiamo ottenere tutto quello che vogliamo, nemmeno con tutto il nostro impegno. Abbiamo limiti personali e sociali: l’impegno è un fattore importante, ma non è tutto.

Per questo motivo, l’atteggiamento con cui affrontiamo le cose che ci capitano è davvero importante ed è considerato il migliore amico dell’impegno: un atteggiamento positivo di fronte alle nostre sfide ci aiuterà a riconoscere i nostri traguardi e ad avvicinarci sempre di più ad essi.

Non credere nell’impegno porta al conformismo

Al giorno d’oggi siamo sempre più propensi a pensare che “gli altri” fanno sempre meno fatica di noi a raggiungere i loro obiettivi, “hanno fortuna”, e che per questo dobbiamo adattarci a ciò che la vita vuole darci. Il conformismo arriva quando ci convinciamo che la fortuna è più importante dell’impegno e che il fallimento è positivo perché non ci aspettavamo un successo.

La nostra ricompensa si trova nello sforzo e non nel risultato. Uno sforzo totale è una vittoria completa.
Mahatma Gandhi

Proprio come ha detto Gandhi, la nostra vittoria più grande dovrebbe essere la consapevolezza del nostro impegno in un progetto e di quello che abbiamo potuto dare di noi. Il risultato è importante, ma anche il nostro sviluppo personale lo è.

Non credere nello sforzo e in ciò che facciamo giorno dopo giorno per realizzare i nostri sogni ci porta solo ad adattarci ad essere quel tipo di persone che in realtà non vogliamo essere, che non si sono realizzate come desideravano.

 Ragazza-che-vola-su-una-piuma

La disciplina e l’educazione dei bambini: elementi chiave per valorizzare lo sforzo

Una delle basi di queste nozioni sta nell’insegnamento e nel modo in cui viene impartita la disciplina nei bambini. Sono elementi fondamentali per la crescita individuale e collettiva della società: educare un bambino ai principi dello sforzo e dell’impegno significa dargli gli strumenti necessari per non smettere di migliorarsi anche da adulto.

Tutti abbiamo dei sogni. Ma perché questi sogni diventino realtà, serve una grande dose di determinazione, dedizione, autodisciplina e impegno.
Jesse Owens

L’esempio è sempre un modo utile di insegnare qualcosa, quindi se in qualità di adulti crediamo nel potere dell’impegno al di là della fortuna, saremo in grado di trasmetterlo anche ai nostri bambini. Così, impareranno ad affrontare le difficoltà, a fare meno capricci e ad essere più costanti, a capire l’importanza di migliorarsi sempre, etc.