Ossitocina: l’ormone della felicità…e della fedeltà

· 26 dicembre 2014

È ampiamente noto l’effetto di questo speciale ormone, ossitocina, in quanto chiave per la felicità dell’essere umano. Secreto mentre si fa sport, si balla, si canta o si abbraccia qualcuno, l’ossitocina (ormone necessario durante il parto) sembra però essere anche il responsabile della fedeltà tra le coppie.

Secondo quanto riportato sulla rivista Journal of Neuroscience, alcuni ricercatori tedeschi hanno scoperto che questo ormone rende gli uomini più fedeli. L’ossitocina, o ormone della fedeltà come potremmo denominarla, potrebbe rappresentare, quindi, un aiuto per le relazioni monogame.

Cos’è l’ossitocina?

Questo ormone, prodotto nell’ipotalamo, una zona del cervello, è assolutamente necessario durante il parto e l’allattamento, ma è anche coinvolto in modo diretto nella creazione dei legami sociali (famiglia, coppia) e nell’aumento della fiducia tra gli individui.

Gli studiosi volevano determinare il ruolo di questa sostanza chimica nel mantenimento delle relazioni monogame. Nella ricerca, guidata da René Hurlemann, dell’Università di Bonn, gli studiosi hanno somministrato ossitocina e un placebo ad un gruppo di uomini eterosessuali.

Dopo mezz’ora, agli uomini veniva mostrata una donna, poi indicata come la “seduttrice”. La donna doveva passare tra i volontari, ai quali fu chiesto di indicare quella che secondo loro fosse una “distanza corretta” e una “distanza pericolosa”.

Il sorprendente risultato dello studio

Gli esperti verificarono che quando l’attraente seduttrice si avvicinava o li seduceva, gli uomini sposati o fidanzati a cui era stata somministrata l’ossitocina mantenevano una distanza di gran lunga superiore rispetto a quelli che avevano ricevuto il placebo.

Tuttavia, l’ossitocina non ebbe nessun effetto sui soggetti single. Precedenti ricerche su topi di campagna avevano già indicato l’ossitocina come la chiave per la fedeltà nella specie animale.

“Il nuovo studio evidenzia che l’ossitocina può avere un ruolo simile anche nella specie umana.” L’ossitocina è nota per la sua capacità di aumentare la fiducia nelle persone. Per questo motivo, si pensò che gli uomini sotto l’influsso dell’ormone si sarebbero avvicinati di più alla donna seduttrice, ma avvenne il contrario, spiega Hurlemann. Gli uomini con una relazione stabile a cui venne somministrata l’ossitocina mantennero una distanza maggiore dalla donna rispetto ai single.

In seguito a questo studio, inoltre, si è scoperto che l’ossitocina non presentava tali effetti quando ai soggetti coinvolti veniva presentato un altro uomo. Lo studio suggerisce, quindi, che l’azione generale dell’ossitocina nei confronti della promozione di un comportamento monogamo è lo stesso nei roditori e negli esseri umani.