Quando amare a distanza è una scelta

· 15 marzo 2017

Ci sono molti modi di intendere l’amore, molte forme di amare e sentirsi amato, ma alcune di esse vengono giudicate negativamente da chi non riesce a comprenderle. Una di queste forme peculiari di vivere l’amore è amare a distanza per scelta.

Non parliamo di quelle coppie che si vedono obbligate dalle circostanze a vivere separate, per motivi di lavoro o di famiglia per esempio, ma di quelle che decidono volontariamente di non vivere sotto lo stesso tetto.

Amare a distanza è, in definitiva, essere una coppia, ma senza vivere come una coppia. È come un fidanzamento permanente nel quale la parte dell’intimità del poter vivere assieme viene rifiutata. Le altre attività vengono realizzate come qualsiasi altra coppia, ma l’idea di andare a vivere assieme, semplicemente, non viene presa in considerazione.

Questo modo di intendere l’amore viene visto con sorpresa e reticenza dal resto della società, soprattutto da quelle coppie che desiderano la convivenza, ma non possono realizzarla. Non riescono a capire come possa esistere un amore nel quale vi sia la rinuncia esplicita del condividere l’intimità offerta dalla vita sotto lo stesso tetto. Si convincono che dietro a tale decisione vi sia una profonda paura ad impegnarsi.

L’amore ha mille forme. Si adatta ad ogni coppia come una seconda pelle. Per questo motivo, l’amore ha mille significati e modi di intendersi, ma abbiamo accesso solo ad alcuni di essi, quelli che abbiamo provato in prima persona.

Amore a distanza o amore fatuo?

Secondo la Teoria Triangolare di Sternberg, affinché vi si possa parlare di amore maturo e completo, devono darsi tre pilastri fondamentali: 

  • L’intimità, che darebbe origine a sentimenti che promuovono la vicinanza, il vincolo e la connessione nel seno di una relazione. All’interno di questa intimità, si approfondirà la mutua conoscenza e si stabilirà la fiducia.
  • La passione, che si rifletterà nell’intenso desiderio di unione con l’altro.
  • L’impegno, avrebbe a che fare con la fedeltà verso le norme pattuite con il partner, quelle pattuite in modo esplicito e quelle pattuite in modo implicito. Questa componente permetterebbe di proteggere il rapporto nei momenti felici e in quelli difficili.

Nel caso dell’amore a distanza, mancherebbe l’intimità, dunque, secondo questo autore, ci troveremmo davanti al cosiddetto amore fatuo. L’amore fatuo è quello nel quale è la passione a far funzionare la relazione e a mantenere uniti i membri della coppia. Li unisce solo la gioia che ottengono dall’altro e, pertanto, si impegnano a passare tutto il tempo possibile insieme, ma senza arrivare a conoscersi davvero dato che l’intimità non esiste.

Si capisce, dunque, che per amore fatuo si intende un amore che si sostiene a base di passione ed impegno, ma nel quale non si è sviluppata un’intimità che abbia fatto sorgere la fiducia. In questo senso, bisogno aggiungere che l’intimità si costruisce poco a poco nella coppia e che compare in modo più tardivo rispetto ad altri elementi di unione, come la passione che è solita presentarsi sin dall’inizio del rapporto.

Amore a distanza o paura di soffrire?

In termini più colloquiali, siamo soliti equiparare l’amare a distanza con la paura che ci spezzino il cuore. Como dice Fernando Alberca, la paura di impegnarsi si presenta nelle persone che restano nella fase dell’innamoramento e che sono incapaci di accedere alla fase successiva, quella dell’amore. Questo succede perché, per poter parlare di amore, dobbiamo mostrarci vulnerabili.

Aprirsi, mostrare la propria autenticità, la propria essenza ad un’altra persona vuol dire mostrarsi vulnerabili alla stessa. Per le persone che hanno paura di essere ferite, dunque, evitare un’intimità nella quale dovrebbero mostrarsi vulnerabili è un’opzione allettante.

Amare a distanza, inoltre, vuol dire non convivere, dunque se vi sarà una rottura, l’elaborazione della stessa non sarà così intensa, poiché i legami stabiliti erano minori. È così perché il proprio domicilio non è un luogo comune, bensì un rifugio personale e sicuro in cui recarsi. Tuttavia, impedisce di amare a tutti i livelli, con tutta la propria anima e tutta la propria pelle. La paura di soffrire, che ci spezzino il cuore, impedirà di vivere molti aspetti dell’amore che meritiamo di assaporare. Smettetela di avere paura, rischiate e non amate a distanza, ma con tutto il cuore.