Voglio sapere la verità, decido io se fa male o no

1 dicembre 2015 in Emozioni 0 Condivisi

Nessuna ama le bugie. Non ci piacciono le bugie pietose e nemmeno che gli altri decidano per noi cosa dobbiamo o non dobbiamo sapere. Se la verità fa male, siamo noi a doverlo decidere.

Le persone hanno la cattiva abitudine di nascondere le cose che fanno, dicono o pensano perché credono, così, di evitare di ferire gli altri. In realtà, però, non c’è niente che ferisce più della menzogna, della falsità e dell’ipocrisia. Ci fanno sentire piccoli e allo stesso tempo vulnerabili, oltre a generare sfiducia e insicurezza verso gli altri.

Non c’è niente che ci distrugga e ci faccia più male del fatto che decidano per noi, che tradiscano la nostra fiducia o che ci ritengano incapaci di tollerare e sopportare certe esperienze.
Condividere
Cuore

Nessun sentimento è inutile

Durante la nostra vita, soffriamo e piangiamo per centinaia di situazioni causate da altri. Tuttavia, questi sentimenti non finiscono mai in un sacco bucato, al contrario, gran parte di ciò che impariamo passa per la sofferenza e il dolore.

Proprio così, soffrire ci permette di conoscerci meglio, di comprenderci e di capire che niente dura per sempre, nemmeno il dolore. In questo modo riusciamo a gestire le nostre emozioni o, in altre parole, uscire dal tunnel.

La nostra vita è solo nostra, la viviamo come meglio crediamo e non come ci dicono gli altri. Potremmo decidere per qualcun altro la persona che dovrebbe amare e in che modo? No, sarebbe una pazzia. Molti ci provano, è vero, ma sempre senza successo proprio perché non è giusto decidere per gli altri.

Donna

Il potere di dire le cose in faccia

Dire le cose in faccia significa essere sinceri, niente di più niente di meno. Le persone confondono la sincerità con mancanza di educazione, di tatto, di prudenza. Dato che la sincerità è un termine che crea ambiguità e ognuno vi attribuisce un significato diverso, cerchiamo di approfondire il concetto.

Essere sinceri non è dire tutto quello che ci passa per la mente, né dirlo in modo brusco o in qualsiasi momento. Essere sinceri con criterio, etica ed empatia non vuol dire mascherare la realtà, ma adattare la comunicazione al momento e alla persona che abbiamo davanti.

La sincerità ci rende amici, persone leali, integre, ovvero buone persone. Ovviamente, quando non diciamo o non ci dicono la verità spesso le intenzioni non sono cattive, anzi. Tuttavia, dobbiamo capire che non dicendo la verità manchiamo di rispetto alla persona interessata.

Non possiamo prendere decisioni per gli altri perché è come fare loro del male. Un male irreversibile che distrugge tutte le leggi alla base di un rapporto solido ed equilibrato.
Condividere

Di fatto, quando mentiamo a qualcuno, lo priviamo dell’opportunità di gestire il suo dolore e di imparare la lezione che dovrebbe imparare. Per questo è qualcosa di totalmente ingiusto.

Sostegno

La sincerità fa male a chi vive in un mondo di bugie

La sincerità non fa mai male, quello che fa male è la realtà. Mostrare sincerità è sempre un grande gesto, nonostante tutto e tutti. Tuttavia, può capitare che qualcuno preferisca vivere in un mondo di fantasia ed estraneo alla realtà. In questo caso, tutto è rispettabile.

Il lato brutto del mentire o del tenere nascosta la verità è che queste azioni non fanno altro che mettere in dubbio tutto, quindi demoliscono la fiducia, la sicurezza e i sentimenti di amore più potenti.
Condividere

In definitiva, la verità costruisce e la bugia distrugge. Ognuno di noi è in grado di tollerare la realtà che lo riguarda e, di conseguenza, di risolvere eventuali danni che potrebbero verificarsi.

Non possiamo vivere nella speranza che la vita sia tutta rose e fiori, né per noi né per gli altri. Cerchiamo di essere sinceri il più possibile e di non privare gli altri della possibilità di crescere superando le avversità o le difficoltà del loro cammino.

In conclusione, non dimentichiamo che proteggere qualcuno da un dolore con il rischio di causargliene uno ben peggiore va contro ogni senso e ogni logica. Agiamo di conseguenza.
Condividere

Immagini per gentile concessione di Claudia Tremblay e Christian Schloe.

Guarda anche