Affrontare una crisi di coppia in 10 passaggi

6 Ottobre 2019
Questo decalogo per affrontare un conflitto di coppia ci parla di atteggiamenti e comportamenti semplici. Elementi che, anche se possono sembrare logici o banali, dimentichiamo o ignoriamo fino a permettere a un conflitto di incrinare il rapporto.

Per quanto due persone si amino e mantengano una relazione che potremmo definire armonica, prima o poi dovranno affrontare una crisi di coppia. È inevitabile e anche salutare. Il conflitto è un’opportunità di analizzare e decidere, per questo una coppia in crisi deve sapere come affrontare il conflitto.

All’altro estremo, esistono le coppie che vivono nella contraddizione continua, che discutono per ogni minima cosa, ma pur così sentono che il loro amore è sufficiente a mantenere la relazione intatta. Forse si tratta semplicemente del fatto che non sanno ancora affrontare un conflitto e, per questo, non riescono a uscire da questo circolo vizioso.

Esistono alcuni semplici passaggi da tenere sempre in mente per affrontare una crisi di coppia. Sono alcune indicazioni che possono sembrare semplici e ovvie, ma che in molti casi vengono ignorate, lasciando spazio al conflitto o a un accordo che non soddisfa nessuno dei due. Vediamoli insieme.

“Non esiste un amore in pace. È sempre accompagnato da agonia, estasi, allegria intensa e tristezza profonda.”

-Paulo Coelho-

Coppia in crisi

Decalogo per affrontare una crisi di coppia

1. Ritrovare la serenità e poi parlare e agire

L’ira, accompagnata dall’impulsività, è uno dei fattori che logora qualsiasi relazione. Si scatena semplicemente perché siamo abituati a reagire in modo esplosivo, ma si può cambiare.

Possiamo abituarci a restare in silenzio, mentre passa l’ondata di furia che porta solo conseguenze negative, e aspettare di ritrovare la serenità prima di parlare. Sembrerà banale, ma una coppia in crisi non risolve mai nulla urlando.

2. Il beneficio del dubbio: un’ancora di salvezza per la coppia in crisi

Le certezze sono molte meno di quelle che pensiamo, mentre il dubbio, inteso come prudenza, dovrebbe occupare molto più spazio nella nostra mente.

Lasciate che il partner esponga le sue ragioni, le sue intenzioni e le sue azioni. Aprite la mente per cercare di capire il suo punto di vista. La comprensione è un investimento molto redditizio.

3. Parlate di come vi sentite con onestà

Uno dei modi per affrontare una crisi di coppia è concentrarvi su quello che sentite, più che su quello che pensate. Esprimere i vostri sentimenti con sincerità è un atto di liberazione per voi e arricchisce il partner.

L’espressione che nasce dal cuore stimola la comprensione e rende più forte il vincolo fra due persone.

4. Urlare e offendere non serve

Le urla e le offese non fanno altro che alimentare il conflitto e ferire la dignità; anche se in preda a una discussione lo dimentichiamo, è così che vanno a finire tutte le liti di una coppia in crisi.

Urlando e ignorando la sensibilità del partner, lo si autorizza automaticamente a fare lo stesso. A lungo andare, aumenteranno la distanza e il rancore.

5. Assumersi le proprie responsabilità è fondamentale per affrontare una crisi di coppia

Spesso cerchiamo la giustificazione delle nostre azioni in quelle degli altri. “Mi fai perdere le staffe”, diciamo, come se gli altri potessero dirigere il nostro comportamento a piacimento.

Affrontare una crisi con maturità significa iniziare a esaminare la situazione assumendosi le proprie responsabilità su quanto accaduto. Cercare di dare la colpa all’altro non risolve una crisi.

6. La vittima e il carnefice

Il vittimismo non serve mai a nulla, ancor meno quando si tenta di risolvere una crisi di coppia. Quando una persona si mette nei panni della vittima e, ovviamente, mette l’altro nella posizione del carnefice, si distorce la responsabilità reale sia dell’uno che dell’altro.

Agendo in questo modo, il primo assume un atteggiamento infantile, mentre l’altro acquisisce poteri immaginari. In poche parole, si aggiunge confusione alla situazione già precaria.

7. Ascoltare in silenzio per risolvere una crisi di coppia

Nel silenzio possiamo lavorare con il nostro dialogo interiore, con quei messaggi che dedichiamo a noi stessi. In una conversazione, il silenzio è il preludio educato a un dialogo sano, in cui si rispetta il turno di parola.

Interrompere è un atteggiamento che genera ulteriore tensione, perché irrita e svela il desiderio di imporci. Una buona pratica per affrontare una crisi di coppia è quella di limitare il tempo dell’intervento e rispettare il turno di parola.

8. Concentrarsi sulle soluzioni

È molto più semplice affrontare un conflitto di coppia da una prospettiva costruttiva. Questo si riflette nella proposta di una discussione, con l’obiettivo dichiarato di cercare delle soluzioni, invece di affondare ancora di più nel malessere.

Se vi concentrate sul modo in cui si potrebbe risolvere il problema, sarete già più vicini all’uscita dal conflitto.

Coppia che si riconcilia

9. Si può sanare il passato, ma non cambiarlo

Se uno, o entrambi, i membri della coppia affrontano la crisi come una resa dei conti, in cui si pretende un risarcimento per gli errori del passato, la discussione è destinata a fallire.

In questo caso, infatti, la persona che cerca il risarcimento si pone in una posizione di potere di fronte alla debolezza dell’altro che assume una posizione difensiva per non assumersi le sue responsabilità.

In questo modo si rompe l’equilibrio necessario per risolvere il conflitto.

10. Non c’è spazio per le minacce se si vuole risolvere una crisi di coppia

La minaccia di abbandono o di ferire l’altro sono forme di violenza psicologica. In un momento determinato potreste avere la sensazione che minacciare l’altro possa funzionare, ma scoprirete presto che in questo modo non si risolve nessun conflitto.

La minaccia impone uno scenario in cui uno vince e l’altro perde; vincitori e vinti, ovvero il peggiore risultato di qualsiasi negoziazione.

Non serve nemmeno alimentare il rancore. Dobbiamo perdonare ed essere perdonati. Tutti sbagliamo e meritiamo un’opportunità di rimediare all’errore, di chiedere scusa.

Infine, vi ricordiamo che la volontà, la disponibilità e l’apertura mentale sono gli ingredienti più importanti per la risoluzione di qualsiasi conflitto. Si tratta solo di coltivare la nostra educazione emotiva per offrire risposte più intelligenti ai problemi della coppia e che rappresentano vere e proprie sfide per due persone che si amano.

  • Beck, A. T. (2009). Con el amor no basta: cómo superar malentendidos, resolver conflictos y enfrentarse a los problemas de pareja. Barcelona [etc]: Paidós, 2003 Barcelona [etc.]: Paidós, 2003.