Amare significa essere pronti a lasciare andare

Amare significa essere pronti a lasciare andare

Ultimo aggiornamento: 13 maggio, 2016

Il possesso e la paura sono contrari all’atto di amare. Per vivere a pieno questo sentimento, è necessario imparare a lasciare liberi, a lasciare andare, a liberarci di ciò che non ci appartiene, che non è nostro. Tutto ciò che amiamo ha la caratteristica di essere libero, quindi effimero e variabile.

Quando amiamo, facciamo fatica a lasciare andare quello a cui ci aggrappiamo. All’improvviso, ci ritroviamo in una situazione di dipendenza che abbiamo alimentato noi stessi senza nemmeno rendercene conto.

Avete mai avuto paura che finisse una storia d’amore? Probabilmente sì, e una situazione del genere crea malessere e sofferenza. Cominciamo le relazioni con tanto entusiasmo e speranza, all’inizio sembra tutto perfetto ed eterno. La realtà, però, è ben diversa, perché tutto quello che ha inizio può anche finire, cambiare o trasformarsi.

Libertà2

Ci illudiamo che ci siano cose permanenti e, quindi, ci comportiamo e agiamo come se lo fossero. In questo modo, ci inganniamo dicendoci che ci saranno sempre determinate sensazioni, persone che non cambieranno mai e situazioni che resteranno così come desideriamo. Tutto questo fa parte della storia che ci piace raccontarci per non affrontare la realtà.