Bevande gassate e aggressività nei bambini

4 Febbraio 2019
La letteratura scientifica ha messo in evidenza il chiaro vincolo tra consumo di bevande gassate e aggressività nei bambini.

Molti genitori stentano a credere che il consumo di bevande gassate possa favorire lo sviluppo di un atteggiamento aggressivo nei bambini. Ebbene, per quanto possa sembrare esagerato, questo concetto è stato avvallato scientificamente. Il legame tra bevande gassate e aggressività nei bambini è stato oggetto di numerosi studi.

La letteratura scientifica ha messo in evidenza il chiaro vincolo tra il comportamento aggressivo e il consumo di bibite gassate nei bambini. Ma succede con tutte le bevande o solo con alcune? Il motivo è da ricercare negli zuccheri, nella caffeina, nella carbonatazione, negli additivi o è dovuto a una combinazione di vari fattori?

Scoprite a seguire il legame tra consumo di bevande gassate e aggressività nei bambini.

Bibite gassate, bambini e salute

Siamo sempre più coscienti dell’importanza di escludere o limitare le bevande zuccherate nella  dieta dei bambini. Medici e nutrizionisti hanno dichiarato che queste bibite sono fonte di calorie vuote e contribuiscono al fenomeno dell’obesità infantile. I dentisti consigliano ai genitori di non far consumare bevande zuccherate ai loro figli, poiché sono una delle principale causa delle carie.

Molte bevande gassate contengono inoltre la caffeina, la quale non si limita ad alterare i bambini e ritardare l’ora in cui conciliano il sonno. La caffeina può causare anche mal di testa, mal di stomaco, nervosismo e disturbi del sonno. Bastano piccole dosi per far comparire nei bambini questi effetti.

Bambino che mostra il pugno

Bevande gassate e aggressività nei bambini

I problemi di comportamento associati alle bevande gassate non possono essere presi alla leggera. Se i problemi di salute non sono sufficienti per invogliare i genitori a eliminarle dal carrello della spesa, i problemi comportamentali che ne derivano potranno spingerli ad adottare le giuste misure.

Uno studio del 2013 pubblicato sul The Journal of Pediatrics ha rivelato che l’aggressione, i sintomi dell’astinenza e i problemi di attenzione sono legati al consumo di bevande gassate nei bambini (Suglia, 2013).

La ricerca ha coinvolto 3000 bambini di 5 anni provenienti da 20 città diverse degli Stati Uniti. Per ottenere tale risultato, è stato necessario isolare l’influenza delle bevande gassate sulla condotta dei piccoli, separandola da fenomeni quali la depressione materna, la reclusione del padre o la violenza domestica.

Gli studiosi hanno riscontrato che il consumo di queste bevande è legato a comportamenti aggressivi. I bambini che bevono quattro o più bevande gassate al giorno raddoppiano la possibilità di distruggere oggetti appartenenti ad altre persone.

Il vincolo non è chiaro

Il vincolo tra il consumo di bevande gassate e l’aggressività nei bambini non è chiaro. Trattandosi di bevande altamente processate, i ricercatori sospettano che ingredienti come l’acido aspartico o l’acido fosforico possano essere i responsabili dei problemi di condotta.

Anche la caffeina è probabilmente parte del problema, giacché è stata relazionata ad alcuni problemi di comportamento nei bambini.

Il consumo di queste bibite può alterare anche i livelli di glucosio nel sangue. Un basso livello di glucosio può portare i bambini a desiderare questi prodotti, diventando allo stesso tempo scontrosi o aggressivi.

I pericoli del consumo di bevande gassate negli adolescenti

Gli studi hanno ricondotto alle bibite gassate anche i problemi comportamentali ed emotivi degli adolescenti. Una ricerca pubblicata sull’International Journal of Injury Control and Safety Promotion ha infatti correlato il consumo di bevande gassate ad aggressione, depressione e comportamenti suicidi negli adolescenti (Solnick e Hemenway, 2013).

Secondo i ricercatori, più bevande si bevono a quell’età, più aumenta la possibilità che i ragazzi si caccino nei guai. È stato riscontrata anche una maggior probabilità che l’adolescente si senta triste o disperato e che presenti pensieri o comportamenti suicidi.

Adolescente che beve una bevanda a base di cola

Il comportamento aggressivo può essere correlato alle bevande gassate

Tra i molti fattori che spingono i bambini a diventare sistematicamente aggressivi rientra anche il consumo di bibite gassate. Eliminare questi prodotti dalla loro dieta può migliorare considerevolmente la loro condotta.

In questa categoria rientrano le bevande gassate e zuccherate, i succhi concentrati, bibite con caffeina o energetiche. Queste ultime, consumate soprattutto in ambito sportivo, sono particolarmente pericolose per i più piccoli. Molte delle bevande elencate contengono stimolanti come il guaranà e la taurina, oltre ad alte quantità di caffeina.

  • Cartwright, M.M. (2013): Do Soft Drinks Really Make Kids More Aggressive. Phycology Today. Recuperado de https://www.psychologytoday.com/us/blog/food-thought/201308/do-soft-drinks-really-make-kids-more-aggressive
  • Solnick S.J y Hemenway D. (2013): Soft Drinks Aggression y Suicidal Behaviour in US High School Students. International Journal of Injury Control and Safety Promotion, 21(3), 266-273. doi: 10.1080/17457300.2013.815631
  • Suglia S.F, Solnick S. y Hemenway D. (2013). Soft Drinks Consumption Is Associated With Behavior Problems in 5-Year-Olds. The Journal of Pediatrics, 163(5), 1323-1328.