Capire la paura per affrontarla

· 23 aprile 2015

Quello che ci provoca paura e timore può arrivare a paralizzarci, ma la maggior parte delle volte essa non esiste davvero. La paura può smettere di compromettere la qualità della nostra vita se decidiamo di capirla ed affrontarla.

Capire la paura per sconfiggerla

A volte la paura può agire come un sistema di allarme, mosso dalla necessità di sicurezza affinché vada tutto come l’abbiamo programmato oppure perché ci confrontiamo con qualcosa di ignoto o con qualcosa che crediamo di conoscere, ma che ci crea problemi. Tuttavia, se non affrontiamo questa paura, è difficile imparare da essa. Forse l’errore è cercare di eliminarla o dominarla, quando la risposta risiede trova nel capirla. Interrogativi come Cos’è la paura? Da dove viene? Come nasce? ci aiuteranno nel nostro compito di comprensione di noi stessi.

La paura ed il desiderio

La paura di solito è associata ad un desiderio. Vi proponete qualcosa e, quando lo fate, appare la paura. E se non ci riesco, cosa succede? La paura, quindi, dipende dal desidero di possedere una cosa, un atteggiamento o una persona. Se non desiderate andare in qualche posto, essere qualcuno nel futuro oppure raggiungere certi obiettivi, non avrete paura. Quando la paura vi assale, cercatene l’origine, da quale desiderio scaturisce, e riconoscetene l’inutilità. Una cosa importante da considerare, inoltre, è che possiamo possedere le cose, ma NON le persone. Osho lo spiega facendo capire che le persone sono belle proprio perché libere, proprio come un uccello che vola nel cielo. Quando questo viene rinchiuso in una gabbia, non è più lo stesso. Le persone si comportano allo stesso modo.

Il proposito di voler esaminare le caratteristiche delle nostre paure, produce già un cambiamento  in noi stessi.

La totale sicurezza non esiste, ma sì l’incertezza

Forse con il trascorrere del tempo potrete capire che la totale sicurezza non esiste, può sempre verificarsi un contrattempo, potrebbe succedere qualcosa che non avremmo mai immaginato. Per questo motivo, accettare l’incertezza delle nostre vite è necessario per proseguire; il merito risiede nel tentare ciò che ci riproponiamo. Avere paura è naturale, capirla è il compito necessario per affrontarla. Con la paura le nostre possibilità di scelta si riducono, ma esse, e noi, crescono prendendo coscienza della paura ed affrontandola.

Lasciate che la comprensione sia la vostra azione nei confronti della paura.

Immagine per gentile concessione di Mario Inoportuno e shridhar devalla