Cercate ciò che volete trovare

· 2 maggio 2016

Lo psicologo e scrittore Viktor Frankl era solito fare una domanda ai suoi pazienti più critici e problematici: Perché non si suicida? In quel momento, i pazienti immaginavano il processo nella loro testa e capivano che non era quello che volevano. Frankl arrivò a capire che ciò che dava senso alla vita del paziente era trovare il motivo per cui si aggrappava alla vita.

Non si tratta dunque di individuare semplicemente un motivo, bensì di cercare il motivo che davvero vogliamo, per dare un senso alla nostra esistenza. La tecnica utilizzata dal dottor Frankl era quella della psicologia inversa, che consiste nel far credere ai pazienti che si vuole che facciano qualcosa quando in realtà non è così, provocando in loro quella che viene definita “reattanza psicologica” – il fatto di opporsi a qualcosa che ci ordinano o che ci viene imposto perché minaccia la nostra libertà personale.

 “L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi.”

-Marcel Proust

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Viktor Frankl fu deportato ad Auschwitz, Dachau e altri campi di concentramento, esperienza che lo portò a riflettere sul senso della vita. Il dottore sosteneva che ciascun uomo ha un motivo o una persona per cui vivere, una ragione che gli permette di proseguire ogni giorno, che lo motiva e dà un senso ad ogni secondo della sua esistenza, ad ogni passo che fa e ad ogni gesto che compie.

Come cercare quello che si vuole trovare

donna scruta l'orizzonte trovare senso della vita

Per trovare un senso alla nostra vita, è necessario porci delle domande che ci conducano verso la nostra vera passione, verso ciò che desideriamo, non quello che altri desiderano per noi. Si tratta di trovare una fonte di energia pura dentro di noi, una fiamma da alimentare.

Siamo noi a dare un senso alla nostra vita, nessun altro può. Alcune delle domande che possiamo farci per trovare il senso della nostra esistenza hanno a che vedere con le risposte ai seguenti quesiti.

Cos’è la cosa più importante nella vostra vita?

Se sapeste che domani perderete la vita, cosa fareste? Con chi stareste, in quale luogo vi piacerebbe trovarvi o cosa vi piacerebbe visitare? Tutti noi abbiamo un motivo per vivere, persone che ci completano, che ci fanno andare avanti.

 “Quando troviamo l’amore, troviamo anche la ragione e il senso di tutta la vita.”

-Domenico Cieri Estrada

Chi ammirate?

La persona che ammiriamo rappresenta tutto ciò che vorremmo avere, il nostro sogno, quello che vorremmo essere. Osservate la persona che ammirate, chiedetevi perché provate questo nei suoi confronti e riflettete sulle conclusioni. Questo procedimento potrà aiutarvi a capire cosa desiderate, cosa potrebbe dare un senso alla vita di tutti i giorni, e cosa dovreste cambiare per ottenerlo.

Cosa fareste ogni giorno senza ottenere nulla in cambio?

Tutti facciamo qualcosa che ci appassiona, che ci emoziona davvero e che saremmo disposti a fare gratis tutti i giorni, per il solo gusto di farlo. Può trattarsi di una qualsiasi attività: bricolage, pittura, meccanica, scrittura, ballo, cinema… Questo qualcosa farà parte del senso che state cercando.

Cosa ci impedisce di cercare quello che vogliamo

Sono due i principali fattori che costantemente ci impediscono di cercare quello che vorremmo trovare: la paura e l’opinione della società rispetto ai nostri desideri.

Riuscite a immaginare cosa fareste se non aveste paura? La paura è un ostacolo complicato, un nemico invisibile che si appella al nostro istinto di sopravvivenza per paralizzarci. Pensate a come sarete fra cinque anni se non supererete la paura che provate adesso. È un’immagine forte, vero?

donna-triste-seduta

D’altra parte, quello che gli altri pensano o dicono è un fattore che, per quanto ci ostiniamo a negare, ha una cattiva influenza su di noi e ci ostacola nella ricerca di quello che desideriamo. Siamo influenzati dalle opinioni di amici, di familiari o del nostro partner. Provate a porvi questa domanda: io cosa voglio?

 “Ci hanno fatto credere che ognuno di noi è la metà di una mela, che la vita ha senso solo quando riusciamo a trovare l’altra metà. Non ci hanno detto che nasciamo interi, che mai nessuno nella nostra vita merita di portarsi sulle spalle la responsabilità di completare quello che ci manca.

-John Lennon-