5 consigli per amare se stessi

· 25 agosto 2016

Il segreto per poter amare gli altri è amare prima noi stessi, anche se tante volte celo dimentichiamo. Se non ci amiamo, non potremmo stabilire dei rapporti di coppia sani perché è del tutto impossibile offrire agli altri quello che manca a noi stessi.

Ma cosa significa amare se stessi? Vuol dire prestare attenzione alle proprie necessità di vita, accettarsi per quello che si è, rispettarsi, essere onesti e dare il meglio di sé. Non è facile?

Sì, in realtà sembra semplice, ma non sempre raggiungiamo questo obiettivo, per questo oggi vogliamo darvi 5 consigli fondamentali che possano insegnarvi ad amarvi. È una lezione che richiede tempo, ma i risultati saranno soddisfacenti per voi e per i vostri rapporti con gli altri.

 Amare se stessi è l’inizio di una storia d’amore lunga tutta una vita.

Consigli per amare se stessi

1. Correre il rischio di essere se stesso

Sono tante le persone che sembrano avere una doppia faccia: quella che mostrano quando sono a casa, in famiglia, e quella che mostrano fuori, agli amici, ai vicini, agli sconosciuti. Sembra che non abbiano il coraggio di essere se stesse e tentano di essere quello che gli altri vogliono.

Amare noi stessi implica, necessariamente, mettere da parte le apparenze e tutte le influenze esterne che possono compromettere il nostro modo di essere. Non ha importanza l’ambito in cui ci troviamo, mostrarci per quello che siamo ci farà sentire molto meglio.

Ragazza-con-fiori-sui-capelli

Sforzarci di compiacere gli altri è un sacrificio troppo grande che può portarci solo ansia e stress. Quindi, cari lettori, siate positivi riguardo al vostro modo di essere e non sottovalutatevi mai. Pensate che dovete semplicemente essere voi stessi ed è molto semplice!

2. Vivere esperienze uniche

Se osserviamo la vita passarci davanti, sommersi nella routine di sempre, è impossibile vivere un’emozione o l’adrenalina delle esperienze uniche. Poco a poco ci trasformiamo in persone apatiche e grigie senza aspirazioni, senza volontà di realizzare qualcosa al di fuori delle abitudini quotidiane.

Amare noi stessi implica anche assumerci la responsabilità di prendere in mano le redini della nostra vita per evitare di vederla scorrere davanti ai nostri occhi come se non avesse senso. Davvero vogliamo perdere il tempo prezioso che abbiamo?

Facciamo finta che abbiate paura di lasciare il lavoro che ormai non vi motiva più e non vi dà nulla, questo perché il denaro è poco e non volete perdere la sicurezza di un posto di lavoro. Correte il rischio! Fate una pazzia! Riuscirete ad ottenere tutto quello che volete se davvero iniziate a prendere decisioni che vi consentano di uscire da una situazione che non vi piace.

3. Sviluppare il proprio potenziale

Molte persone si sposano bene con attività relazionate con lo sport o con la musica, ad esempio. Tuttavia, se non trovano del tempo per praticare questi hobby, probabilmente non si divertiranno e non riusciranno a sviluppare il loro potenziale.

Uomo-circondato-da-tigri

Tutti abbiamo qualcosa che ci si addice e, anche se non è così, ci sarà sempre qualcosa di diverso che ci piace fare, provare, che ci smuova da quella routine di obblighi e lavoro in cui siamo sommersi.

Immaginate che vi piaccia assistere a qualche lezione di pittura perché vi rilassa e volete perfezionare la vostra tecnica. Per qualche motivo non ci provate e finite per posticipare. Non fatelo! C’è un famoso detto che dice: “non rimandare a domani quello che puoi fare oggi“. Forse, in futuro, vi pentirete di non averlo fatto, quindi semplicemente datevi da fare ora.

4. Lamentarsi meno

Per amare se stessi, è essenziale mettere da parte il vittimismo. A volte siamo intrappolati in una spirale di lamentele che non smettono di accumularsi perché, invece di agire, semplicemente ci lamentiamo.

Le lamentele non servono a nulla, anzi, impediscono di godersi appieno il momento presente. Bisogna sempre trovare il lato positivo in ogni cosa; questo aiuta davvero, altro che lamentarsi! Possiamo imparare, possiamo raccogliere idee e avvicinarci al nostro obiettivo.

Pensate a quando vi è capitato di fare le vittime in certe situazioni e di esservi lamentati. Avete risolto qualcosa? Le cose sono migliorate dopo? Di sicuro no. Invece di lamentarvi, dunque, adottate un atteggiamento di comprensione ed ottimismo.

5. Aprire la mente e liberarsi

Molto spesso ci ritroviamo a vivere in una bolla da cui non riusciamo ad uscire. Questa bolla ci protegge, ma allo stesso tempo ci limita quando si tratta di vivere nuove avventure. A volte tutto questo ci impedisce di entrare in connessione con altre persone e di scoprire hobby che potrebbero appassionarci.

Cuore-che-fiorisce

Le persone con una mentalità chiusa sono come una strada senza uscita. Anche se avanzano o retrocedono, arriva il momento in cui non possono andare oltre. Non sono consapevoli del fatto che questa strada è solo una creazione della loro mente. Si imprigionano da sole, si impediscono di essere libere e di provare cose nuove.

Vivere in una bolla ha spesso a che fare con le nostre paure. Lo stesso timore di affrontarle ci fa chiudere in noi stessi. Per amarci, è indispensabile imparare a guardare in faccia le nostre paure e superarle.

La mia felicità dipende solo da una persona e quella persona sono io.

Amate voi stessi? Avete amato qualcuno senza amare prima voi stessi? È rischioso iniziare un rapporto di coppia se prima non rispettate voi stessi, se non vi valorizzate e non siete onesti con voi e con gli altri. Per avere rapporti sani e duraturi con gli altri, dovete prima concentrarvi su voi stessi e creare un rapporto sano con voi. Solo così potrete iniziare ad amare le altre persone in modo sincero e reale.