Evitare le crepe del cammino

· 26 dicembre 2014

Solo io posso cambiare la mia vita.

Carol Burnett

Alcuni aspetti del nostro modo di essere, del comportamento, dell’aspetto fisico o della vita sono impossibili da cambiare. Soffrire per situazioni in cui siamo coinvolti e che non potremo modificare con il tempo non ha alcun senso. In questi casi, ACCETTARE NOI STESSI con tutti i nostri difetti e debolezze, ed ESSERE CAPACI di differenziare tra ciò che possiamo e ciò che non possiamo cambiare sono le prime lezioni da ripassare dentro di noi per rafforzare l’autostima e per essere così capaci di valorizzare altri aspetti positivi e qualità innate che possediamo.

Quando ci rendiamo conto che qualcosa intorno a noi non ci piace e nelle nostre mani abbiamo il potere di cambiarlo, la cosa più favorevole per noi è cercare di utilizzare mezzi e impegno per modificarlo, poiché presto o tardi la frustrazione di aver acconsentito o accettato situazioni dannose o negative per noi ci si ritorcerà contro.

La rassegnazione è una di queste: come se si trattasse di una crepa, se accettiamo di rassegnarci, un’insoddisfazione continua filtrerà dentro di noi, minando l’autostima e fomentando un certo disprezzo verso noi stessi.

La nostra statura, il colore dei nostri occhi, così come il nostro passato difficilmente possono essere modificati, ma, mentre bisogna accettare queste circostanze, dovremmo anche obbligarci a raggiungere ciò che di più prezioso abbiamo per vivere senza crepe né umidità. Consiste nel mettere in moto le nostre possibilità e vivere in accordo con i nostri veri sentimenti, modificando il nostro comportamento o stile di vita se non siamo contenti di questi.

Le conseguenze dell’essere sé stessi portano in modo implicito a mostrarsi di fronte agli altri senza curarsi della loro opinione, senza essere timorosi delle loro critiche o del loro rifiuto, e, soprattutto, cercando di raggiungere una certa armonia congiunta, mostrandoci orgogliosi di scegliere di poter essere quello che abbiamo bisogno di essere e sentendoci sempre più importanti perché scegliamo senza paura ogni passo che facciamo nel nostro cammino.