Fiducia, promesse e cuori: cose da non spezzare

· 28 marzo 2018

Ci sono tre cose che non dovete mai spezzare: fiducia, promesse e cuori. Se ci pensiamo bene, poche dimensioni sono così preziose nella vita. Grazie a esse riusciamo ad avanzare nella nostra vita con più tranquillità e sicurezza dato che ci sentiamo parte di un progetto, di qualcosa. Sono quei pilastri che se dovessero venir giù ci lascerebbero più vulnerabili che mai.

Un aspetto di cui parlano spesso gli psicologi sociali e persino i sociologi è che al giorno d’oggi molte persone si relazionano con gli altri attraverso il cosiddetto modello di mitigazione del rischio. Vale a dire, ci sono persone che evitano di approfondire troppo le loro relazioni personali e affettive proprio perché non vogliono essere ferite, deluse, patire frustrazioni o qualche inganno.

Questo “risparmio” di energia emotiva, questo contenimento affettivo porta a instaurare legami di scarsa qualità scarsa, relazioni riciclabili che vanno e vengono o che si mantengono su uno strato frivolo di superficialità. Di conseguenza, risulta evidente che si mitiga il rischio di essere feriti, poiché si costruiscono dei legami innocui che danno una  felicità momentanea. Tuttavia, vale davvero la pena di vivere in quella gelida stanza dove non è permesso che nasca qualcosa di autentico?

Un aspetto che non possiamo perdere di vista è che ognuno di noi è geneticamente “programmato”  per fidarsi degli altri. È qualcosa di cui abbiamo bisogno con tutte le nostre forze perché in un certo modo la nostra sopravvivenza dipende sempre da ogni individuo che fa parte della nostra cerchia sociale più prossima.

Nessuno vince se diffida sempre dagli altri. Si vince mostrando strumenti, energia e intenzioni, essendo emotivamente coraggiosi, cercando di essere aperti, di avere un atteggiamento positivo, tenendo in mente che ci sono tre aspetti che non si devono mai danneggiare o spezzare: la fiducia, le promesse e i cuori.

Cuore Infranto

Fiducia, promesse e cuori valgono molto di più dei soldi

Il recupero della fiducia persa è uno degli sforzi più complessi, delicati e difficili che possa vivere un essere umano. Da bambini ci insegnano, nella maggior parte dei casi, che ci sono certe cose che non dobbiamo distruggere perché hanno un costo, perché sono molto antiche e sono insostituibili o semplicemente, perché quello che si rompe, si frammenta o si divide a metà non può essere più usato.

Poche volte ci fanno sapere che ci sono altre cose che, nonostante non si possano vedere né toccare, si rompono con più frequenza. Per di più, ci sono delle dimensioni invisibili che si frammentano come le ossa del corpo e che, curiosamente, fanno molta più fatica a guarire. Parliamo della fiducia, delle promesse, del rispetto e dell’affetto che annidano nel cuore delle persone che apprezziamo.

Le cose che non dovete distruggere sono quelle del cuore e dell’affetto sincero. Quelle che anche se non si vedono, risultano insostituibili.

Bambino triste perché hanno tradito la sua fiducia

Le cose da non spezzare vi permettono di investire sul vostro benessere

Al giorno d’oggi ci sono molti aspetti del nostro cervello che ancora non capiamo. Uno di essi è la varietà che esiste quando dobbiamo affrontare un trauma. C’è chi sviluppa uno stato di indifesa permanente, una sorta di stress cronico dove poche volte si riesce a costruire legami forti e felici con altre persone. Altri, invece, assumono un atteggiamento di fronte alla vita più umano, eccellente a livello emotivo, che tutti dovremmo imparare ad adottare.

Ci sono persone che in passato si sono viste così perse, alla deriva, in compagnia dei loro pezzi rotti. Al giorno d’oggi, ed essendo anche frammentati, sanno che solo chi offre nel modo più coraggioso la propria fiducia agli altri sono degni della fiducia altrui. Sono quelle persone che non dimenticano mai le promesse, che le mantengono anche contro i venti e le maree perché sanno bene quanto facciano male i tradimenti.

Tali personalità resilienti, oltre a essere brillanti, capiscono anche il valore di un cuore. Ma non dimenticano quanto possa essere fragile, pauroso quando gli affetti sono instabili, quando vengono alimentati con bugie, dubbi, manipolazioni e tradimenti.

Una donna abbracciata ad un'altra

Le cose che non bisogna spezzare, dunque, sono le stesse che vi permetteranno di avere una vita che abbia maggior senso e dignità. Perché chi dà merita di ricevere, perché chi parla il linguaggio della fiducia capisce il senso delle promesse e sa ascoltare il suono dei cuori altrui senza danneggiarli. Pertanto, si merita gli stessi diritti, gli stessi regali. Quelli che contribuiscono alla costruzione di una realtà più rispettosa e, prima di tutto, felice.