Frasi di Omero, genio della poesia antica

14 aprile, 2020
Nelle frasi di Omero traspare il genio di un poeta sempre attento a cogliere le motivazioni più profonde degli atti eroici e a mettere in luce i grandi valori collettivi: la famiglia, la patria e l'amicizia.
 

Molte delle frasi di Omero sono estratte dalle due grandi opere epiche del poeta greco: l’Iliade e l’Odissea. Ci riferiamo alle opere più importanti dell’antica Grecia. E sebbene narrino di eventi fittizi, per molto tempo si è creduto contenessero fatti reali.

La vita di Omero è ricca di misteri. Non vi è ancora accordo, di fatti, sulla sua esistenza storica. L’ipotesi è che si tratti di un personaggio inventato, al quale è stata attribuita la paternità dei due grandi poemi epici, che sarebbero stati scritti da diversi poeti greci dei quali si sono perse le tracce.

A ogni modo, molte delle frasi di Omero, o chi per lui, sono giunte intatte ai nostri giorni. Rivelano grande sensibilità, genio e saggezza. Ne pubblichiamo sette tra le più celebri.

“Nulla è tanto dolce quanto la propria patria e famiglia, per quanto uno abbia in terre strane e lontane la magione più opulenta.”

-Omero-

7 frasi di Omero

1. Il genio

Si tratta di una delle frasi di Omero indubbiamente più attuali, nonostante sia stata scritta otto secoli prima della nostra era. Così afferma: “le avversità rivelano il genio e la prosperità lo cela”.

Il poeta si riferisce al fatto che i momenti difficili fanno emergere virtù e capacità ignorate fino al momento presente. Le avversità ci spingono al limite ed è in quel limite che si manifestano le forze spesso nascoste dentro di noi.

Uomo dentro un tunnel
 

2. Condividere gli oneri

Molte delle frasi di Omero alludono a realtà collettive, come la famiglia, la patria o la cerchia di amici. Il poeta attribuiva grande importanza a tali aspetti. Qualcosa di inevitabile per chi, come lui, era portatore degli ideali dell’antica Grecia.

Una delle sue frasi recita: “È leggero il compito quando molti si dividono la fatica“. In altre parole, sentirsi parte di una collettività aiuta a vivere più lievemente i carichi.

3. La ferita dipende da chi la infligge, le frasi di Omero

Una delle frasi di Omero più belle recita quanto segue: “Le frecce dei vigliacchi son sempre spuntate“. Fa riferimento al fatto che una ferita, in senso fisico o figurato, fa male in relazione alle qualità dell’aggressore.

È un richiamo a valutare il danno in funzione di chi lo produce. Ciò significa che non vale la pena di soffrire per le ferite inflitte da qualcuno dal quale non ci si può aspettare altro che atti spregevoli e meschini.

Donna arciere

4. Grande e piccolo

Molti tra i poeti di tutti i tempi, incluso Omero, hanno riflettuto sul concetto di grande e piccolo, di forte e debole. Giacché, spesso, non sono così ovvi come potrebbero apparire.

 

Omero afferma: “E un piccolo sasso, ove l’incalza, gran fiotto, dividendolo respinge“. Qui utilizza una similitudine per evidenziare il fatto che un fermo ostacolo può arrestare la forza di qualcosa che, in apparenza, è ben più potente. Ovvero, quello che conta non è tanto la grandezza, quanto la consistenza.

5. Una delle più belle frasi di Omero sulla morte

Una delle più belle frasi di Omero è la seguente: “Ogni momento può essere l’ultimo per noi, ogni cosa è più bella per i condannati a morte“. Con questa frase ci invita a vedere la morte come una fonte d’ispirazione.

Spesso è bene ricordare che tutto ha una fine, persino la vita. Essere consapevoli di questa finitezza, ci porta ad apprezzare maggiormente ciò che è, in ogni momento. Siamo destinati a morire e ciò dovrebbe spingerci a vivere con più intensità le nostre vite.

6. Le armi e la violenza

Una delle frasi di Omero più profonde e ricche di contenuto. “La spada stessa induce ad atti di violenza“. Chiaramente, Omero non si riferisce alla spada in sé, ma a qualsiasi arma con la quale è possibile cagionare danno ad altri.

Ci rammenta che l’esistenza delle armi è già un richiamo alla violenza. Perché dovrebbero esistere se non per usarle in caso di necessità? La semplice presenza delle armi evoca comportamenti violenti.

7 meravigliose frasi di Omero
 

7. Il bisogno, un vero maestro

Omero afferma che “Non v’è miglior pungolo del bisogno“. Si riferisce al fatto che una mancanza, un vuoto o un desiderio, sono tutte forze che attivano la nostra energia vitale. La mancanza muove la nostra vita.

Definisce il bisogno come un “pungolo”, in quanto si tratta di un insistente richiamo ad agire. Causa dissenso, fastidio e desiderio di placarlo. Di contro, la soddisfazione ci mantiene in uno stato di placida passività.

Della vita di Omero si sa davvero poco. Si dice che fosse cieco e che gli venne affidato il compito di recuperare le leggende popolari. Comunque sia andata, è indubbio che le sue opere e le sue frasi siano alla radice della cultura occidentale, un faro che ha guidato la nostra civiltà.

 

Adrados, F. R. (1976). Orígenes de la lírica griega (Vol. 17). Revista de Occidente.