Gli 8 tipi di intelligenza dell’essere umano

· 17 dicembre 2015

Generalmente quando pensiamo a qualcuno di intelligente ci viene in mente l’immagine del matematico che risolve problemi impossibili per la maggior parte della gente e che è in grado di fare i calcoli in tempo record.

Questo risponde alla tradizionale idea sull’intelligenza, vista una capacità unica che ha a che vedere con il pensiero astratto.

Nel 1988, lo psicologo Howard Gardner suggerì una teoria che sostituì quest’idea un po’ riduzionista: la teoria delle intelligenze multiple.

Secondo la teoria delle intelligenze multiple, non esiste una forma unica di intelligenza, ma varie, le quali si sviluppano in modo diverso in ciascun individuo.

Ogni essere umano ha una combinazione unica di intelligenza. Questa è la sfida educativa fondamentale.
Howard Gardner
Intelligenza

Questo spiegherebbe, ad esempio, che le persone molto intelligenti in ambito matematico potrebbero non essere altrettanto brave nei rapporti interpersonali o che i musicisti più bravi potrebbero non avere la stessa maestria quando si esprimono a parole.

Ogni persona sviluppa alcuni tipi di intelligenze rispetto ad altri.

Scoprite le 8 intelligenze dell’essere umano e come potenziarle

1. Intelligenza linguistico-verbale

Le persone più dotate di questo tipo di intelligenza hanno quella che si chiama “parola facile”. Imparano presto a leggere, a parlare e a scrivere. Non hanno difficoltà a comprendere testi complessi e di solito si esprimono molto bene.

Se devono seguire delle istruzioni per costruire un mobile, ad esempio, per loro sarà più facile se si tratta di un testo da leggere piuttosto che di immagini.

Per potenziare questa intelligenza, potete:

  • Leggere e scrivere (può essere qualsiasi cosa: un diario, un blog, Twitter o anche una sceneggiatura).
  • Giocare a giochi di parole, come ad esempio Scarabeo.

2. Intelligenza logico-matematica

Con un’intelligenza logico-matematica predominante, le persone risolvono facilmente problemi astratti, fanno calcoli velocemente e stabiliscono relazioni quantitative.

Avete presente quando, al momento di dover pagare una cena tra amici, c’è sempre qualcuno che fa i calcoli in fretta? Molto probabilmente ha un’intelligenza logico-matematica più sviluppata.

Per potenziare questa intelligenza, potete:

  • Fare sudoku o altri giochi con cifre e lettere.
  • Contare a mente cose della vita quotidiana, senza usare la calcolatrice.

3. Intelligenza spaziale

Le persone con un’intelligenza spaziale molto sviluppata hanno un buon senso dell’orientamento e di solito capiscono senza problemi i piani e le istruzioni.

Spesso percepiscono dettagli visivi dell’ambiente che alla maggior parte delle persone sfuggono, soprattutto quando si tratta della struttura degli edifici o della loro distribuzione nell’ambiente.

Per potenziare questa intelligenza potete percorrere posti che non conoscete cercando di orientarvi con una cartina oppure fare dei puzzle.

4. Intelligenza musicale

Sono persone che hanno costantemente una melodia in testa (e che spesso la seguono tambureggiando con le dita). Non hanno alcuna difficoltà a memorizzare canzoni e a ripeterle.

Si caratterizzano soprattutto per l’abilità e la predisposizione a suonare qualche strumento.

Per potenziare questa intelligenza, potete:

  • Ascoltare musica, se variate spesso genere, ancora meglio.
  • Imparare a suonare uno strumento.
Musica

5. Intelligenza corporeo-cinestesica

Si potrebbe dire che quest’intelligenza sia il contrario della goffaggine. Le persone che presentano l’intelligenza corporeo-cinestetica particolarmente sviluppata hanno una consapevolezza del loro corpo molto precisa, una buona coordinazione e si muovono con molta fluidità.

Questa intelligenza la si osserva, ad esempio, nelle ballerine o in chi pratica qualche sport come la ginnastica ritmica.

Per potenziare questa intelligenza, potete:

  • Ballare, soprattutto se state imparando qualche ballo che vi aiuti ad allenare la coordinazione e a muovere parti del corpo separate.
  • Praticare lo yoga.

6. Intelligenza intrapersonale

È il tipo di intelligenza di chi è in connessione con il suo io interiore, è molto consapevole delle sue emozioni, dei suoi pensieri e delle sue motivazioni, dei suoi difetti e delle sue qualità, e questo gli permette di conoscersi e di lavorare sulla sua vita emotiva, di prendere decisioni o di di fissare degli obiettivi che rispondano alla sua personalità.

Per potenziare questa intelligenza, potete:

  • Riflettere attraverso la scrittura di un diario.
  • Praticare le tecniche di meditazione.
  • Leggere testi che affrontino argomenti di psicologia o trattino della mente umana.
Occhi-chiusi

7. Intelligenza interpersonale o sociale

Le persone con questa intelligenza hanno una grande capacità di comprendere gli altri: le loro emozioni, le loro necessità, le loro intenzioni, etc.

Sono persone che individuano facilmente gli altri in un ambiente sociale, non hanno problemi a relazionarsi e ad assumere il ruolo di leader.

Per potenziare questa intelligenza, potete:

  • Fare attività di gruppo, soprattutto se favoriscono la cooperazione, come lo sport o il volontariato.
  • Praticare l’ascolto attivo.

8. Intelligenza naturalistica

Questa è l’intelligenza delle persone che hanno la capacità di comprendere l’ambiente naturale: distinguono le piante, gli animali, sono in grado di stabilire le categorie di una specie, etc.

Questo aspetto lo si nota, oltre che nei biologi, anche nelle persone che amano lavorare all’aperto, nell’orto o in giardino.

Per potenziare questa intelligenza, potete:

  • Coltivare un vostro orto (anche un orto in balcone se abitate in città).
  • Uscire e fare delle escursioni con una guida sulla flora e la fauna del posto.
Donna-campo

In definitiva, non esistono persone intelligenti, ma persone che hanno sviluppato uno o più tipi di intelligenze.

È bene sapere cosa ci è utile per potenziare le nostre intelligenze e quali strumenti possiamo usare, ma è altrettanto importante prenderci cura di tutte le sfumature di questo meraviglioso regalo che è la mente umana.

Ognuno di noi viene al mondo con una predisposizione maggiore per l’una o l’altra forma di intelligenza, ma quel che è certo è che tutte sono utili e si possono sviluppare.