I bisogni fondamentali secondo il NARM

30 ottobre, 2020
Secondo il NARM, esistono 5 bisogni fondamentali. Se non vengono soddisfatti, il nostro benessere fisico e mentale possono risentirne.

Abbiamo tutti dei bisogni fondamentali da soddisfare. Per esempio, mangiare tutti i giorni, avere amici di cui fidarsi e un lavoro che ci consenta di pagare l’affitto e le bollette. Sono per l’esattezza 5 i bisogni fondamentali individuati dal NARM.

L’acronimo NARM si riferisce a un modello neuro-affettivo ampiamente descritto dal suo fondatore, il Dottor Laurence Heller, nel libro Guarire i traumi dell’età evolutiva.

Secondo questo modello, se i bisogni primari non vengono soddisfatti, in noi si verifica uno squilibrio che può manifestarsi nel corpo sotto forma di tensione o malattia.

I bisogni fondamentali secondo il NARM

Nei seguenti paragrafi presentiamo i 5 bisogni fondamentali secondo il NARM, la loro definizione e cosa può accadere se non vengono adeguatamente soddisfatti.

Sarà facile sentirli come elementi necessari per la propria vita, il che ci permetterà di agire per evitare che tale bisogno continui a essere sinonimo di mancanza o disagio.

1. Connessione

Vi siete mai sentiti lontani dalla vostra cerchia di amici? Pensate che sareste dovuti nascere in un’altra epoca per sentire quella connessione con gli altri e il mondo che vi circonda? Ciò può indicare che il primo bisogno basilare secondo il NARM non è adeguatamente soddisfatto.

Quando ciò accade, potremmo essere incapaci di connetterci con il nostro corpo e le nostre emozioni, con conseguente mancanza di connessione con quelle altrui.

Oltre a ciò, potremmo sentirci un peso per gli altri o addirittura credere di non avere bisogno di nessuno. Ciò influenzerà in modo significativo le nostre relazioni. Sentire che apparteniamo al mondo è essenziale.

Persone connesse fra loro.


2. Sintonizzazione

Il secondo tra i bisogni fondamentali secondo il NARM può essere confuso con il primo, poiché entrambi sono strettamente legati fra loro. Ciononostante, la sintonizzazione si riferisce alla capacità di riconoscere i propri bisogni e di intuirli nelle altre persone.

Sintonizzandoci con gli altri, possiamo soddisfare i loro bisogni grazie all’empatia e al rispetto. Se non riusciamo a raggiungere questo obiettivo, ci sentiremo insoddisfatti e vuoti. In alcuni casi, inoltre, possiamo essere compiacenti affinché altri possano soddisfare un nuovo bisogno: quello di sentirsi indispensabili.

“Poiché i nostri bisogni biologici vengono soddisfatti da altri in tenera età, sviluppiamo delle capacità di base che ci consentono di riconoscere e soddisfare questi bisogni da adulti.”

-Laurence Heller-

3. Fiducia

La fiducia, non solo in noi stessi ma anche negli altri, è indispensabile per evitare di sviluppare relazioni di dipendenza che ci causano grande angoscia. Sebbene sia vero che in qualche modo dipendiamo sempre dagli altri, ci sono sostanziali differenze tra una dipendenza sana e una malsana.

Evitare quindi di circondarsi di persone tossiche ci eviterà di sentirci piccoli, traditi o, al contrario, di avere la tendenza a trarre vantaggio dagli altri.

4. Autonomia tra i bisogni fondamentali del NARM

Il penultimo bisogno descritto dal NARM è strettamente legato al precedente. Abbiamo paura di essere abbandonati? Non riusciamo a essere assertivi (non sappiamo dire di “no”) perché ci sentiamo in colpa?

Se abbiamo risposto affermativamente alle domande precedenti, molto probabilmente il bisogno fondamentale di autonomia non è adeguatamente soddisfatto.

Essere in grado di dire quello che pensiamo e sentiamo e sapere come stabilire dei limiti nelle nostre relazioni è molto importante, soprattutto per proteggere il nostro equilibrio. In caso contrario, potremmo provare risentimento o paura di deludere gli altri.

“Le persone che mancano di autonomia devono capire che resteranno intrappolate finché vorranno compiacere gli altri a proprie spese.”

– Laurence Heller-

Due donne che parlano in ufficio.

5. Amore e sessualità

Sentirsi amati dagli altri è molto importante. Se non soddisfatto, questo bisogno può generare rifiuto della solitudine e di sé. Coltivare relazioni interpersonali, tuttavia, non deve compromettere l’amor proprio, condizione indispensabile per poter avere rapporti sani.

Allo stesso modo, non possiamo ignorare la sessualità: questa deve essere vissuta pienamente e liberamente per generare soddisfazione. Se non è così, ci sentiremo respinti, feriti e persino credere di avere qualche difetto fisico in più occasioni.

Talvolta, invece, commettiamo l’errore di agire con orgoglio, rifiutando gli altri o credendo di essere perfetti e, dunque, che nessuno sia alla nostra altezza.

Cosa ricordare sui bisogni fondamentali del NARM

Soddisfare i bisogni fondamentali descritti dal NARM è importante per coltivare un sano rapporto con se stessi e con gli altri.

Avete già individuato il bisogno insoddisfatto nella vostra vita? Se vi sentite incapaci di gestire questa carenza, non esitate a cercare l’aiuto di un professionista.

  • Heller, L. (2012). Curar el trauma del desarrollo.