Imparare ad amare: 5 consigli

26 dicembre 2017 in Emozioni 1503 Condivisi
Statua abbracciata con ali imparare ad amare

C’è solo una felicità nella vita: amare ed essere amati. Così dice la romanziera e drammaturga Amantine, nota con lo pseudonimo di “George Sand”. Sotto questa dualità ci vincoliamo agli altri non solo per quello che sono, ma per quello che ci fanno essere quando siamo con loro. Perché l’amore sia legato alla felicità, però, dobbiamo amare bene, con la più completa autenticità. Vediamo come imparare ad amare.

La parola amore ha un utilizzo diffuso nella nostra lingua. È associata con l’amore per eccellenza, uno dei sentimenti più importanti che sperimentano gli esseri umani e che ha a che fare con il profondo affetto, l’attaccamento e l’impegno che si prova per qualcun altro.

Amare ha molteplici concezioni, tante quante sono le persone nel mondo. Ma oltre le semplici concezioni, sappiamo amare? Tutto sembra indicare che abbiamo qualche difficoltà e, anche se non pensiamo di averne, è sempre possibile migliorare e continuare a crescere in amore. Approfondiamo, quindi, questo bellissimo argomento.

Coppia che si bacia sotto ad un ombrellone

Sappiamo amare?

Quasi tutte le persone pensano di saper amare. Credono che siano sufficienti i sentimenti che sperimentano e si dimenticano che il vero amore è come prendersi cura di un giardino. Bisogna annaffiarlo ogni giorno, rimuovere le erbacce e averne cura perché i fiori continuino a crescere.

Nessuno è esente dalle tentazioni. Tuttavia, amore è poter protestare contro di esse. Discutere questioni importanti con la persona che si ama, stabilire confini sani e promuovere il benessere per applicarlo alla vita comune.

L’amore è un’arte? Coloro che condividono questo punto di vista sanno che l’amore richiede conoscenza e sforzo. O forse, è una piacevole sensazione, la cui esperienza è questione di casualità, qualcosa in cui si inciampa se si è fortunati? Il libro “L’arte di amare” di Erich Fromm ci parla proprio di questo. Con esso possiamo scoprire che l’amore più che fortuna – anche se la maggior parte delle persone crede sia questo – è un’arte.

Non vuol dire che la gente pensi che l’amore non sia importante. In realtà siamo tutti assetati di amore. Vediamo molti film su storie d’amore felici e infelici, ascoltiamo centinaia di canzoni banali che parlano d’amore… Tuttavia quasi nessuno pensa che dovremmo imparare ad amare.

“L’amore nella sua forma più pura consiste nel condividere la gioia. Non chiede nulla in cambio, non si aspetta nulla; quindi come puoi sentirti ferito? Quando non ci si aspetta nulla, non vi è alcuna possibilità di essere ferito. Qualunque cosa arrivi andrà bene, e se non arriva, andrà bene lo stesso. La felicità consiste nel dare, non nell’ottenere. In questo modo si può amare”.

-Osho-

Vaso di vetro con dentro un cuore

Come imparare ad amare?

Sembrano essere degne di essere imparate solo le cose che ci forniscono un vantaggio tangibile come soldi o prestigio. E per quanto riguarda ciò che è positivo per le nostre anime? È possibile imparare ad amare? Ci apporta beneficio imparare qualcosa che proviamo, ma che non possiamo toccare?

È una situazione comune nella nostra società, tant’è che molte persone leggendo il titolo di questo articolo avranno deciso di non proseguire la lettura, senza tenere in considerazione che l’amore è la risposta all’esistenza. Qualsiasi teoria dell’amore deve iniziare con una teoria dell’uomo, dell’esistenza umana.

L’amore è un atteggiamento, e come tale è continuità e non impulso. Imparare ad amare è necessario se vogliamo autorrealizzarci e coltivare relazioni sane.

Perché l’amore non venga lasciato solo all’impulso, vi elenchiamo questi 5 segreti per imparare ad amare e che sono stati estratti dal libro “L’arte di amare” di Erich Fromm:

Essere originali

Viviamo nell’illusione di crederci originali in un mondo completamente omogeneo. Ci conformiamo perché pensiamo che le relazioni non possano essere diverse. Tuttavia, abbiamo il potere di creare il nostro tipo di rapporto a partire dalla sincerità e dall’autenticità con il nostro partner. In questo modo, ci liberiamo dalle costrizioni e dalle abitudini che accompagnano la “coppia perfetta” e gli ideali romantici.

Trovare qualcuno che dia tutto e fare lo stesso

Amare è dare. Un’esperienza piena di vitalità, forza e potenza che ci riempie di gioia. Fintanto che non vengono superati i limiti e si preservano dignità e rispetto. Se poi scegliamo qualcuno che condivide questo punto di vista, sarà meraviglioso perché potremo scambiarci il meglio di noi.

Desiderare di conoscere l’altro

Ci conosciamo, ma non ci conosciamo, direbbe Fromm. Crediamo di conoscere gli altri, ma non è così, almeno non del tutto. Ogni esperienza che viviamo ci influenza in qualche modo. Il cambiamento è l’unica costante. Mantenere viva la fiamma del conoscere il nostro partner è il respiro della non routine.

Distinguere il tipo di amore che siamo disposti a dare e ricevere

Ci sono molti tipi di amore. Conoscere quello che siamo in grado di offrire e di ricevere influenzerà il nostro rapporto. Nulla è paragonabile all’amore maturo e consapevole. Questo dovrebbe essere il nostro obiettivo. Due esseri che diventano una cosa sola, ma rimangono due.

Accettare le sfide e i conflitti di coppia

L’amore non è l’assenza di conflitto, ma una sfida costante in cui crescere e lavorare insieme.

Coppia seduta sopra un cuore che guarda il tramonto

C’è solo un rimedio per l’amore: amare di più. Lungi dallo scoraggiarci, quando soffriamo per una delusione amorosa, dobbiamo guardare al futuro con una nuova visione della vita, piuttosto che chiuderci nel nostro guscio.

L’amore è un’arte, un processo in cui la creatività, la cura e l’autenticità danno i loro frutti, fintanto che siamo disposti a dare con rispetto e responsabilità. Amare di più, è il rimedio per ogni problema della vita…

“Amare non è solamente voler bene, è è soprattutto comprendere”.

-Françoise Sagan-

Guarda anche