Impariamo ad ascoltare quello che proviamo!

Impariamo ad ascoltare quello che proviamo!

Ultimo aggiornamento: 05 settembre, 2016

Per affrontare il mondo, abbiamo bisogno di esplorare il nostro lato più emotivo e creativo. Il nostro corpo comunica e riflette il modo in cui ci sentiamo, quindi ci dà delle informazioni sul nostro stato d’animo. Per questo motivo è di vitale importanza capire i messaggi celati dietro le nostre emozioni, perché la nostra salute ne beneficerà, così come il modo in cui ci relazioniamo con le altre persone.

È fondamentale distinguere tra sentire e ascoltare. Sentire significa solo usare il senso dell’udito che ci consente di orientarci nel mondo che ci circonda. Ascoltare, invece, ha un’accezione particolare, ovvero quella di prestare attenzione. Forse sentiamo, ma non significa che stiamo anche ascoltando. Ascoltare implica fare uno sforzo, significa esserci, percepire quello che il nostro corpo e le nostre emozioni ci dicono e cosa vogliono trasmetterci.

 Tutto quello che esiste comincia dal linguaggio. E il linguaggio comincia dall’ascolto.

Jeanette Winterson

Bisogna ascoltare il proprio corpo, parla delle nostre emozioni

Le cause più comuni delle malattie sono gli atteggiamenti e le emozioni negative. La ricerca di attenzione e l’evasione dalle situazioni sgradevoli sono circostanze in cui il nostro corpo parla, di solito manifestando sintomi come segnali del fatto che qualcosa non va come dovrebbe.

Le persone che non comprendono che queste reazioni dipendono dalle emozioni negative che provano soffrono spesso di malattie fisiche risultato di un blocco emotivo.

Ragazza-con-farfalla

Esistono numerose ricerche che avvalorano il potere delle emozioni sul corpo umano. Gli studiosi hanno riscontrato una relazione più che evidente tra il dolore e lo stress. Lo stress emotivo, ovvero i problemi emotivi che hanno delle ripercussioni a livello fisico in quanto non riusciamo a gestirli in modo corretto, può lasciare un segno permanente sul nostro corpo.

I sintomi più frequenti dello stress emotivo sono:

  • Emozioni: depressione o ansia, irritabilità, paura, nervosismo.
  • Pensieri: eccessivo timore del fallimento, troppa autocritica, difficoltà di concentrazione, decisioni difficili da prendere, pensieri distorti.
  • Comportamenti: atteggiamento brusco verso gli altri, aumento del consumo di alcol, droghe o fumo, aumento o diminuzione dell’appetito, digrignare i denti.
  • Cambiamenti fisici: tensione muscolare, mani fredde o sudate, insonnia, mal di testa, stanchezza, problemi alla schiena o al collo, respirazione affannosa, alterazioni nel ritmo del sonno, disfunzione sessuale.

Come abbiamo detto in precedenza, l’atteggiamento mentale può bloccarci fino al punto di scatenare problemi fisici. Questo blocco mentale ha origine quando affiorano emozioni da dentro che ci fanno perdere l’attenzione o la connessione rispetto a ciò che stiamo facendo. Le emozioni negative sono causa di distrazione, smettiamo di essere concentrati nell’attività che stiamo svolgendo e cominciamo a rimuginare su queste emozioni.