Quando la stanchezza colpisce la mente

· 5 febbraio 2016

Vi siete già sentiti sotto stress per un lungo periodo di tempo? Quando lo stress rimane e sembra non volersene più andare, è il momento in cui compare anche la stanchezza emotiva.

L’ansia, la depressione o lo stress possono farci provare una stanchezza estrema che ci colpisce in vari ambiti della nostra vita, caratterizzata da una mancanza di energia che non riusciamo a recuperare.

Quando la stanchezza si impossessa della nostra mente, l’energia abbandona il nostro corpo provocando una debolezza difficile da superare ed eliminare.

Le persone più empatiche o più sensibili di solito sono più propense a manifestare questa stanchezza che priva di tutte le risorse emotive lasciando le persone che ne soffrono senza niente da offrire agli altri.

Ma come si manifesta davvero questa stanchezza? Perché compare? Oggi risponderemo a queste domande e vi daremo alcuni consigli per affrontare con successo la stanchezza emotiva.

Soffro di stanchezza emotiva?

Se vi state facendo questa domanda, probabilmente avete sperimentato una o più situazioni di cui abbiamo parlato in precedenza, ovvero stress, depressione o ansia.

Stanchezza

In genere, le persone che soffrono di stanchezza emotiva non sono consapevoli dei sintomi che accompagnano questo disturbo. Perché succede questo?

La stanchezza emotiva provoca una demotivazione tale che evitiamo e rifiutiamo le nostre stesse emozioni.

La stanchezza si riflette sul corpo, fisicamente e psicologicamente:

  • Mancanza di motivazione e di interesse verso la vita.
  • Perdita di energia.
  • Bassa tolleranza allo stress o a situazioni di grande pressione.
  • Sensazioni di depersonalizzazione che generano una sensazione di estraniazione da se stessi e dall’ambiente circostante.
  • Problemi di concentrazione o di mantenimento dell’attenzione.

La stanchezza emotiva può causare problemi molto più seri in termini di benessere personale e di rapporti interpersonali.

Anche se la depressione può essere una delle possibili cause, questa stanchezza può a sua volta scatenare episodi depressivi di cui prima non si soffriva o la sensazione di perdere il controllo.

Esistono momenti nella vita in cui l’unica alternativa è perdere il controllo.
Paulo Coelho

Detto questo, è importante fare attenzione e prendersi cura di sé, oltre a saper identificare la stanchezza emotiva quando e se compare. Perché? Perché può mettere in guardia circa problemi più seri, come ad esempio la depressione profonda, la sindrome di Burnout o altre patologie più gravi.

Superate oggi la stanchezza emotiva

Nonostante tutti questi sintomi che possono indicare la presenza di una patologia grave, ci sono diverse soluzioni per la stanchezza emotiva.

Quando vi rendete conto di soffrire di stanchezza emotiva, mettete da parte il rifiuto e la negazione. È giunto il momento di darvi da fare e di iniziare ad eliminare in primo luogo lo stress che vi ha causato questa stanchezza estrema.

Mal-di-testa

Come liberarsi dello stress e dell’ansia? Due delle condizioni più comuni, causa di tanti problemi per un gran numero di persone.

Alcuni consigli che potete seguire per dire addio alla stanchezza emotiva oggi stesso sono i seguenti:

  • L’attività fisica può rivelarsi una via di fuga per la mente e un ottimo modo per liberarvi dello stress che vi sta ossessionando.
  • Uno stile di vita sano ed un’alimentazione equilibrata possono migliorare significativamente il vostro benessere emotivo.
  • Anche un buon riposo è un fattore necessario per liberarvi dello stress.
  • La pratica della mindfulness può essere molto utile per imparare a gestire e controllare le emozioni.

Questi sono solo alcuni dei consigli che potete mettere in pratica e che vi aiuteranno a liberarvi più velocemente della stanchezza emotiva.

Quella della mindfulness è una pratica altamente consigliata al giorno d’oggi perché fornisce numerose risorse per staccarsi da tutto ciò che causa stress e tensione.

Oltre a questo, questa pratica consente di riflettere su se stessi, cioè di fare una auto-riflessione. L’auto-riflessione vi permetterà di scoprire ciò che sta scatenando in voi la stanchezza emotiva.

Per superare la stanchezza emotiva, dovete essere ben consapevoli, innanzitutto, di ciò che la provoca.

Se siete persone molto sensibili o empatiche e avete il dubbio di soffrire di stanchezza emotiva, allora fermatevi un attimo a riflettere! Un disturbo molto più serio potrebbe voler richiamare la vostra attenzione.

Fortunatamente la stanchezza emotiva causata dallo stress può essere facilmente risolta con i consigli che vi abbiamo dato in questo articolo. Ci auguriamo che vi siano di aiuto e che vi permettano di mettere fine alla stanchezza che, altrimenti, rischia di rovinare tutti gli aspetti importanti della vostra vita.