L’importanza di saper ascoltare gli altri

27 gennaio 2015 in Emozioni 0 Condivisi

Ricordo di quando ero piccola e a scuola la maestra ci leggeva un libro su una bambina che aveva il dono di saper ascoltare. Ora non voglio scrivere di questa sua virtù per farvi credere che io ce l’abbia, al contrario, ne parlo proprio perché non ho questa qualità. Tuttavia, si dice che riconoscere di dover cambiare è il primo passo per una buona riuscita.

Mettere in pratica “l’ascolto delle persone”

Oggi ho messo in pratica “l’ascolto delle persone”, ossia ho lasciato il cellulare nella borsa, mi sono dimenticata dell’ambiente in cui mi trovavo, ho smesso di interrompere la persona di fronte a me per parlarle della mia esperienza simile a quella che mi stava raccontando, l’ho guardata negli occhi, mi sono concentrata sui suoi modi, ho guardato la sua espressione mentre conversava, ho notato come cambiava il suo respiro a seconda del sentimento che voleva trasmettere e mi sono resa conto che ascoltare è molto più che sentire parole dette all’aria.

Posso dire che mettere in pratica questa attività mi ha fatto sentire molto bene. Mi sono sentita più intelligente perché, se non riuscivo a capire tutto quello che la persona voleva dirmi, quello che forse non poteva dirmi con le sue parole perché non le veniva la parola giusta in mente, sono riuscita a capirlo attraverso il suo sguardo e i suoi gesti. Ho potuto provare empatia non per un’esperienza simile che io avessi vissuto in precedenza, bensì per l’essermi messa nei suoi panni ascoltandola e capendo ciò che sentiva.

Ho compreso che quando una persona ha bisogno di essere ascoltata, non significa necessariamente che vuole sapere se ci è successa la stessa cosa o se abbiamo provato la stessa sensazione, ma vuole che capiamo come si è sentita. Ascoltare va al di là delle nostre orecchie, arriva al cervello, arriva all’anima.

Parlare meno e ascoltare di più

Adesso capisco perché si dice che abbiamo due orecchie e una bocca per parlare meno e ascoltare di più, e vi posso dire che per tutta la mia vita ho fatto il contrario.

D’altra parte, non posso giudicare per gli altri, ma vi assicuro che la persona con cui ho parlato ha sentito di essere capita, che le stessi prestando attenzione, che la stessi ascoltando. Credo che continuerò a mettere in pratica questo “ascolto delle persone” perché se ne traggono molti più benefici che svantaggi.

E voi sapete ascoltare?

Guarda anche