L’infedeltà emotiva si può considerare tradimento?

· 25 giugno 2016

Con la tradizionale definizione di infedeltà, si fa riferimento a quando un componente di una coppia ufficiale è coinvolto in una relazione sentimentale con un’altra persona, un terzo. A causa del grande numero di fattori implicati, però, il concetto di infedeltà è stato ridefinito per includere, oltre alla sua accezione tradizionale, una definizione contemporanea che non implica necessariamente il contatto fisico con un’altra persona.

Con il termine infedeltà, si intende di norma il contatto sessuale del proprio partner con una terza persona. Tuttavia, negli ultimi tempi è comune parlare di un altro tipo di tradimento: l’infedeltà emotiva.   

In cosa consiste l’infedeltà emotiva?

Con infedeltà emotiva si intende un qualsiasi legame che intercorra tra due persone sul piano dei pensieri o dei sentimenti, anche quando non si arriva al contatto intimo.

A causa dello straordinario sviluppo tecnologico nel campo delle comunicazioni, grazie ai telefoni cellulari e ad internet, le nostre abitudini sono molto cambiate, portando ad un ampliamento della definizione di tradimento o infedeltà. Con entrambi i termini, si fa ormai riferimento ad atteggiamenti quali:

  • Scambio di messaggi intimi con altri tramite cellulare.
  • Conoscenza di persone su internet.
  • Rapporti ravvicinati a livello non fisico, ma supportati da mezzi tecnologici.
  • Visualizzazione di materiale pornografico mediante qualsiasi mezzo o dispositivo.

Perché accade?

Quali sono le cause dell’infedeltà emotiva? Naturalmente ogni caso è a se stante ed ha le sue proprie caratteristiche, ma a livello generale si può affermare che una delle possibili cause sia il desiderio di evadere dalla relazione (la quale spesso rischia di diventare un po’ abitudinaria), ma senza l’idea o l’intenzione di concludere la relazione.

Di solito la persona emotivamente infedele si giustifica dicendo che le sue azioni non implicano un comportamento necessariamente scorretto.  

Qual è la differenza tra il tradimento tradizionale e quello emotivo?

La differenza principale risiede nel contatto fisico. Per antonomasia, il tradimento consisteva in un rapporto di intimità fisica tra due persone verificatosi nel “mondo reale”. L’infedeltà emotiva, al contrario, non implica un ravvicinamento intimo, anzi, spesso le persone coinvolte non si conoscono nemmeno personalmente. Il contatto avviene tramite telefono cellulare o computer.

In questo genere di rapporti può talvolta arrivare a prodursi dell’attività sessuale, ma in questi casi ciascuno si trova in un luogo diverso – i due non si toccano “davvero”.

Diverse opinioni al riguardo

Se intervistate al riguardo, molte delle persone implicate in un tradimento emotivo non ritengono di aver commesso un atto di infedeltà. Supportano l’idea che, non verificandosi un contatto fisico reale, il proprio comportamento non possa essere considerato un tradimento. Altri ancora credono si tratti solo di un “gioco mentale” e dimostrano di non avere alcuna intenzione di abbandonare il proprio partner.

Tuttavia, altre persone non sono d’accordo con tali affermazioni, convinte invece che non vi siano differenze tra l’infedeltà fisica e quella emotiva. Secondo il loro punto di vista, l’infedeltà emotiva presenta gli stessi componenti di un tradimento “effettivo”, in quanto le emozioni, il desiderio e i sentimenti che entrano in atto sono i medesimi, e possono prodursi con estrema intensità.

Quando una persona tradisce, può far uso di svariate “tecniche” come l’atto di flirtare, la seduzione o i complimenti; in generale, il tutto avviene con la massima discrezione, indipendentemente dal luogo in cui i due si trovano o dal mezzo di comunicazione utilizzato. Se si guarda alla realtà dei fatti, il coniuge infedele sta prestando attenzioni e mostrando interesse nei confronti di un’altra persona. Per questo motivo, anche quando il rapporto non va oltre al piano emotivo, può essere comunque sintomo di una mancanza o un bisogno insoddisfatto nel rapporto di coppia ufficiale.

E voi cosa ne pensate? È possibile parlare di infedeltà in un rapporto che non si concretizza a livello fisico? Credete esista l’infedeltà emotiva?

Immagine per gentile concessione di Eliacim Lopes.