L’intelligenza logica: sapevate che i numeri nutrono il cervello?

· 19 marzo 2015

Howard Gardner nel  1983  diede vita ad una corrente di pensiero che difendeva l’idea che non si potesse parlare di una sola intelligenza, ma di varie, in concreto 8 tipi di intelligenza, e che in nessun modo questi tipi di intelligenza sono riducibili ad una sola. Il suo libro “Intelligenze multiple” e le sue idee sono tutt’oggi un punto di riferimento negli studi sull’intelligenza, e la classificazione che egli propose è tutt’ora una delle più accettate.

Abbiamo già parlato di intelligenza fisica e sociale. Oggi in questo articolo vi parleremo dell’intelligenza logica.

Cos’è l’intelligenza logico-matematica?

L’intelligenza logica (o logico-matematica) è quella che ci aiuta a relazionare i concetti in maniera schematica e tecnica. Grazie a questa ragioniamo e utilizziamo il pensiero logico. Secondo quanto detto da  Howard Gardner, questa è il tipo di intelligenza formale che si manifesta quando si lavora con concetti astratti o argomentazioni che richiedono una costruzione complessa. Si tratta in poche parole dell’intelligenza utilizzata da matematici, filosofi e scientifici.

Questo tipo di intelligenza si sviluppa soprattutto nell’emisfero sinistro, ovvero quello della logica per antonomasia. La utilizziamo quando il nostro cervello deve relazionare i dati in maniera complicata e processarli per ottener un risultato o una combinazione di risultati. Si potrebbe dire che è l’unica intelligenza che si esercita “installando dei programmi”. Con questo vogliamo dire che è possibile esercitarla solo applicandola a casi reali oppure combinando dati per avvicinarsi alla risoluzione di un problema attraverso il problema stesso, ovvero l’errore.  Questa intelligenza dà metodo, ordine e senso alle nostre azioni e/o decisioni.

Esercitare l’intelligenza logica

Esercitare l’intelligenza logica non è semplice come con gli altri tipi di intelligenza. Per allenarla, dobbiamo “nutrire” il nostro cervello e metterlo in situazioni tali nelle quali debba pensare e sforzarsi. Per esempio, attraverso le seguenti attività:

1. Risolvete problemi matematici e sudoku affinché possiate attivare la parte sinistra del cervello e attivare a sua volta l’intelligenza logica.

2. Prendete delle decisioni che suppongano uno sforzo mentale. Leggete cose che sono difficili da capire e cercate di dare esse un senso.

3. Riflettete su cose e razionalizzatele. Cercate eventi inverosimili e cercate di dargli una spiegazione logica.

4. Fate dei piani e schematizzateli. Scrivetene la sequenza temporale e le possibili variazioni.

5. Fate delle liste! La parte sinistra del cervello lavora molto in questi casi. Domandatevi cose e cercate di creare delle liste con le risposte a tutti i punti possibili. 

Se siete capaci di nutrire quotidianamente la vostra intelligenza logica con questi semplici esercizi, vi renderete conto che riuscirete a ragionare più velocemente e saprete prendere delle decisioni più in fretta. Vi renderete conto, inoltre, che possedete un’innata capacità di fare progetti e schematizzarli. Provate! È davvero interessante e utile!