Mal di testa da disidratazione: più acqua e meno paracetamolo

· 2 agosto 2018

Il mal di testa è un problema di cui soffriamo tutti, anche se non lo affrontiamo allo stesso modo. Sono molti i fattori che possono causare questo malessere, ad esempio si parla di mal di testa da disidratazione. Gran parte della popolazione, tuttavia, opta per la soluzione che considera più veloce e più semplice: assumere farmaci.

È curioso, ma quando non se ne conosce l’origine, la prima azione raccomandata contro il mal di testa è molto semplice, economica e del tutto innocua: bere acqua. La situazione è diversa se il mal di testa è di tipo tensivo o ha un’altra spiegazione medica. In ogni caso, non fa mai male idratarsi.   

Questo consiglio nasce dal fatto che tra i vari sintomi della disidratazione, c’è anche il mal di testa. L’assunzione di una pastiglia di paracetamolo, ibuprofene o altri antinfiammatori potrebbe non risolvere nulla. Se il mal di testa passa dopo aver assunto un farmaco, lo si deve più all’acqua che al medicinale stesso, purché il malessere dipenda da scarsa idratazione.

Donna con la mano sulla testa

Riconoscere il mal di testa causato da disidratazione

Un mal di testa causato da disidratazione è secondario, dovuto a una mancanza di liquidi nel corpo. Può essere relativamente mite o grave, come l’emicrania.

Questo perché il corpo richiede il corretto equilibrio di liquidi ed elettroliti per funzionare correttamente. Ogni giorno il corpo perde acqua in diversi modi, ad esempio quando si suda o si urina. Un mal di testa da disidratazione può dunque verificarsi a seguito di sudorazione, momento nel quale il corpo perde liquidi essenziali per lavorare correttamente, dopo aver fatto esercizio fisico o quando c’è molto caldo. Può anche presentarsi se i liquidi non vengono reintegrati.

La maggior parte delle volte la quantità di liquidi persi può essere facilmente bilanciata bevendo o mangiando cibo ricco di acqua. Tuttavia, a volte il corpo perde acqua più velocemente di quanto possa essere ripristinata.

Quando il corpo è disidratato, il cervello può contrarsi temporaneamente a causa della perdita di liquidi. Questo meccanismo fa sì che il cervello si separi dal cranio, causando dolore e provocando mal di testa. Una volta reidratato, il cervello si riempie e torna al suo stato normale, alleviando il mal di testa.

Sintomi del mal di testa da disidratazione

Il mal di testa da disidratazione può presentarsi come un mal di testa sordo o un’emicrania intensa. Questo dolore può verificarsi nella parte anteriore, posteriore, laterale o in tutta la testa.

A differenza di un dolore sinusale (sinusite acuta), una persona con mal di testa da disidratazione probabilmente non sperimenterà dolore o pressione facciale. È improbabile anche che il dolore si concentri nella parte posteriore del collo, come potrebbe accadere invece quando è causato da tensione.

sintomi del mal di testa da disidratazione sono:

  • Sete
  • Riduzione della minzione.
  • Urina di colore scuro.
  • Confusione.
  • Nausea.
  • Affaticamento.
  • Bocca secca e appiccicosa.
  • Perdita di elasticità cutanea.
  • Bassa pressione sanguigna.
  • Aumento della frequenza cardiaca.

Alcune persone provano mal di testa da disidratazione solo se sono gravemente disidratate. Possono sperimentare alcuni sintomi aggiuntivi, come mancanza di sudorazione, febbre, occhi infossati o pelle rugosa.

Prevenire il mal di testa da disidratazione

Rimanere ben idratati è il modo migliore per prevenire il mal di testa da disidratazione. Se soffrite spesso di mal di testa, questa misura preventiva vi aiuterà a migliorare la qualità della vostra vita. Ma quanta acqua dovete bere per idratarvi in modo corretto? La temperatura esterna, la quantità di attività fisica e il peso corporeo determinano la quantità di liquidi da bere ogni giorno.

Un’applicazione per il cellulare è ottima per sapere quanta acqua si dovrebbe bere, ce ne sono molte e gratuite. Trovatene una che calcoli la quantità di acqua che dovreste bere in base al vostro peso, alla temperatura ambientale e alla quantità di attività fisica che praticate.

Bicchiere di acqua

 

Quando il mal di testa ha un’origine diversa

Un altro mal di testa frequente è quello dovuto alla tensione, ad esempio a causa di cattive posture o dello stressFare regolarmente sport ed eseguire esercizi di rilassamento sono due opzioni molto utili per prevenire o alleviare questo tipo di mal di testa. Vi consigliamo un’opzione che combini entrambi gli aspetti: lo yoga.

In ogni caso, se il dolore persiste, va aumentando o è molto intenso, recatevi dal medico per scoprirne la causa. Ricordate che è sempre importante risolvere il problema alla radice. I farmaci, in generale, attenuano solo i sintomi.