Meditazione con visualizzazione: 5 esercizi

15 agosto 2018 in Emozioni 0 Condivisi
Meditazione con visualizzazione

Far riposare la mente apporta innumerevoli benefici alla nostra salute fisica e psicologica. Ci permette di ripristinare l’equilibrio interiore grazie all’ascolto di noi stessi e all’armonia tra anima il corpo. E se potessimo godere dei vantaggi del riposo mentale sfruttando la nostra immaginazione? Consiste proprio in questo la meditazione con visualizzazione; un modo creativo di eseguire esercizi mentali per raggiungere il benessere.

Immaginare è creare, immergersi in un mondo in cui non siamo mai stati e andare oltre i limiti del possibile. Grazie al potere della nostra immaginazione, possiamo disegnare una realtà adatta ai nostri desideri e che nasce da essi stessi. Sfruttare l’immaginazione nella meditazione apporta diversi benefici. La meditazione con visualizzazione può essere utile qualunque sia la nostra professione, dallo sportivo all’artista e persino all’imprenditore.

“L’equilibrio è lo scopo ultimo.”

– Ricky Lankford

Meditazione con visualizzazione per combattere l’ansia

La visualizzazione è una tecnica molto quotata per ridurre l’ansia. In concreto, è uno strumento usato per raggiungere uno stato di totale rilassamento grazie alla riduzione dell’eccitazione e dell’attività fisiologica dell’organismo.

Donna che esegue esercizio di visualizzazione

I seguenti esercizi di meditazione con visualizzazione permettono di riportare la calma in chi li pratica e di risvegliare quella sensazione di pace di cui, a volte, abbiamo tanto bisogno. Favoriscono, inoltre, l’apertura a nuove sfide, opportunità, sensazioni e future gioie.

Per prima cosa dobbiamo trovare un posto in cui ci sentiamo a nostro agio, in cui possiamo sederci senza essere disturbati, e nel cui silenzio possiamo trovare pace. Una volta trovato questo rifugio, dobbiamo iniziare a respirare a fondo, inspirando dalle narici ed espirando lentamente attraverso la bocca. A seguire, vi mostriamo alcuni esercizi di meditazione con visualizzazione.

I colori

La gamma di colori esistenti in natura è stata ampiamente studiata dalla psicologia per analizzare le percezioni, i comportamenti e le sensazioni che suscitano in noi. Per questo motivo, immaginare che il nostro corpo risplenda di luce può essere un buon modo per risvegliare le emozioni.

Questo esercizio consiste nell’inspirare profondamente mentre pensiamo di essere circondati da una luce di un colore intenso che cambia dal bianco all’arancione, al rosso. Dobbiamo concentrarci sulle sensazioni fisiche che sperimentiamo di volta in volta. Cosa ci fa percepire ogni colore che visualizziamo? Fatto questo, il passaggio successivo è immaginare di essere una luce che emana tonalità del verde e di trovarci in armonia con il tutto.

Tensione muscolare

Quando rincasiamo, spesso avvertiamo dolori lungo tutto il corpo. Per alleviarli, possiamo sfruttare questo esercizio di meditazione con visualizzazione. Consiste nel sederci o sdraiarci sul pavimento e concentrarci sul muscolo in cui percepiamo maggiore tensione.

Il passaggio seguente consiste nell’immaginare che quella zona muscolare sia legata da un nodo che ci impedisce di muoverci in libertà e che dobbiamo slegare con la forza della mente. In questo modo, la nostra attenzione si concentra su ogni nodo, mentre respiriamo e visualizziamo il modo in cui liberarci. Le fibre si districano e, infine, si sciolgono come sabbia.

Possiamo ripetere questo esercizio tante volte quanti sono i punti di tensione muscolare che notiamo.

Ricordo attivo

Abbiamo avuto una dura giornata. Magari ci sono successe parecchie cose non proprio piacevoli. L’esercizio che stiamo per spiegarvi aiuterà a ritrovare quello stato di quiete di cui abbiamo bisogno. Per riuscirci, dobbiamo chiudere gli occhi e fare un respiro profondo che ci riporti all’inizio della nostra giornata: come abbiamo dormito, cosa abbiamo mangiato a colazione, come abbiamo contribuito al benessere della nostra famiglia e così via. Si tratta di rivivere tutti questi pensieri e queste sensazioni come se li stessimo vivendo nel momento presente.

Una volta riprodotto tutto vividamente, dobbiamo concentrarci sui momenti dolorosi, in modo da potercene liberare. Fatto ciò, dobbiamo concentrarci solo sul presente, sull’hic et nunc, in modo da poterci sentire rilassati.

Esercizi di meditazione a occhi chiusi

Bolle di sapone

Questo esercizio di meditazione con visualizzazione è uno dei più completi perché mette in relazione due sensi: la vista e l’udito. Consiste nell’immaginare di trovarsi in un luogo tranquillo, solitario e buio. Oltretutto, ci sentiamo avvolti da una sensazione di pace, mentre da lontano sentiamo un scoppiettio, leggero e piacevole.

Questo suono proviene da una piccola bolla scoppiata alla nostra destra. Quindi, il suono è ripetuto da una bolla alla nostra sinistra, poi in alto e così via. A poco a poco iniziano a scoppiare bolle lungo il nostro corpo, con la stessa delicatezza e leggerezza. A ogni scoppio ci sentiamo sempre più rilassati.

Affrontare l’ignoto

Cosa c’è al di là di quello che conosciamo? Come sarà il nostro futuro? Cosa ci riserverà la vita negli anni a venire? Per affrontare questa incertezza, possiamo immaginare di trovarci in una camera buia, chiusa e situata in un bosco. Fuori il vento soffia e si sentono i versi di animali affamati. Il passaggio successivo consiste nel chiudere gli occhi e concentrarci sulle sensazioni che stiamo provando: paura? Ansia? Tratteniamole per qualche minuto e, quindi, rilasciamole poco per volta.

Immaginiamo adesso che si apra una porta e di vedere la via d’uscita. Corriamo verso di essa e all’improvviso ci ritroviamo nel bosco e nella stessa situazione. Che emozione stiamo provando? Una volta identificata, osserviamo che la strada si apre davanti a noi; decidiamo di percorrerla per scappare e piano piano sentiamo che la tensione percepita inizia ad alleviarsi, fino a sparire del tutto. Siamo in salvo, calmi e a nostro agio. Dobbiamo solo goderci la sensazione e connetterci con essa.

Questi semplici esercizi di meditazione con visualizzazione possono essere eseguiti in qualunque momento e in qualunque luogo. Basta esercitare la nostra capacità di concentrazione e sviluppare le nostre doti creative per percepire quella sensazione di sollievo che ci manca così tanto.

Guarda anche