Come migliorare la vita sessuale con la mindfulness

· 18 settembre 2017

Quello che stiamo per raccontare non è un segreto. Migliorare la propria vita sessuale è semplice alla pari di essere più presenti l’uno con l’altro. È esattamente quello che cerchiamo quando pratichiamo la mindfulness: piena consapevolezza.

Un numero sempre maggiore di persone pratica questa tecnica per alleviare lo stress e per migliorare la loro capacita di affrontare l’ansia o la depressione. Tuttavia, a volte, viene utilizzata anche per meditare su ciò che ci circonda o persino per dormire meglio. Questi sono alcuni dei numerosi vantaggi della mindfulness, o detta piena consapevolezza, che ci aiutano ad essere più consapevoli delle nostre azioni e, dunque, più presenti. In definitiva, a godere dell’unica cosa che abbiamo al di là del nostro pensiero: il presente, le persone e le sensazioni che vi risiedono.

Essere consapevoli significa essere presenti in noi stessi, nella nostra dinamica e nell’ambiente circostante. L’aspetto migliore è che essere presenti ed essere coscienti delle proprie azioni va ben oltre la meditazione. Questo è il motivo principale per cui molti terapisti la consigliano: non solo per un miglioramento personale, ma anche come metodo per affinare le relazioni, incluse le relazioni di coppia, e soprattutto per migliorare la propria vita sessuale.

Mindfulness per migliorare le relazioni di coppia

Giorno dopo giorno subiamo dei cambiamenti. Pensieri negativi, stress, incertezza e altri problemi ci impediscono di godere al massimo dei nostri momenti di riposo. Inoltre, ci risulta altrettanto difficile godere dei momenti che trascorriamo con altre persone (lo facciamo talmente in fretta da non provare emozioni). Per questo motivo, molte relazioni giungono al termine, poiché siamo presenti con il corpo, ma non con la mente e questo interferisce su molti aspetti, incluso quello sessuale.

La sessualità è un aspetto di particolare importanza nella vita di coppia. Spesso la magia scompare perché non ci dedichiamo a quest’atto con l’attenzione sufficiente. Una persona che non è mentalmente presente non può trarre il massimo beneficio da questo momento. Il suo partner, invece, proverà un senso di mancata attenzione e/o impegno che gli farà perdere l’interesse (e non solo quello sessuale).

La tecnica della mindfulness ci insegna ad essere consapevoli, quindi ad essere presenti, ma ci aiuta anche ad assaporare intensamente tutto ciò che accade intorno a noi in modo da valorizzare maggiormente anche i dettagli più semplici. Questo ci permette di ampliare l’esperienza di coppia, portare ad un livello spirituale qualcosa che, probabilmente, era stata solo corporea ed emotiva.

Essere completamente presente durante l’atto sessuale darà al proprio partner la sicurezza di essere ascoltato, che siamo concentrati sul momento, che non esiste nient’altro. Questo non solo aiuta ad avere un incontro molto più soddisfacente, ma, a lungo termine, aiuta a costruire e ad aumentare la fiducia nel compagno e a migliorare l’intimità.

La consapevolezza può anche aiutare le persone che stanno affrontando un problema legato alla loro sessualità. Parliamo di problematiche legate soprattutto all’ansia da prestazione in cui la mente, invece di essere completamente libera, si trova prigioniera delle sue paure. È così impossibile concentrarsi sulle proprie emozioni, sull’atto presente.

Sessualità cosciente, amore cosciente

Troppo spesso siamo abituati a non considerare il sesso come un’esperienza cosciente. Purtroppo, è troppo spesso associato all’alcol, all’evasione e alle fantasie. Si promuove la sessualità come il raggiungimento del piacere individuale, dando per scontato che ognuno otterrà il suo, poiché il piacere altrui viene visto come semplice mezzo per raggiungere il proprio.

Attraverso la sessualità cosciente, invece, si vuole rallentare il ritmo, esplorare il momento in un profondo scambio, in una comunicazione emotiva e sensoriale. Facendo attenzione al cuore e al corpo, ai nostri e a quelli del partner, scopriamo che l’eccitazione è soltanto l’inizio. La meditazione sessuale può creare una presenza trascendentale e un piacere intenso.

“Mentre tieni la mano della tua donna o del tuo uomo, perché non sedervi in silenzio? Perché non provare a chiudere gli occhi e ascoltare? Senti la presenza dell’altro, entra nella presenza dell’altro, permetti che la presenza dell’altro entri in te; vibrate insieme, dondolate insieme; se venite colti da una grande energia, prendetene possesso e ballate insieme, raggiungerete cime orgasmiche di piacere che non avevi mai conosciuto prima. Questi piaceri non hanno nulla a che fare con il sesso, in realtà sono frutto del silenzio.

E, se puoi, cerca anche di divenire meditativo nella vita sessuale; se puoi, rimani in silenzio mentre fai l’amore, in una sorta di ballo, e ne resterai sorpreso. È un processo che ti porta al largo”

-Osho-

 

Migliorare la vita sessuale attraverso la sessualità cosciente

Praticare individualmente la mindfulness migliorerà la propria vita sessuale, soprattutto se il partner la pratica a sua volta. Tuttavia, che si fa uso di questa tecnica o meno, ci sono alcune idee della stessa che è possibile trasferire alla propria sfera sessuale. Ad esempio, quanto segue:

Baciare con consapevolezza

Ricordi il tuo primo bacio? Ti ricordi la prima volta che hai baciato il tuo attuale compagno? Quante volte hai sognato che la tornasse la magia della prima volta? Quell’emozione può tornare se concentriamo tutta la nostra energia su ogni bacio. Concentrate le vostre forze e tutto il vostro essere in quel bacio.

Tu e io, qui e adesso

Non importa ciò che resta indietro o escluso, non importa quello che ci aspetta. Concentratevi sul presente, su voi stessi e sul vostro partner. Non esiste nulla all’infuori di voi, non esisteva e non esisterà. Non abbiate fretta. Godetevi ogni gesto, ogni sensazione.

Siate consapevoli

È importante guardarsi negli occhi, osservarsi profondamente per muoversi nell’unione spirituale sessuale.

Sentite l’energia

Durante il climax visualizza una palla di luce che ti trascina dalla parte inferiore della spina dorsale, una sfera di luce in cui entrambi vi fonderete, attraverso il vostro cuore e la vostra mente. Lasciate che i vostri pensieri si sciolgano in quel fascio di luce, sentendo che il piacere condiviso vi rende una cosa unica.

“Ricorda che la migliore relazione è quella in cui l’ amore per l’altro supera il tuo bisogno dell’altro”.
-Dalai Lama-

Praticare la consapevolezza per migliorare la propria vita

Ridurre lo stress è fondamentale per migliorare la propria vita sessuale, perché cosi facendo è possibile essere più presenti mentalmente. La mindfulness vi aiuterà ad adottare una diversa prospettiva sul passaggio del pensiero attraverso la mente. In questo modo, se siete distratti, sarete più consapevoli della distrazione e, quindi, saprete meglio come gestirla.

Studi sulla meditazione regolare hanno dimostrato che, praticandola, è possibile ridurre la quantità di cortisolo presente nel cervello, ovvero l’ormone responsabile dello stress. In termini evolutivi, il cortisolo si produce come risposta di “lotta o fuga”, dunque dirige il sangue a funzioni essenziali, come i muscoli, e lo allontana da organi che non contribuiscono a tale fuga, come i genitali. Il cortisolo, infatti, riduce la libido (non si ha tempo per un rapporto sessuale quando si sta fuggendo da un leone affamato). Allo stesso modo, se il cortisolo diminuisce, la libido può aumentare.

Per questo motivo la mindfulness, la consapevolezza, può svolgere un ruolo di particolare importanza nel miglioramento della vita sessuale. Nella misura in cui migliora l’esperienza sessuale, migliora anche la relazione  di coppia.