Proverò a non interessarmi delle persone che non mi apportano nulla

· 30 marzo 2016

Ci sono persone che, lungi dall’apportare qualcosa alla nostra vita, ce la sottraggono. A tutte queste persone non dovremmo dare credito, né permettere loro di pronunciarsi in merito alle decisioni della nostra vita e nella gestione delle nostre emozioni, della nostra salute e dei nostri desideri.

Dobbiamo allontanare dalla nostra vita le persone che non ci apportano sincerità, benessere e fiducia, o meglio, dovremmo fare in modo che queste non ci tormentino con le loro opinioni, la loro presenza o assenza
coppia di fronte al mare

Siamo cosituiti da chi ci circonda

Sono le persone che ci circondano a dare senso alla nostra vita e forma ai nostri giorni. Per questo motivo, tali persone devono permetterci di crescere e di farci stare bene, in ogni momento della vita.

È bene conferire importanza a chi ci parla con sincerità, con affetto sincero e di desideri positivi; a coloro i quali ci apportano qualcosa, coloro che sommano qualcosa alla nostra vita e ci vogliono bene.

Per questo motivo, dato che in parte siamo fatti da quello che gli altri ci apportano, dobbiamo cercare quello che ci serve per stare bene ed evolverci al massimo. Allo stesso modo, i nostri comportamenti saranno ugualmente preziosi per gli altri.

Abbraccio tra amiche

Le persone che contano sono quelle che sommano, non che sottraggono

Dobbiamo proteggerci dai comportamenti finalizzati ad annullare una parte di noi e a boicottare la nostra crescita personale. A tale scopo, dobbiamo iniziare a chiederci se le persone che abbiamo accanto ci aiutano a sommare esperienze e a creare sentimenti positivi.

Dobbiamo capire se siamo circondati da persone che ci rendono liberi di essere noi stessi, che ci donano ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere. Quando queste tre premesse non si compiono, dobbiamo iniziare a sforzarci di cambiare quello che non funziona.

Non è facile, ma lo sforzo verrà ricompensato non appena inizieremo a liberarci non tanto delle persone che non ci apportano nulla, bensì dei comportamenti, delle parole e delle opinioni che ci fanno male.
farfalla sulla bocca di una donna

L’amor proprio: il segreto per scegliere bene a chi dare importanza

A volte tardiamo nel capire che le prime persone che dobbiamo amare siamo noi stessi, e che solo attraverso questo amore eviteremo che gli altri ci facciano del male o ci feriscano gratuitamente.

Ovviamente molte volte le ferite si aprono in modo accidentale, senza alcun intenzione malvagia. Tuttavia, ci sono alcune persone che ci privano di possibilità ed opzioni che la vita c offre, per via delle loro esigenze, dei loro attaccamenti o per totale menefreghismo.

Per questo motivo, bisogna saper frenare le richieste che soffocano la nostra libertà e le nostre aspirazioni, cosa che otterremo solo lavorando internamente sulla nostra autostima e sull’amor proprio che meritiamo.
colibrì intorno ad un fiore
Solo in questo modo costruiremo rapporti sani e non lasceremo che le dinamiche di questi diventino irrispettosi e ci consumino.

Allo stesso modo, grazie al fatto che gli scambi positivi nasceranno dal nostro mondo interiore, rafforzeremo i nostri vincoli e saremo più capaci di risolvere quei conflitti e quelle frustrazioni che possono sorgere ed alimentare le nostre sensazioni.

Per riuscire a non preoccuparci di chi non ci apporta nulla, forse dovremmo saper far valere la nostra essenza, coltivare il nostro amor proprio e maneggiare la nostra vita con determinazione, senza permettere agli altri di intromettersi quando non sono stati interpellati.

Solo così riusciremo a crescere circondati da persone che ci accettano per come siamo, che ci trattano con rispetto e che disegnano sguardi di complicità, illuminati dalla sincerità di un interesse genuino per il nostro benessere.