Persona multipotenziale: tratti principali

Come capire se si è una persona multipotenziale? Esistono diverse strategie, la più comune è capire se ci sentiamo degli Indiana Jones della conoscenza. Abbiamo la passione per esplorare e scoprire sempre più nozioni?
Persona multipotenziale: tratti principali

Ultimo aggiornamento: 25 luglio, 2022

Si dice spesso che la persona multipotenziale venga al mondo con una maledizione e una benedizione al tempo stesso. Si tratta di un profilo con straordinari talenti multipli e formato per dedicarsi a infinite aree professionali. Tuttavia, quando si è bravi in molte discipline, è difficile sceglierne una in particolare.

La difficoltà a prendere decisioni sarebbe un ostacolo per chi ha una passione per quasi tutto, come Leonardo Da Vinci. Menti curiose, desiderose di conoscenza, persone con molte vocazioni che elaborano la realtà in modo innovativo, profondo e flessibile. Musica, arte, scienza, politica, economia e persino poesia… Tutto attira il loro interesse.

Fu RH Frederickson a coniare per primo il termine “multipotenzialità” nel 1972. Lo definì come quel profilo che può sviluppare diverse competenze ad alti livelli grazie alla disposizione intellettuale oppure a un ambiente adatto.

Non si tratta solo di persone con un’intelligenza eccezionale, ma uomini e donne con elevata curiosità e capacità di elaborare le più svariate informazioni. Si stima infatti che tra il 10 e il 15% della popolazione mostri questi tratti molto particolari.

“C’è un solo bene: la conoscenza. C’è un solo male: l’ignoranza.”

-Socrate-

Ragazzo che cammina tra le montagne che simboleggiano la persona multipotenziale.

Tratti della persona multipotenziale

In un lavoro di ricerca svolto nel 1997 presso la Iowa State University è stato chiarito un aspetto di cui abbiamo già parlato. Per molto tempo si è pensato che la multipotenzialità fosse un’abilità esclusiva delle persone con un QI elevato.

Oggigiorno sappiamo che le persone multipotenziali sono il risultato della loro personalità, del loro temperamento, degli stimoli ricevuti durante l’infanzia e della facilità con cui elaborano le informazioni. A ciò va aggiunto che non si tratta di persone facili; perché chi ha una curiosità innata per tutto si annoia presto in un ambiente poco stimolante.

Se c’è un aspetto che definisce questo profilo, è il bisogno di avere “una vita con molte vite”. Vorrebbe avere tutto il tempo del mondo per dedicarsi a mille cose contemporaneamente. Le sue singolarità rendono la persona multipotenziale unica.

1. Ha vari interessi

La persona multipotenziale non capisce perché il mondo sembra essere diviso tra scienze e lettere. Se c’è qualcosa che li definisce, è la trasversalità e la divergenza nella conoscenza. Amano la matematica e la poesia. L’architettura e l’economia. Possono essere appassionati di pasticceria e curiosi di archeologia.

2. Si annoia facilmente

La multipotenzialità ha una caratteristica insolita. Si può conoscere un’infinità di argomenti, ma non essere un vero studioso di nulla.

Ciò si deve a motivo molto semplice: la persona multipotenziale si annoia in fretta di un argomento e passa a un altro. Non appena approfondisce a sufficienza un’area della conoscenza, il suo interesse diminuisce e si dedica a un’altra disciplina o area.

3. Grandi idee, ma non sa come realizzarle

La mente della persona multipotenziale è come il sottomarino del Capitano Nemo. Naviga nelle profondità di molteplici mondi e scenari incredibili, ha visioni e idee meravigliose, eppure queste sono così incredibili e innovative che non sa come realizzarle. Oltre a ciò, molte volte queste idee sono inutili.

La multipotenzialità è definita da una mente irrequieta, appassionata e assetata di conoscenza che genera sempre idee e castelli in aria che raramente si realizzano.

4. La persona multipotenziale si sente fuori luogo

Questa personalità “rinascimentale” è attratta da mille conoscenze e presenta anche molteplici talenti; per questo, si sente fuori luogo su qualsiasi palcoscenico.

La sensazione di non adattarsi è una costante nella sua vita. Ciò spiega perché la sua mente eccezionale è spesso accompagnata da una sensazione di solitudine.

5. Prova entusiasmo per le notizie e gli imprevisti

Mentre l’80% delle persone è a disagio con gli eventi imprevisti, la persona multipotenziale li trova eccitanti. Non possiamo dimenticare che sono individui che tendono alla noia.

La routine e la monotonia li frustrano. Pertanto, tutto ciò che è nuovo e accade per caso attira il loro interesse.

6. Cambia spesso studi e lavori

I giovani multipotenziali sono spesso definiti dal “salto” da una carriera professionale all’altra. A volte scelgono di avere una doppia laurea. Si annoiano in fretta e decidono di abbandonare un percorso per intraprenderne un altro.

Lo stesso si verifica in ambito professionale. Non riescono a mantenere a lungo un lavoro che in breve tempo risulta ripetitivo e privo di stimoli.

7. La persona multipotenziale consolida rapidamente competenze e apprendimenti

La mente multipotenziale è come una spugna. Assorbe in fretta informazioni nuove e interessanti. Tuttavia, come ogni spugna ha un limite.

8. Ha difficoltà a prendere decisioni

Questo limite non deriva da un’inefficace elaborazione delle soluzioni, piuttosto il contrario. Queste persone tendono ad analizzare così tanti dati e sono dibattute da così tante opzioni e possibili risoluzioni che finiscono per bloccarsi.

9. Ha bisogno di stimoli intorno a sé

Non fanno amicizia facilmente né si innamorano con frequenza, poiché è difficile per loro trovare qualcuno che sia fonte di ispirazione. La persona multipotenziale ha bisogno di gente stimolante e originale con un carisma unico per sentirsi veramente affascinata.

10. Mentalità idealistica

Una caratteristica unica di questo profilo è la tendenza all’idealismo. Chi percorre la vita con spiccato idealismo finisce per imbattersi in una delusione dopo l’altra. Perché la società a volte è troppo omogenea e inflessibile per chi ha bisogno di innovazione e ispirazione costanti.

La persona multipotenziale sogna di essere come Indiana Jones nel mondo della conoscenza: scoprire, esplorare, farsi sorprendere da esperienze innovative… Tuttavia, quello che incontra quotidianamente è un mondo abitudinario e strutturato.

Persona multipotenziale al lavoro.

11. La persona multipotenziale non è facile da capire

La persona desiderosa di conoscenza e con innumerevoli talenti non è facile da capire né è facile stare al suo passo. Ciò porta gli altri a guardarla spesso in modo strano.

Per esempio, la famiglia del giovane multipotenziale non capisce perché non sfrutta il suo talento e non indirizza la sua vita professionale verso una direzione precisa.

12. È empatica e nutre grande interesse per le altre culture

Un altro tratto speciale e distintivo della persona multipotenziale: è un profilo empatico desideroso di scoprire altre culture e connettersi con esse. Menti dinamiche, sensibili, curiose e desiderose di conoscenza per le quali ogni forma di connessione è sinonimo di stimolo e felicità.

Potrebbe interessarti ...
Abilità non cognitive: cosa sono?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Abilità non cognitive: cosa sono?

Le abilità non cognitive ci consentono di risolvere i problemi in modo creativo e creare ambienti di lavoro più rispettosi e produttivi.



  • Achter, J. A., Lubinski, D., & Benbow, C. P. (1996). Multipotentiality Among Intellectually Gifted: It Was Never There and Already It’s Vanishing. Journal of Counseling Psychology, 43, 65-76.
  • Arnold, K. D. (1995). Lives of Promise: What Becomes of High School Valedictorians. San Francisco: Jossey-Bass.
  • Enoma, Belinda. “Multipotentiality Problems and Why You Are Not Being Hired” I Start and Finish. Retrieved 27 July 2016.
  • Fredrickson, R. H. (1 February 1979). “Career development and the gifted”. In Colangelo, N.; Zaffrann, R. T. (eds.). New Voices in Counseling the Gifted. Kendall‐Hunt Dubuque, Iowa. pp. 264–276