Persone parsimoniose, chi sono?

22 novembre, 2020
Alcuni le definiscono "avare". Tuttavia, le persone parsimoniose conducono uno stile di vita che va oltre il risparmio e che abbraccia la semplicità, il minimalismo e altre dimensioni altrettanto interessanti. Scopriamole insieme in questo articolo.

Austria, Finlandia, Svezia, Olanda sono paesi dell’Europa che vantano un sistema economico d’eccellenza e che, in virtù di questo vantaggio, sembrano guidare buona parte delle decisioni in materia economica. Oltre che di Paesi, si parla molto spesso anche di persone parsimoniose. Ma cosa intendiamo con questo aggettivo?

C’è chi non esita a definire le persone parsimoniose come avare e persino egoiste. Tuttavia, l’uso peggiorativo di questo aggettivo ci fa perdere di vista l’opportunità di analizzare un profilo alquanto interessante.

Sembra proprio che la parsimonia oggi sia di moda, eppure si tratta di un insieme di approcci, dinamiche, credenze e valori sempre esistiti.

Alcuni Paesi prevedono questa qualità nella loro cultura, nelle loro tradizioni, eppure non è esclusiva degli stati più settentrionali d’Europa. Al contrario, si tratta di un approccio molto più familiare di quanto pensiamo.

Le persone parsimoniose: avare o preoccupate della qualità della loro vita?

Cercare il termine “parsimonia” nel dizionario ci offre già qualche indizio su questo profilo. Questo termine definisce diverse qualità: essere sobri, frugali e abili nell’ottimizzare l’uso di tempo e denaro. In seguito a ciò, è comune considerare questi individui taccagni.

Eppure, è meglio evitare etichette simili, che limitano e non danno la giusta idea della filosofia di vita delle persone parsimoniose. Approfondiamo le caratteristiche che le definiscono.

Il tempo è importante e bisogna usarlo bene

Il tempo non è denaro, è vita. Le persone frugali lo sanno, quindi si impegnano affinché ogni giorno abbia senso e qualità. Cosa implica un’affermazione del genere? Per esempio, che non ha senso passare tutto il giorno a lavorare.

L’idea è investire sul posto di lavoro il giusto e il necessario per ottenere uno stipendio che consenta di vivere normalmente, senza eccessi.

Ogni momento dovrebbe essere sfruttato al massimo, godendosi il tempo libero, il riposo o la produttività sul lavoro. La pianificazione risulta fondamentale.

Le persone parsimoniose sono efficienti in tutto quello che fanno

L’efficienza è, né più né meno, la capacità di svolgere determinate funzioni in modo corretto. Per le persone parsimoniose questo principio non si applica solo al lavoro. Al contrario, può essere applicato a ogni ambito della vita:

  • Se si deve spendere e consumare, bisogna farlo in modo efficiente. Dobbiamo essere consapevoli della nostra disponibilità economica e agire in funzione di ciò.
  • Le persone parsimoniose comprano solo il necessario. Abbigliamento, elettrodomestici, automobili o tecnologia non dovrebbero essere cambiati solo per piacere, per il semplice desiderio di avere qualcosa di nuovo o l’ultimo modello di un determinato prodotto.

Tenere a mente le proprie priorità

Per condurre una vita felice, le priorità devono essere chiare. Ciò implica sforzarsi di ottenere quello che si desidera e investire le proprie energie verso precise direzioni. Un aspetto che definisce le persone parsimoniose è la loro mentalità volta al risparmio.

Non si limitano a guardare solo al momento presente e immediato, il loro sguardo è rivolto a lungo termine; e questo aspetto è una priorità. Ciò significa che ogni mese le persone parsimoniose risparmieranno il più possibile.

Evitare di contrarre debiti

Uno dei principali vantaggi dei paesi più ricchi (dunque più parsimoniosi) è che, in media, offrono un’ottima qualità della vita. Gli stipendi sono alti e il loro comportamento è orientato al risparmio e all’efficienza.

Ciò permette essi, ad esempio, di non contrarre debiti. Evitare di contrarre dei debiti è una priorità assoluta per chi adotta una filosofia di vita improntata sulla parsimonia.

Preferiranno sempre risparmiare per acquistare quando possibile piuttosto che ricorrere a un mutuo.

Riciclare, proteggere l’ambiente e non sprecare risorse

Se potete spostarvi in bicicletta, perché usare l’auto? Attraverso questa scelta, non solo risparmierete denaro, ma proteggerete anche l’ambiente.

Ciò non significa che dovrete fare a meno di possedere un veicolo. Vuol dire, ad esempio, usare ogni tanto la stessa auto anche se è un po’ vecchiotta.

Donna in bicicletta.

Lo stesso vale per qualsiasi altro ambito: perché avere più contratti telefonici e traffico dati? Se c’è un’azienda che può offrire a tutti i membri della famiglia un contratto che prevede il giusto e il necessario, sarà sempre l’opzione migliore.

Concentrarsi sui propri bisogni, non sui desideri

Le persone parsimoniose raramente si lasciano guidare dall’impulso. Ciò non significa che siano fredde o distaccate, piuttosto il contrario. La filosofia della parsimonia aspira a una qualità di vita autentica e questo implica avere chiari i propri bisogni e non i propri desideri. Dopotutto, questi ultimi cambiano, sono volubili e possono condurci sulla strada sbagliata.

Spendere e indebitarsi, ad esempio, non ci daranno la felicità. Possono soddisfare un desiderio momentaneo, ma l’ideale è essere chiari sui veri bisogni personali e investire tempo e sforzi per soddisfarli.

Le persone parsimoniose e la ricerca dell’ispirazione

Un ultimo fattore contraddistingue le persone parsimoniose: la costante ricerca di ispirazione, conoscenza e connessione con la natura. Lo scopo è chiaro: imparare per migliorare e crescere.

Occorre cercare nuovi stimoli per essere sempre più efficienti, per creare gruppi di lavoro più produttivi e continuare così a investire nella propria vita, oltre che nel progresso sociale.

In breve, una persona parsimoniosa non è solo stimolante, ma anche realista e degna di essere imitata. È vero che spesso questi individui godono di un contesto che facilita simili approcci, ma ciò non significa che, al meglio delle nostre capacità, non possiamo seguire i loro principi e fare nostre le loro dinamiche.