Proverbi vichinghi sulla vita

12 Luglio 2019
Questi 7 proverbi vichinghi sulla vita dimostrano che la loro società non era governata solo dal desiderio di conquista, ma anche da altri valori…

Uno dei modi migliori per comprendere il presente e il mondo attuale è attraverso lo studio del passato. Se conosciamo le nostre radici, troveremo molte risposte legate al mondo di oggi. Un esempio sono i proverbi vichinghi sulla vita, sulla morte e sul futuro della società e delle persone.

Molti considerano la società vichinga come un insieme di gruppi di pirati selvaggi i cui unici interessi erano la guerra, il saccheggio, la distruzione e la morte. Nonostante la violenza, davano grande importanza alla conoscenza: i loro proverbi ne sono un esempio.

Al di là dei proverbi, le società vichinghe hanno creato una potente iconografia e delle leggende che sono state sfruttate nei secoli avvenire da scrittori talentuosi come J.R.R. Tolkien, che si è basato sulle loro storie per creare la Terra di Mezzo, o Stan Lee che ha creato i suoi personaggi dei fumetti oggi noti a tutti grazie alle trasposizioni cinematografiche.

I migliori proverbi vichinghi per imparare a vivere meglio

Oltre alla loro ingiusta fama di semplici saccheggiatori violenti, la storia ci dice che i vichinghi erano anche abili artigiani e commercianti. Creavano con facilità monili bellissimi e con la stessa semplicità inventavano favole e storie che sono sopravvissute fino ai giorni nostri grazie alla ricchezza e alla complessità della loro religione e iconografia. Tutto ciò è riscontrabile anche nei loro proverbi.

Attenzione al potere!

“Se mangi le ciliegie con i potenti, rischi di far piovere le ossa contro il tuo naso.”

Un detto molto diffuso dice: “Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei”. I vichinghi lo conoscevano già. Amicizie pericolose, specialmente con persone potenti, potevano avere conseguenze terribili per gli umili, i deboli e coloro che avevano tutto da perdere al momento di stabilire la verità.

Navi vichinghe

Essere cauti

“Prima di entrare in un posto, guarda da dove puoi uscirne.”

Oltre a essere dei grandi guerrieri, i vichinghi erano anche saggi, e questo li rendeva previdenti. Ecco perché, quando si accede in un luogo, si ha una conversazione, si ottiene un nuovo lavoro o si avvia un’attività commerciale, è bene avere sempre un piano di fuga. Fate attenzione a come poter uscire da qualsiasi luogo, spazio, lavoro o affari. In questa modo eviterete di trovarvi in una strada senza uscita.

L’amicizia

“Se riesci a trovare un amico fedele e vuoi che ti sia utile, apri il tuo cuore, fagli dei regali e viaggia spesso per vederlo.”

La civiltà vichinga dava molta importanza all’amicizia, al cameratismo e alla compagnia. Dai loro proverbi si evince l’interesse per la cura della cerchia di amicizie e al grande valore che rappresenta.

La prudenza

“Non esiste bagaglio migliore da portare con sé che la salute mentale e una mente decisa. In terre lontane sono più utili dell’oro e tolgono i poveri dai guai.”

I proverbi vichinghi ci ricordano anche l’importanza di essere razionali e coerenti. Tutti i soldi del mondo non possono essere utili per risolvere un problema o una complicazione quanto l’intelligenza e la saggezza. Non è un caso se questa civiltà ha avuto alcuni dei marinai più audaci che sono stati in grado di raggiungere le coste americane prima di Cristoforo Colombo.

Vivere la vita secondo i proverbi vichinghi

“Vivi con la speranza mentre sei vivo, la persona flessibile va sempre avanti. Ho visto una casa in fiamme e sulla porta giaceva un morto.”

I vichinghi erano amanti della bella vita, del buon cibo e del divertimento. Per loro la vita era un cammino da seguire andando sempre avanti e la morte un passaggio naturale, perché il Valhalla dei guerrieri li attendeva.

Non prendere troppo in giro

“La casa di chi prende in giro finisce per bruciare.”

Possiamo interpretare questo proverbio vichingo in modi diversi. Da un lato, ci parla di prudenza. Dall’altro, ci ricorda la frase: “Se vedi la barba del tuo vicino che brucia, metti la tua in ammollo”. È preferibile essere prudenti e giusti nella vita.

Nave vichinga

Proverbi vichinghi sulla rinuncia

“Meglio un uccello libero che un re prigioniero.”

Finiamo con un saggio proverbio che molti hanno utilizzato nei suoi vari significati e formule. Ci ricorda che in molte occasioni per conservare i nostri diritti o inseguire i nostri desideri, siamo costretti a rinunciare a qualcosa. A volte siamo tentati di rinunciare alla nostra libertà o di sacrificarla momentaneamente. Questo proverbio vichingo ci ricorda di riflettere bene prima di farlo.