Respirazione durante il parto

· 8 Gennaio 2019
È importante imparare alcune tecniche per gestire al meglio la respirazione durante il parto.

Il parto è la fase della gravidanza che incute più paura, soprattutto se è la prima volta. Esistono, tuttavia, corsi preparatori per imparare a regolare la respirazione durante il parto e affrontare meglio il dolore e avere una visione realista di questo momento importante.

Le tecniche di respirazione sono molto utili per la madre e per il neonato. È dimostrato che i metodi di rilassamento, respirazione compresa, riducono lo stress e le probabilità di un parto medicalizzato. Garantiscono inoltre una corretta ossigenazione del bebè. Vale, quindi, la pena di impararle e così gestire al meglio la respirazione durante il parto.

Medici e ostetriche sono convinti che questi esercizi aiutano a tenere sotto controllo l’ansia e rendono l’evento meno difficile o temibile per le future mamme. Gli studi confermano che la corretta respirazione è indispensabile per le partorienti. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità considera le tecniche di respirazione l’unico vero modo per diminuire dolore e tensione.

La respirazione ritmica durante il travaglio ottimizza la quantità di ossigeno disponibile per la mamma e il neonato e aiuta a sopportare di più il dolore delle contrazioni. Respirare potrebbe sembrare un atto istintivo e normale. È difficile credere che possa interagire sulle sensazioni intense che accompagnano il parto, ma è così.

Tecniche di respirazione durante il parto

Come abbiamo detto, una buona respirazione può aiutare a controllare e a superare meglio il dolore del parto.

La prima cosa da fare è trovare la tecnica più congeniale e praticarla il più possibile. In questo modo, si entrerà in sala parto un po’ più preparate.

Donna incinta esegue esercizi di respirazione

Ecco alcune buone tecniche di respirazione durante il parto:

Spegnere una candela

Non appena sentite arrivare una contrazione, prendete un respiro profondo e alleviate il dolore con una serie di espirazioni brevi. Immaginate di dover spegnere a più riprese una candela con la respirazione.

Il filo dorato

All’inizio della contrazione si inspira profondamente con il naso. In seguito si espira dolcemente attraverso la bocca, immaginando il proprio respiro come una spira dorata che gira e si allontana, portando via con sé il dolore.

Contare le respirazioni

Contate fino a 3 mentre inspirate. Espirate e proseguite fino a 5. L’obiettivo è rendere la respirazione regolare e spostare la concentrazione su di essa. Se volete “distrarvi” ancora di più, contate in una lingua straniera o alla rovescia.

“La nascita è il momento più bello della vita. Dolore e gioia si uniscono per un istante”.

-Madeline Tiger-

Evitare di andare in iperventilazione

Respirare troppo velocemente può causare una sensazione di vertigini o formicolio nelle dita di mani o piedi.

Alcune donne tendono a entrare in iperventilazione durante le contrazioni più forti o dimenticano di rilassarsi durante la respirazione. In questo caso rallentate: inspirate dal naso ed espirate dalla bocca il più lentamente possibile.

Donna incinta respira con le mani sulla pancia

La tecnica relax

Questo metodo funziona a livello psicologico e fisico. La parola relax è composta da due sillabe: ripetetele durante la respirazione. Quando inspirate pensate a “re”, mentre buttate fuori l’aria pensate alla sillaba “lax”.

Lasciate che la vostra mente resti un po’ più concentrata sulla seconda sillaba, durante l’espirazione. Sentirete il corpo e i muscoli liberarsi della tensione.

Il sostegno del compagno è importante

In questo momento speciale, fatevi aiutare dal partner (o in sua assenza, da una persona a cui volete bene) a respirare durante il parto. Uno dei suoi compiti principali sarà quello di ricordarvi di rallentare se cominciate a respirare troppo velocemente in risposta a una contrazione forte. L’ideale è che vi aiuti a eseguire una respirazione lenta e rilassata.

Sarà bene, quindi, condividere con questa persona la tecnica di respirazione che avete scelto di utilizzare. A lui o lei il compito di riportarvi nel corretto ritmo di respirazione ogni volta che sentite arrivare la contrazione e tendete a cambiarlo.