Saggezza maya: 4 meravigliosi principi

· 5 dicembre 2018

I nostri antenati ci hanno lasciato dei meravigliosi insegnamenti. È incredibile come l’eredità lasciataci dalla saggezza maya sia ancora valida e praticabile ai nostri giorni. Si tratta di meravigliosi consigli per affrontare nel modo migliore le situazioni più difficili.

La cultura maya è contraddistinta da una profonda saggezza, dalla quale possiamo ancora attingere meravigliosi insegnamenti per affrontare la vita, alla ricerca della felicità e dell’amore.

In questo articolo vogliamo condividere 4 meravigliosi principi di saggezza maya. Una meravigliosa opportunità per affrontare i nostri malesseri con uno sguardo diverso.

“Chi crede, crea; chi crea, fa; chi fa, trasforma se stesso e la società in cui vive”.

-Proverbio Maya-

Principi di saggezza maya

Essere impeccabili con le parole

Ogni messaggio che trasmettiamo rende conto di ciò che siamo, pertanto è fondamentale pensare prima di parlare, così da trasmettere il messaggio adeguato. Sebbene non sia sempre facile, i Maya ci insegnano che essere impeccabili con le parole ci aiuterà a relazionarci meglio con gli altri e con noi stessi.

Per avere relazioni migliori, dobbiamo prestare attenzione a quello che diciamo. Ovvero, stare attenti a ciò che comunichiamo e a quello che vorremmo dire davvero. In questo modo saremo più coerenti con noi stessi e con quello che pensiamo e diciamo.

Comunicazione

Questo principio è anche un modo per onorare le nostre parole e allo stesso tempo noi stessi. Un metodo importante che ci consente di ottenere maggiore autostima e consapevolezza di noi, permettendoci di migliorarci. Tuttavia, per quanto riusciamo a stare attenti a quello che diciamo e a come lo diciamo, dobbiamo anche essere consapevoli che non è sempre è possibile farlo.

“Abbassa la guardia! Non siamo perfetti, ma possiamo trasformare ogni errore in un insegnamento”.

Niente di personale

Un altro dei principi della saggezza maya è quelli di non prendere mai nulla sul personale. Gli altri hanno la libertà di agire come vogliono e ciò non sempre ha a che vedere con noi.

Significa anche che non dobbiamo sentirci al centro dell’universo, poiché in questo modo ci mettiamo nella posizione di sentirci responsabili o colpevoli per tutto quello che accade. Credere di essere il centro dell’universo non significa esserlo davvero.

Ogni persona agisce in accordo con sé stessa. Dobbiamo preoccuparci per le nostre azioni e non per quelle altrui, perché per quanto rivolte a noi, sono comunque il riflesso di se stessi. Quando smettiamo di prendercela sul personale, riusciamo a vedere le cose da un’altra prospettiva e cresciamo.

Dovremmo piuttosto contare sul fatto che ognuno di noi è responsabile delle proprie azioni. Se rimaniamo concentrati su questo, possiamo farci carico di noi stessi e non essere sovraccaricati dalle situazioni altrui, che possono causarci disagio. Di quante cose vi fate carico? Sono solo vostre o sono anche degli altri?

“Lasciar fluire significa sorprenderci con ciò che la vita ci propone, approfittando di ogni cosa per trarne insegnamento. L’universo non cospira contro di noi.

Non fare supposizioni

Quando ci lasciamo andare alle supposizioni, spianiamo la strada alla false credenze, che generano disagio. L’importante è essere consapevoli di quello che sappiamo o meno.

Ognuno ha la propria visione della verità, e quando si ha qualche dubbio la cosa migliore da fare è chiedere. Spesso ciò che pensiamo è una visone parziale delle cose. Per questo è meglio confrontarsi con gli altri per arrivare a una visione condivisa delle cose.

Tenete sempre ben presente che non potete controllare gli eventi, lasciate che la vita fluisca. La capacità di lasciarsi sorprendere aiuta a sopportare i problemi con maggiore tranquillità. Inoltre, è inutile angustiarsi per ciò che non è possibile controllare. Alla fine, rischiamo solo di farci del male con le nostre credenze irrazionali. Non si può controllare tutto, l’universo non dipende da noi.

“Creare realtà che non esistono porta solo a star male. Non fatevi del male, contate solo su quello che è nelle vostre mani”.

Riflessione

Sforzarsi al massimo

Quest’ultimo principio è quello che racchiude tutti i precedenti. Quando i Maya si riferiscono al massimo sforzo, non intendono esortarci a lottare sino allo sfinimento. Parlano, piuttosto, di una presa di coscienza di ciò che siamo in grado di dare per raggiungere un equilibrio con noi stessi. Non si tratta di fare poco o molto. Sforzandoci troppo finiamo per esaurire le forze, mentre il contrario ci porta alla frustrazione.

È necessario trovare la giusta misura. Per questo, dobbiamo essere consapevoli di chi siamo, di come ci relazioniamo e cosa possiamo dare. Così rafforziamo l’autoconoscenza e ci permettiamo di lottare fin dove possiamo, ovvero, avendo ben chiari i nostri limiti.

Ebbene, non prendere nulla sul personale, non fare supposizioni e comunicare nel modo più giusto ci aiuterà a sapere fino a che punto possiamo sforzarci e in quali situazioni farlo. Approfittate di ogni esperienza per aprirvi alla conoscenza, imparate da voi stessi e dalle vostre capacità. Bisogna sapere fino a che punto possiamo spingerci.

Benefici dei principi della saggezza maya

I principi appena descritti apportano numerosi vantaggi. Eccone alcuni:

  • Migliorano la nostra vita. Perché promuovono il benessere attraverso la consapevolezza e la crescita personale.
  • Promuovono la comunicazione assertiva. Grazie alla trasmissione di ciò che vogliamo dire nel modo appropriato, facilitando la comunicazione.
  • Facilitano le relazioni autentiche e solide. Perché ci aiutano a capire cosa possiamo dare.
  • Favoriscono il raggiungimento dell’equilibrio. Insegnandoci quali sono i nostri limiti e a come superare gli ostacoli.
  • Aiutano ad affrontare i problemi. Promuovendo il processo decisionale in funzione delle nostre possibilità.
Leggerezza

La saggezza maya ci sprona ad affrontare le situazioni avverse e comprendere ciò che la vita ci offre ogni giorno. Applicando questi principi, possiamo liberarci di alcuni problemi e aggiungere significato alle relazioni, con noi stessi e con gli altri. Adottate anche voi questa visione della vita; è un modo ineguagliabile di conoscersi e comprendere la vita.

I principi della saggezza maya sono validi per tutti. Sono una fantastica eredità che possiamo applicare in qualunque momento. Ricordate che vivere una vita tranquilla dipende solo da voi; solo voi sapete chi siete, come agite e quali sono le credenze irrazionali contro le quali lottare.