Comunicazione assertiva: esprimersi senza sentirsi in colpa

15 maggio 2016 in Psicologia 3053 Condivisi

La comunicazione assertiva non è tanto facile da mettere in pratica come crediamo, poiché può essere accompagnata dal senso di colpa nell’esprimere ciò che vogliamo dire davvero.

Quante volte siete rimasti zitti per evitare di sentirvi in colpa? Questo succede quando abbiamo paura di quell’assertività che, in realtà, porta ad esprimere in maniera chiara ciò che vogliamo o pensiamo; questo spesso presuppone disaccordo o una critica da parte dei nostri interlocutori, poiché quello che diciamo non corrisponde a ciò che vorrebbero ascoltare e non garantisce un ambiente tranquillo.

Quando dite di “sì” agli altri, fate attenzione a non dire di “no” a voi stessi.
Condividere

lupo ulula alla luna

La parola assertività è relazionata alla sicurezza. La sensazione di tranquillità, di poter dire ciò che si pensa nell’esatto momento in cui si desidera esprimerlo. Probabilmente, vi è capitato in più di un’occasione di esservi tenuti per voi qualcosa che invece volevate esprimere. Questa non è assertività, ma insicurezza.

È chiaro che le nostre parole possono offendere, non piacere o essere interpretate come un vero e proprio insulto. L’importante è saperle esprimere senza l’intenzione di ferire gli altri, anche se probabilmente la persona che vi trovate di fronte non vuole ascoltare quello che state dicendo.

La verità fa male, conoscere le opinioni altrui a volte risulta sgradevole, ma dobbiamo imparare a lottare contro l’abitudine di stare zitti, quando, in realtà, vorremmo esprimerci.

“Né sottomissione né aggressività, se l’equilibrio è l’assertività”.
-Walter Riso-

L’approvazione sociale influisce a tal punto su di noi che, spesso, una persona che ha sempre parlato tanto, improvvisamente si esprime con cautela. In questo modo, evita di vedere le sue parole rifiutate e di ricevere “no” sinonimi di mancata approvazione. La comunicazione assertiva viene dunque lasciata in secondo o addirittura in terzo piano, causando assenza in qualsiasi interazione.

È difficile riuscire ad essere assertivi? Se siete persone sicure di voi, dotate di grandi capacità comunicative, sicuramente vi risulterà facile comunicare in modo assertivo. Tutto il contrario avverrà nel caso in cui siate persone facilmente manipolabili, insicure ed emotivamente instabili.

Caratteristiche delle persone assertive

Volete scoprire se siete persone assertive? Se la vostra comunicazione è assertiva? Ecco le qualità che accomunano le persone assertive:

  • Esprimono chiaramente i loro desideri e sentimenti, indipendentemente dal fatto che questi siano positivi o negativi.
  • Risolvono i problemi secondo i loro propri criteri, non secondo quelli degli altri.
  • Dicono chiaramente di “no” e senza trovare scuse.  
  • Non mentono e non discutono.
  • Accettano le critiche e capiscono il punto di vista degli altri.
  • Arrivano a degli accordi, offrono alternative, negoziano.

ragazza difronte a lago e finestra sospesa in aria

Se vi siete identificati in queste caratteristiche, siete persone assertive; se, in caso contrario, non lo siete, vediamo a seguire come fare per tirar fuori l’assertività che è in voi, ma che nascondete bene.

Fidatevi di voi stessi

La fiducia in voi stessi sarà il primo passo per riuscire ad esprimere quello che volete davvero. Solo voi potete trovare la fiducia in voi stessi, poiché nasce e risiede lì, dentro di voi.

“Se lo vuoi, puoi volare, devi solo avere fiducia in te stesso.”
-Steve Jobs-

Tuttavia, oltre a fidarvi e ad essere sicuri di voi, dovete sapere quali linee guida seguire per riuscire ad esprimere davvero ciò che volete e che, spesso, non corrisponde a quello che vogliono ascoltare gli altri. Vediamole insieme!

donna tiene in mano vaso con lucciole

  • Sentitevi bene con voi stessi: perché avete il diritto di decidere, di esprimervi, di avere le vostre proprie idee e pensieri.
  • Mostratevi sicuri delle vostre capacità di scegliere: perché avete il diritto di scegliere ciò che volete e desiderate.
  • Trasmettete convinzione e fermezza: se non lo farete, gli altri cercheranno di manipolarvi e cadrete nella trappola della non assertività. Siate sicuri di quello che volete, così da trasmettere agli altri la stessa sicurezza.
  • Rispettate le opinioni altrui: perché qualsiasi opinione è rispettabile e non sempre una è migliore di un’altra se coerenti. Nessuno dovrebbe imporre la sua opinione.

Queste sono solo alcune delle cose che dovete tenere a mente se desiderate iniziare a comunicare in modo assertivo. Tuttavia, tenete conto che dovete essere coscienti del momento, trovare quello adeguato, considerare la sensibilità degli altri e controllare le vostre emozioni per non risultare troppo aggressivi.

Dire quello che vogliamo senza sentirci in colpa

Se riuscirete in questo, otterrete un grosso vantaggio: potrete esprimere quello che provate senza per questo sentirvi in colpa. Qualcosa che tutti dovremmo fare, senza sentirci né cattive persone né obbligati a dire sempre ciò che gli altri vogliono ascoltare. La comunicazione assertiva ci libera dai sensi di colpa. 

Non dovreste mai sentirvi in colpa solo perché dite ciò che volete esprimere davvero
Condividere

Liberate l’assertività che è in voi, essendo sempre empatici con il vostro interlocutore. Siate sensibili ed esprimete nel miglior modo possibile quello che desiderate, senza sentirvi in colpa e senza ferire gli altri. La comunicazione assertiva è dentro di voi. Utilizzatela!

comunicazione assertiva uomo e donna si allontanano in un campo fiorito

Guarda anche