Sbalzi d’umore: come tenerli sotto controllo

13 marzo 2018 in Psicologia 0 Condivisi
Faccine che esprimono sbalzi d'umore

Riuscire a controllare gli sbalzi d’umore può essere segno di intelligenza e anche di una buona qualità di vita. Non è raro che un giorno in cui tutto sembra andare per il verso giusto, all’improvviso una situazione o un pensiero cambiano le cose. C’è una soluzione?

Il padre della psicologia individuale, Albert Adler, diceva che “dobbiamo interpretare il malumore come un segno di inferiorità”. Questo significa che poter controllare questi sbalzi d’umore, soprattutto in senso negativo, è vitale per il nostro benessere.

Cosa sono gli sbalzi d’umore?

Possiamo interpretare gli sbalzi d’umore come delle alterazioni nello stato d’animo. In altre parole, una sorta di viavai emotivo che si manifesta all’improvviso e che ci porta a sperimentare emozioni molto diverse in breve tempo.

Ragazzo che manifesta emozioni contrastanti

Questi sbalzi d’umore vanno da uno stato di appagamento e soddisfazione all’angoscia e al nervosismo, o viceversa. In ogni caso, se diventano abituali, possono causare instabilità emotiva, il che potrebbe compromettere la dimensione sociale, personale e lavorativa dell’individuo stesso.

Questi cambiamenti dipendono da diversi fattori, come gli squilibri ormonali durante la menopausa o il ciclo mestruale. Tuttavia, non si tratta di una condizione che interessa esclusivamente le donne. Esistono altre cause scatenanti, come l’adolescenza, i disturbi di personalità o del comportamento alimentare, ecc.

Consigli per tenere sotto controllo gli sbalzi d’umore

Ora che sapete in cosa consistono gli sbalzi d’umore, vi invitiamo a scoprire come tenerli sotto controllo. Non sempre è un’impresa facile, soprattutto se dipendono da disturbi psicologici, ma nella maggior parte dei casi una corretta gestione comporta un miglioramento significativo del benessere personale, emotivo, lavorativo e anche sociale di una persona.

Stabilire una routine

Cosa vi fa sentire bene? Cosa vi rilassa? Scoprite quali cose vi fanno stare meglio e create la vostra routine. Ad esempio la musica, una passeggiata, una chiacchierata con gli amici… Individuate le attività che vi calmano e cercate di dedicare esse sempre un po’ del vostro tempo.

Allontanarsi

A volte siamo consapevoli del fatto che una situazione sta alterando il nostro umore, ma non siamo in grado di allontanarcene. Tuttavia, è importante riuscirci perché la distanza è un elemento fondamentale del controllo. In alcuni casi, è la boccata d’aria fresca che fa dissipare determinate emozioni.

Quando sarà il momento, sarete in grado di allontanarvi già prima che si scatenino le situazioni in questione. Sarete in grado di anticipare la vostra reazione emotiva. Pensate, ad esempio, a una discussione che sapete non vi porterà a nulla: è sempre necessario affrontarla?

Condividere

Pensare e poi parlare

Un proverbio arabo recita: “parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio“. Non significa che non potete parlare mai o quasi mai, ma che è meglio riflettere sempre prima di pronunciare una frase o una parola. È buona abitudine anche dotare i propri discorsi di contenuto e significato.

Per questo motivo, è intelligente pensare, analizzare, selezionare con cura le parole e il tono e poi lasciarle fluire dalle proprie labbra o dita, nel caso in cui le scriviate.

Ragazzo in riva al lago

L’importanza di una buona sessione di riposo

La stanchezza in genere anticipa il malumore e gli sbalzi d’umore. A volte, quando siamo saturi, sia a livello mentale che fisico, il nostro umore precipita e provoca instabilità emotiva.

Non è sempre possibile riposare, ma bisogna cercare una pausa, un po’ di relax per rinnovare le idee, per allontanare le emozioni negative e trovare una distrazione da ciò che ha causato lo sbalzo d’umore.

Condividere

Attività fisica

L’attività fisica aumenta i livelli di dopamina nel sangue. Questo neurotrasmettitore è in grado di migliorare il nostro stato d’animo. Realizzare 30 minuti di sport ogni giorno è di grande aiuto per regolare le emozioni e per inclinare la bilancia emotiva in positivo.

Dedicarsi alla scrittura

Molti grandi scrittori affermano che il loro lavoro li rilassa. Mettere per iscritto i propri sentimenti è davvero una buona idea, oltre che una terapia consigliata dagli esperti. È uno sfogo che vi permetterà di analizzare i motivi che scatenano i vostri sbalzi d’umore e che vi aiuterà a prevenirli in futuro.

Mano che scrive

Riflettere, perché avvengono gli sbalzi d’umore?

A volte, sono sempre gli stessi stimoli a farci venire il malumore. Forse è il periodo dell’anno, la situazione personale in cui ci troviamo o anche la presenza di certe persone. Una buona analisi vi consentirà di identificare le fonti del vostro malessere e di migliorare le vostre abilità nel gestirle.

Se non riuscite comunque a controllare i vostri sbalzi d’umore, forse è il caso che vi rivolgiate ad uno specialista. Il problema alla base potrebbe essere molto più serio e conviene trattarlo adeguatamente.

Guarda anche