Segnali che predicono il divorzio

Alcuni segnali indicano che una relazione sta andando verso una brutta direzione. Ciò presuppone un deterioramento del rapporto dal quale, in molte occasioni, non si torna indietro.
Segnali che predicono il divorzio

Ultimo aggiornamento: 20 aprile, 2021

Tutte le relazioni stabili vanno incontro a delle difficoltà: questo è normale fino a un certo punto. A volte le cose prendono una brutta piega ed è allora che è possibile notare alcuni segnali che predicono il divorzio o, comunque, la rottura.

Così come l"amore non può essere nascosto, sono evidenti i segnali che predicono la crisi. Si tratta di ovvie manifestazioni del disagio provato da entrambi i partner, così come sentimenti di rifiuto. È il momento in cui è possibile prevedere un divorzio.

Quando si valicano i limiti del rispetto, della fiducia e della cura dell"altro, è molto difficile tornare indietro. Soprattutto se non viene affrontato in tempo o nel modo corretto. Prevedere un divorzio è relativamente semplice quando sono presenti i segnali che presentiamo a seguire.

“C"è un vecchio detto che dice che il matrimonio è come una telefonata nel cuore della notte, prima suona il campanello e poi ti svegli."

-Robert de Niro-

7 segnali che predicono il divorzio

1. Manifestazioni aggressive o violente

Una volta comparse, è difficile combattere l"aggressività o la violenza in un rapporto di coppia. I dissapori e la mancanza di comprensione spesso conducono a un punto tale in cui ogni discussione viene affrontata in modo violento.

Le discussioni e i confronti non sono più “normali". Quando una coppia è sul punto di divorziare, praticamente tutte le discussioni includono un alto livello di aggressività.

Coppia che discute.


2. Critica e disprezzo tra i segnali che predicono il divorzio

All"inizio è normale che prevalga l"adulazione reciproca nel rapporto di coppia. C"è una naturale predisposizione a vedere gli aspetti positivi dell"altro e a esaltarne le virtù. Non è semplicemente una tattica di conquista, ma un naturale atteggiamento che fa parte dell"innamoramento.

Quando la coppia è sull"orlo di una rottura, accade l"esatto contrario. Sarcasmo, scherno, disprezzo per quello che fa o dice l"altro… Sembra che lo slogan sia disprezzarsi a ogni costo. È un segnale inequivocabile che predice un divorzio.

3. Atteggiamento difensivo o evasivo nella coppia

Quando si profila una rottura, è molto comune che uno o entrambi i membri vogliano lavarsene le mani. All"improvviso, ci si incolpa l"un l"altro per ciò che accade e si elude alle proprie responsabilità.

Ci si rinfaccerà a vicenda di essere il colpevole della situazione, “Non sono io, sei tu". Questo modo di affrontare le cose è l"inizio di un viaggio senza ritorno. Gli atteggiamenti difensivi inizieranno a prevalere e ogni volta si ascolterà di meno il partner.

4. Sentirsi sopraffatti

Ci sentiamo sopraffatti quando non riusciamo a trovare una via d"uscita. In molti casi è la relazione a provocare le circostanze o i muri che provocano questa sensazione di asfissia.

La risposta più comune a una tale sensazione è ritirarsi emotivamente. Questo distanziamento si nutre, quindi tende ad aumentare nel tempo. Sarà sempre più difficile riavvicinarsi; i momenti di intimità e complicità tendono a scomparire.

5. Inutili sforzi di risoluzione

A un certo punto uno dei due noterà che la situazione è insostenibile e che la rottura è dietro l"angolo. Vorreste recuperare la situazione attraverso il dialogo o semplicemente assumendo una posizione più costruttiva durante le discussioni.

Se questi sforzi vengono ignorati, minimizzati o travisati dal partner, sarà molto difficile tornare indietro. Gli sforzi di risoluzione ignorati sono uno dei segnali più chiari che predicono un divorzio. Significa che non c"è più la volontà di risolvere le difficoltà.

6. Predominano i brutti ricordi

Se predominano solo i brutti ricordi, si inizierà a covare risentimento, desiderio di vendetta e una profonda delusione di cui si incolpa l"altro. In una situazione del genere, il rifiuto o persino l"odio trovano terreno fertile.

Tutto ciò finisce per rafforzare un atteggiamento distruttivo nei confronti del partner che finisce per apparire un nemico da attaccare o da cui difendersi. La mente e il cuore si abituano a ciò e diventa molto difficile cambiare questo pensiero.

7. Il linguaggio del corpo

In alcune coppie i segnali che predicono un divorzio non sono così evidenti. Possono mascherarsi dietro atteggiamenti o manifestazioni passivo-aggressive. Quindi, a volte, si può avere la sensazione che il panorama non sia così nero.

Tuttavia, certi segnali non ingannano: il linguaggio del corpo è uno di questi. Molti gesti denoteranno rifiuto o forte distanza dall"altro. Potremmo anche avvertire sensazioni fisiche spiacevoli in presenza del partner. E non è raro che uno o entrambi si ammalino.

Segnali che predicono il divorzio: conclusioni

Anche se tutti questi segnali ci aiutano a prevedere una rottura, la coppia ha l"ultima parola. Seppur molto difficile, si può sempre rimettere in piedi il rapporto. È più facile se le avvisaglie vengono rilevate in tempo.

Potrebbe interessarti ...
Gestire il tempo dopo il divorzio: alcune idee
La Mente è MeravigliosaRead it in La Mente è Meravigliosa
Gestire il tempo dopo il divorzio: alcune idee

Gestire il tempo dopo il divorzio non è affatto semplice. Avere una relazione di coppia per anni stabilisce una routine con attività e abitudini.



  • Testor, C. P., Pujol, M. D., Vidal, C. V., & Alegret, I. A. (2009). El divorcio: una aproximación psicológica. Universidad Ramon Llull, 2, 39-46.