Stephen Hawking: riflessioni sulla vita

30 aprile 2018 in Curiosità 588 Condivisi
Stephen Hawking

Stephen Hawking. L’uomo che ci ha portato più vicino alle stelle. L’uomo che teorizzava su bagliori, buchi neri e l’origine dell’universo. L’uomo che ha scoperto le singolarità o interruzioni dello spazio-tempo.

L’uomo che ci ha fatto fantasticare sulla possibilità di viaggiare indietro nel tempo attraverso i buchi neri. L’uomo che ha cambiato la visione dell’universo. L’uomo che tutti ammiriamo, ma di cui sappiamo così poco, quest’uomo che ci ha lasciato da poco.

Era un uomo di scienza, un uomo saggio del nostro tempo, una persona che emanava forza e carisma. Si distinse per la sua mente brillante fin da giovanissimo, pur vedendo la sua vita segnata da una dolorosa malattia, la sclerosi laterale amiotrofica.

Mani che tengono l'universo

Contro ogni previsione, Stephen Hawking è sopravvissuto a questa malattia, diventando un’eccezione, un caso particolare. Quando a 21 anni, durante la sua permanenza a Oxford, gli fu diagnosticata la malattia, erano convinti che gli restavano solo due anni di vita. Per nostra fortuna e contro ogni pronostico, il suo corpo e la sua mente brillante hanno continuato a illuminarci per altri 50 anni.

Questo fatto rende senz’altro Stephen Hawking una figura ancora più ammirevole, una figura che lascia un’eredità al mondo che va oltre la conoscenza che ha tramandato come fisico teorico, astrofisico, cosmologo e divulgatore scientifico.

Il pensiero di Stephen Hawking attraverso le sue frasi più famose

Pensando a Stephen Hawking, potremmo porci molte domande. E forse una delle più attraenti e curiose può essere “Come sarebbe pensare come lui?”. Ovviamente rispondere a questa domanda è impossibile, ma possiamo indagare e avvicinarci ai suoi principi morali, i suoi pensieri sulla vita, sul mondo e sull’universo.

Per questo motivo, presentiamo una raccolta delle sue frasi più famose, a mo’ di luce ultravioletta per vedere la scomparsa di una stella. Perché crediamo che dare trascendenza, singolarità e distinzione ai pensieri che Stephen Hawking ha condiviso con il mondo, ci aiuterà a tenerlo sempre presente. Indubbiamente, questo è il miglior tributo che possiamo fare alla sua figura di pensatore – e perché no, di stella – che ci ha lasciati.

  • “Il messaggio di questo mio discorso è che i buchi neri non sono così neri come immaginiamo. Non si tratta di prigioni eterne, come si pensava un tempo. Le cose possono uscire da un buco nero, forse all’esterno ma probabilmente anche in un altro universo. Quindi se senti di essere in un buco nero, non arrenderti: c’è sempre una via d’uscita.”
  • “Non sarebbe davvero un universo se non ospitasse le persone che ami.”
  • “Non importa quanto difficile possa sembrare la vita perché puoi perdere ogni speranza se non riesci a ridere di te stesso e della vita in generale.”
  • “L’universo è governato per un gioco di leggi razionali che noi possiamo scoprire e possiamo capire. Ricordatevi sempre di guardare le stelle, non i piedi. Cercate di dare un senso a ciò che vedete e chiedetevi cosa abbia reso possibile l’Universo. Siate curiosi.”
  • “Non ho paura della morte, ma non ho fretta di morire. Ho così tante cose da fare ancora.”

Stephen Hawking nell'universo

  • “Ho notato che anche chi afferma che tutto è predestinato e che non possiamo cambiare niente del destino, guarda a destra e a sinistra prima di attraversare la strada.”
  • “L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.”
  • “L’umanità rischia l’estinzione per una serie di clamorosi autogol.”
  • “Se l’umanità vuole durare e sopravvivere alle calamità, deve sparpagliarsi su più pianeti possibili.”
  • “La prossima volta che parlerete con qualcuno che nega l’esistenza del cambiamento climatico, ditegli di fare un viaggio su Venere. Delle spese me ne occuperò io”.
  • “Einstein aveva torto quando ha detto che -Dio non gioca a dadi con l’universo-. Considerando l’ipotesi dei buchi neri, Dio non solo gioca a dadi con l’universo: a volte li lancia dove non possiamo vederli“.
  • “La vita sarebbe tragica se non fosse divertente. “
  • ” Il più grande nemico della conoscenza non è l’ignoranza, è l’illusione della conoscenza.”
  • “La razza umana ha bisogno di una sfida intellettuale. Deve essere noioso essere Dio e non avere nulla da scoprire.”

Sedia di Hawking nell'universo

  • Siamo solo una razza avanzata di primati in un pianeta minore di una stella ordinaria. Ma possiamo capire l’universo. Questo ci rende molto speciali.”
  • “Le persone silenziose sono quelle che hanno le menti più rumorose.”
  • “Le persone che si vantano del loro quoziente intellettivo sono dei perdenti.”
  • Le persone non avranno tempo per te, se sei sempre arrabbiato o ti lamenti di continuo.”
  • “Benché una grossa nube nera incombesse sul mio futuro, trovai, non senza stupirmi, che stavo apprezzando la vita più di prima.”
  • “Ovviamente, a causa della mia disabilità, ho bisogno di assistenza. Ma ho sempre cercato di superare i limiti della mia condizione e di condurre una vita che fosse la più intensa possibile. Ho viaggiato in tutto il mondo, dall’Antartico fino all’assenza di gravità.”
  • “Nulla può esistere per sempre.” 

Forse nel senso più trascendente è difficile capire che qualcosa possa essere perpetuato per sempre, ma è chiaro che la sua eredità, il suo patrimonio intellettuale e di vita, verranno tramandati per un tempo molto, molto lungo.

Nota per il lettore: consigliamo ai lettori la visione del film La teoria del tutto che racconta la vita di Stephen Hawking da una prospettiva diversa. È interessante avvicinarsi anche alle sue teorie attraverso libri come L’universo in un guscio di noce,La chiave segreta per l’universo, Dal big bang ai buchi neri. Breve storia del tempo o qualsiasi altra sua produzioni informativa, poiché presentano un linguaggio adattato a persone che non hanno grandi conoscenze in astrofisica.

Guarda anche