Tecnica per fermare il pensiero

· 21 maggio 2018

I pensieri ossessivi sono idee generate dalla paura e dalla preoccupazione sulle quali continuiamo a riflettere, ancora e ancora, senza mai deciderci ad agire. Questa dinamica mentale è distruttiva per chiunque, perché l’ansia e lo stress aumentano, così come il malessere generale. La tecnica per fermare il pensiero può essere un’ottima opzione per porre fine a tutto questo.

I pensieri ossessivi non ci portano da nessuna parte. Immaginiamo di aver consegnato un progetto importante, ma ci sorgono dubbi e timori circa la sua validità e la sua correzione. Molto probabilmente non riusciremo a smettere di pensarci, sebbene questo non ci sia di nessun aiuto.

Non possiamo fare nulla ora, poiché ritornare più volte su questa idea così negativa relativa al progetto, rimuginando, preoccupandoci per il risultato che non sappiamo ancora quale sarà, non fa altro che alimentare ansie e paure atroci.

Come uscire con successo dal pensiero ruminante

Le persone che soffrono di pensieri ossessivi credono che siano questi pensieri ad avere il controllo. Non sono consapevoli di essere loro stessi ad alimentarli, a permettere essi di girare nella loro mente senza il minimo segnale di resa. Quando accade, quando arrivano anche i mal di testa a causa di tutto questo pensare, la tecnica per fermare il pensiero può aiutare.

L’ideale è saper riconoscere l’inizio di una possibile ruminazione per poter, così, attuare subito questa tecnica. In questo modo si eviteranno l’aumento dell’ansia e il disagio crescente. Può darsi che questo ci costi fatica all’inizio o che la tecnica per fermare il pensiero sembri non funzionare (richiede un addestramento sistematico). Vediamo come possiamo allenarci.

Donna che rimugina sui pensieri

La tecnica per fermare il pensiero

La tecnica per fermare il pensiero è un esercizio consigliato da molti psicologi. Quando sta per insidiarsi in noi un pensiero ruminante, dovremmo isolarci in uno spazio dove nessuno ci possa infastidire. In seguito, quando ci avremo preso la mano, non sarà più necessario e riusciremo a mettere in pratica la tecnica in quasi tutti gli ambienti o contesti. Una volta che siamo da soli, e possibilmente con la sola illuminazione della luce naturale, dedichiamoci a pensare proprio a questo pensiero che tanto ci turba.

Ci concentreremo su di esso invece di provare a evitarlo, ignorarlo o scappare da esso. Non vuole attenzione? Bene, allora noi gliela dedicheremo tutta, e anche se la nostra ansia o paura aumenteranno, ci dedicheremo a esso per almeno un minuto. Quando il pensiero raggiunge il suo culmine e l’ansia o la paura ci inondano, al punto che la situazione è insopportabile, grideremo forte e senza vergogna “stop” oppure “basta”.

Segnale di stop, simbolo della tecnica per fermare i pensieri

Possiamo scegliere qualsiasi altra parola che ci serva allo scopo. L’importante è che quando la diciamo, sappiamo che tutti quei pensieri nella nostra mente si fermano. Dopo aver fatto ciò, lasciamo la stanza. Anche se la differenza è sottile in un primo momento, noteremo che siamo più rilassati. Ma non finisce qui, dobbiamo rientrare nella stanza.

Ripetiamo la stessa procedura. Questa volta, però, pronunceremo a voce bassa la parola per fermare i pensieri ossessivi. A mano a mano che entriamo e usciamo dalla stanza, più o meno alla quarta volta, probabilmente saremo già in grado di fermare il pensiero senza pronunciarla a voce alta. Arriverà poi il momento in cui lo farà la nostra mente sortendo lo stesso effetto.

La pratica rende perfetti

Questo esercizio dovrebbe essere praticato con frequenza, fino a padroneggiarlo. Così verrà il momento in cui saremo in grado di eseguirlo automaticamente, circondati da persone e senza che nessuno se ne accorga.

Grazie alla tecnica per fermare il pensiero, inoltre, possiamo mettere in pratica questo esercizio quando ne abbiamo bisogno. In una cena con amici, in una riunione, mentre guidiamo…

Di fatto non lo dovremo fare in modo cosciente. Sarà la nostra mente, senza che sia necessario “dirle” nulla, che reagirà in questo modo quando capirà che sta iniziando un vortice di pensieri. In questo modo, il costo cognitivo del suo utilizzo sarà molto basso e potremo seguire senza interruzioni la conversazione che stiamo mantenendo.

Uomo con una nuvola di pensieri in testa

I pensieri ossessivi possono limitarci nella misura in cui ci impediscono di concentrarci sul lavoro, goderci la vita, fare sport senza pensare a questa cosa che ci fa stare così male.

Con la tecnica per fermare il pensiero, potremmo non riuscire a eliminare del tutto i nostri pensieri ossessivi, ma possiamo accorciarne la durata o renderli meno invasivi. In questo modo, possiamo continuare a divertirci, a svolgere le nostre attività quotidiane e a lavorare senza che questi pensieri ci danneggino.