Tipi di leadership secondo Daniel Goleman

30 agosto, 2020
All'interno delle sfere professionali, possono essere presenti diversi tipi di leadership. Vediamo quelli individuati dallo psicologo Daniel Goleman.

Nella società di oggi, dove quasi tutto viene fatto in collaborazione con altre persone, la capacità di coordinare e guidare gruppi è diventata un’abilità fondamentale. Sono molti gli psicologi che hanno studiato questo concetto, tra questi, vale la pena di ricordare Daniel Goleman. Oltre a essersi interessato allo studio dell’intelligenza emotiva, ha anche scritto libri e condotto ricerche proprio per decifrare e riconoscere i vari tipi di leadership.

I sei tipi di leadership individuati da Daniel Goleman rappresentano attualmente la classificazione più utilizzata all’interno di diverse discipline. Così, per esempio, nel mondo degli affari molti manager studiano le sue ricerche per cercare di migliorare le loro capacità di leader.

In questo articolo vi parleremo dei diversi tipi di leadership individuati da Goleman, delle loro caratteristiche e differenze.

Quali sono i tipi di leadership secondo Daniel Goleman?

Nel suo libro Piccolo manuale di intelligenza emotiva per leader che ottengono risultati, Daniel Goleman ha descritto 6 diversi tipi di leadership. Ognuno di questi si basa su una specifica componente dell’intelligenza emotiva e chi riesce a svilupparla raggiunge traguardi considerevoli.

Daniel Goleman durante una conferenza.

I tipi di leadership definiti da Daniel Goleman non sono incompatibili tra loro. Al contrario, i migliori leader sono in grado di attingere elementi importanti da ciascuno di essi, riuscendo ad adattarsi alle richieste del momento in modo molto flessibile.

In ogni caso, per scegliere quale leadership è più adatta a una determinata situazione, è prima necessario conoscerli tutti. Come descritto da Goleman nel suo lavoro, i sei tipi di leadership sono i seguenti:

  • Autoritario (o coercitivo).
  • Democratico.
  • Affiliativo.
  • Visionario (o orientativo).
  • Battistrada.
  • Coach.

1- Il leader coercitivo o autoritario

Il primo tipo di leadership studiato da Daniel Goleman si basa sulla disciplina. I manager che seguono questo modello cercano di mantenere la disciplina al di sopra di qualsiasi altro valore. Per questo, di solito usano istruzioni brevi, concrete e precise.

Le conseguenze del mancato rispetto dell’ordine saranno dure e in molti casi cercheranno di stabilire un precedente, costituendo un avvertimento per coloro che sono tentati dal rilassarsi o che tendono a non seguire le linee guida alla lettera.

Ciò causa in genere la demotivazione dei membri del gruppo: i lavoratori sentono di non avere alcun controllo sul proprio lavoro, che la loro operabilità e capacità decisionale non vanno oltre quella di una macchina.

Questo tipo di leadership dovrebbe essere usata solo in situazioni in cui è necessario agire in modo molto specifico o in cui ci sono molti problemi organizzativi nel gruppo. Per esempio, durante un’emergenza o quando viene eseguita un’operazione estremamente complessa, in cui i limiti consentono di limitare eventuali errori.

2- Il leader democratico tra i diversi tipi di leadership

La leadership democratica segue l’idea che bisogna prendere in considerazione le opinioni di tutto il gruppo quando si deve prendere una decisione. Questo di solito implica una moltitudine di incontri, dibattiti e discorsi.

Sarà particolarmente utile nei casi in cui vi è molto tempo per scegliere il percorso da seguire e in quelli in cui la formazione di tutti i membri del gruppo è simile.

D’altra parte, la leadership democratica viene spesso impiegata quando il gruppo di lavoro è multidisciplinare, pertanto bisogna combinare le diverse discipline per definire i progetti. Vale a dire, quando è necessario raggiungere accordi in quei punti in cui le discipline si uniscono o si sovrappongono, in modo che il risultato sia un positivo adattamento dei vari soggetti.

3- Il leader affiliativo

Il terzo tipo di leadership di Daniel Goleman si basa sulla creazione di legami tra i diversi membri del gruppo. L’armonia e la collaborazione tra di loro è il primo obiettivo da raggiungere.

Parliamo di una leadership che mira, soprattutto, alla creazione di un clima sereno, disteso, perché diventerà uno stimolo positivo per i lavoratori.

La principale difficoltà incontrata da questo leader è l’eventuale mancanza di disciplina e organizzazione. Se scoppiano dei conflitti interni, si avranno ulteriori problemi, perché il coinvolgimento emotivo delle persone sarà molto elevato.

4- Il leader visionario

I leader che usano questo stile motivano i loro subordinati attraverso una visione chiara ed entusiasmante. Sanno come mostrare a ciascuno il proprio ruolo all’interno del progetto.

Il principale vantaggio di questa leadership è che tutti sanno esattamente in che modo e verso dove si muove il team, quindi sarà più facile remare dalla stessa parte. È uno dei tipi di leadership più richiesti al giorno d’oggi.

Manager che parla dei dipendenti.

5- I diversi tipi di leadership: battistrada

Il ruolo di battistrada serve per impostare un percorso e riuscire a mantenerlo saldamente. Il leader si pone come esempio, quindi cerca di agire sempre senza mai tradire un determinato modello.

In generale, è usato da persone a cui piace sentirsi protagoniste. Il problema è che limita la creatività del team, incapace di aggiungere qualcosa di proprio al progetto finale. Oltre, ovviamente, al rispetto di un copione prestabilito.

Questo tipo di leadership è particolarmente efficace quando solo il leader è un esperto nel campo e il resto dei membri accetta di assumere il progetto come parte di un apprendimento.

6- Il leader coach

Tra i diversi tipi di leadership di Goleman, questo si basa sull’aiutare i membri del gruppo a trovare i loro punti deboli e forti. Lavora affinché ognuno di loro sviluppi appieno il suo potenziale.

Questo perché un lavoratore che cresce e acquisisce nuove conoscenze e abilità contribuisce in modo più efficace al successo dell’azienda rispetto a chi rimane sempre allo stesso livello.

I tipi di leadership proposti da Daniel Goleman presentano, ovviamente, sia vantaggi che svantaggi. È dunque essenziale scegliere in ogni momento quello che meglio si adatta al gruppo e alle sue circostanze.

Occorre tenere presente che lo sviluppo delle capacità di leadership sarà utile sia per i manager di aziende sia per tutti coloro che devono lavorare in squadra e che hanno, come obiettivo, il raggiungimento di un obiettivo comune.