Un abbraccio è una poesia d'amore scritta sulla pelle

Un abbraccio è una poesia d'amore scritta sulla pelle

Ultimo aggiornamento: 29 febbraio, 2016

Un abbraccio è una poesia d’amore scritta sulla pelle che rompe tutte le pure e che allontana tutti i pensieri. Può sembrare un piccolo gesto (a volte persino obbligato), ma in qualsiasi caso ha un grande potere curativo a livello emotivo.

Generalmente un abbraccio ci serve per riaffermare i nostri sentimenti ed alimentare i nostri rapporti, facendoci sentire amati e voluti bene nel nostro spazio più vitale, al tempo stesso in cui coltiviamo la nostra capacità di rimanere a galla e vincere ogni giorno le nostre vertigini.

Ci sono abbracci in grado di assemblare tutte le nostre parti distrutte, quelle che un giorno si sono rotte quando le vicende ci hanno spaccato e hanno annullato la nostra anima. Il fatto è che non saremo più gli stessi dopo aver detto addio, sia ad un’altra persona oppure ad una parte di noi.

Gli abbracci sono momenti che ci invitano ad essere parte di un sogno compiuto

Gli abbracci rappresentano istanti in cui la felicità ci trova sotto forma di persona, di confortevole calore. Perché un abbraccio, a volte, è molto più importante delle parole; ha la capacità di ringiovanire i nostri sogni e la nostra motivazione nei confronti della vita.

Le poesie delle quali parliamo non si scrivono direttamente sulla pelle, ma si tatuano da dentro con la tinta di tutti gli ormoni che rafforzano i nostri vincoli, che permettono al cuore di pompare il sangue, che ci riempiono di purezza, di amore e comfort.

Il benessere che proviamo quando siamo “vittime” di un abbraccio ci porta a volerne sempre di più e ad aspettare questo gesto nei momenti in cui ne abbiamo più bisogno. Drogarci, fare una magica iniezione di vita e di affetto che ci faccia disegnare, oltre l’incertezza e la sofferenza, una finestra tramite cui prendere aria fresca e rivitalizzare corpo e mente.