Comportamenti da evitare quando finisce una relazione

· 28 ottobre 2015

Tutti ci siamo passati e non è mai facile. Parliamo della fine di una relazione di coppia, quando siete voi ad essere lasciati. Sono momenti in cui si è sommersi da migliaia di emozioni complesse, e per questo è importante non fare le seguenti cose:

– Pensare che sia stata colpa vostra. Una relazione è un legame fra due persone che si amano e si rispettano; se i sentimenti di uno dei due cambiano rispetto a ciò che vi univa in principio, nessuno può assumersene la colpa.

– Dispiacersi se vi lascia. La relazione è finita per entrambi. Sicuramente anche voi avete lanciato segnali di discrepanza. Vi siete abituati all’altra persona e alla comodità della vostra routine, al punto da non volerla cambiare.

– Pensare a come era la vostra vita con l’altra persona. Cercate di riordinare le vostre priorità, i vostri orari e ricominciare tutto da capo. Non rileggete le vecchie conversazioni, state alla larga dai social network e dalle mail.

– Eliminare i ricordi. Non è necessario cancellare tutto ciò che lo riguarda. Lasciate semplicemente in un angolo i ricordi. Sarà la vita a indicarvi il momento giusto per rivedere tutte le vecchie foto, le lettere e i regali, e per decidere cosa farne. Non fatelo ora che siete addolorati, aspettate di aver superato la rottura e magari sentirete il desiderio di conservare qualche ricordo. A volte l’unico modo di cancellare i ricordi dalla mente è eliminare gli oggetti materiali che li fanno riaffiorare nella vostra mente.

– Guardare film d’amore. Per carità! Sarebbe come gettarsi in pasto ai leoni. Non martirizzatevi. Ne avete già abbastanza nel vostro tentativo di ritrovare la forza giorno dopo giorno e proseguire con le vostre attività. Cercate di pensare a nuovi progetti, i film d’amore non vi devono rientrare. Anche voi potete essere amati, solo che questa volta le cose sono andate così. L'”anima gemella” esiste, anche per voi.

– Sperare di vederlo/a. Non passeggiate per le strade dove vi vedevate sempre e non prendete un caffè con gli amici nel suo bar preferito. Non fate questo genere di cose. E non passate neppure il tempo immaginandovi la scena, domandandovi “Cosa succederebbe se lo vedessi…o ci incontrassimo…?”. Non sarebbe naturale né sano se foste voi a farlo succedere.

– Se lo/a vedete, comportatevi normalmente. Se un giorno vi incontrate davvero per caso, perfetto. Comportatevi in maniera naturale. Lui/lei vi conosce, siete stati insieme per molto tempo, sa riconoscere quando siete naturali. Ed è così che l’avevate conquistato/a: se le vostre intenzioni sono quelle di tornare con lui/lei, sarà meglio lasciare che le cose accadano da sole.

– La vostra foto profilo. Questo è un aspetto importante. Se nella foto appare anche lui/lei, dovete cambiarla. Non è necessario farlo l’attimo dopo che siete stati lasciati, altrimenti sembrerebbe che ci tenete troppo. Probabilmente non avrete neanche un aspetto allegro i primi giorni. Aspettate il momento buono e, prima o poi, tornando a casa in una splendida giornata di sole, vi sentirete bene…e allora vai con un selfie! È questo il momento. Fate una faccia felice, ma non falsa, cambiate la foto profilo e il vostro stato. Ops! Non ci avevate fatto proprio caso.

– Non cambiate look ogni giorno. Magari nel tentativo di attirare l’attenzione di tutti o la sua. Al contrario, cercate di ritornare a ciò che eravate prima di stare con lui. Indossate quel capo che vi piaceva tantissimo, ma che lui vi aveva suggerito di non mettere più. (E’ successo a tutte…smettiamo di usare tanti colori perché lui è una persona sobria o indossiamo meno scollature perché non gli piace che ci guardino tanto…).

In definitiva, tornate ad essere voi stesse. Cercate il vostro vero look, qualcosa che rifletta il vostro attuale stato d’animo e ciò che aspirate a diventare. Non fate mai l’opposto!

– Allontanare il dolore. Farà male di sicuro. È normale provare dolore, se così non fosse, significherebbe che non è stata una persona davvero importante nella vostra vita. Se vi sentite tristi e abbattuti, piangete. È importante far fuoriuscire tutte le sensazioni che la rottura vi ha provocato, per poter ricominciare senza cariche negative. Tuttavia, non prolungate troppo questa fase, è meglio concentrare lo sfogo su pochi giorni, ma intensi.

– Dipendere dall’altra persona. Adesso basta. Non aspettate che vi chiami. Se guardate il cellulare, è per vedere l’ora, non per controllare se vi ha scritto. Non iscrivetevi in palestra o cominciate una dieta per risultare più attraente per lui/lei. Va benissimo farlo, ma per voi stessi, solo per voi. Da ora in poi, voi siete la priorità.

Se una relazione non ha funzionato, l’unica cosa da fare è spianare il cammino innanzi a voi. Concedetevi l’opportunità di vivere la vostra vita diversamente e di conoscere nuove persone.