2 donne di successo che vi ispireranno

· 12 marzo 2016

In ogni epoca storica possiamo trovare donne non comuni. Siamo soliti ricordare queste donne per aver fatto cose che sembravano impossibili, per via del loro sesso. I sentimenti che queste donne di successo ci fanno provare sono emozione, felicità ed ammirazione.

Oggi vi parliamo di due donne molto diverse tra loro. Una era una bambina solitaria, che crebbe senza poter parlare, ascoltare né vedere. A 7 anni aveva un brutto carattere, e pochi credevano che potesse combinare qualcosa nella sua vita.  

L’altra è stata una donna che ha convissuto tutta la vita con il dolore. Questo dolore la fece incentrare sull’arte, e anche se alla fine non raggiunse la felicità, ci ha lasciato una grande collezione di opere che continuiamo ad ammirare e studiare.

Helen Keller

Quante volte avete evitato di fare qualcosa perché credevate di non esserne capaci? Tutti ci lasciamo sfuggire delle opportunità perché crediamo di non esserne all’altezza o perché non vogliamo rischiare di prendere la decisione necessaria al momento giusto. Proprio per questo crediamo che Helen Keller sia una della donne di successo che più vi ispireranno. Nacque nel 1880 e, quando aveva solo 19 mesi, soffrì di una malattia che la rese cieca e sorda.

 “Perché accontentarsi di vivere trascinandoci, quando sentiamo il desiderio di volare?”
-Helen Keller-
Helen Keller

Non avendo sviluppato l’udito, non imparò nemmeno a parlare. La sua famiglia provò di tutto, e quando Helen compì 7 anni, i suoi genitori assunsero una maestra cieca. Le insegnò a leggere in braille, a comunicare tramite bigliettini, a leggere le labbra e persino a scrivere.

“La sicurezza non è nient’altro che una superstizione. La vita o è un’avventura rischiosa o non è nulla.”
-Helen Keller-

Da adulta imparò a parlare e, con il tempo, si trasformò in una donna che lottò e predicò a favore dei diritti delle persone sordomute e con problemi di vista. Helen morì ad 87 anni, lasciandoci 14 libri e più di 475 articoli e saggi. La lezione che Helen Keller ci ha lasciato è che non importano i limiti fisici che abbiamo, bensì quelli mentali.

Frida Kahlo

Un’altra donna di successo che vi ispirerà e che è conosciuta dal mondo intero è Frida Kahlo. Questa donna messicana dimostrò che anche il dolore più profondo, che quasi impedisce di muoversi dal letto, non può contenere il talento e le idee. Frida nacque nel 1907 e fin da piccola la sua vita fu segnata dal dolore fisico e dalle malattie.

“Ero solita pensare di essere la persona più strana al mondo, ma poi mi dicevo che ci sono così tante persone al mondo che ci dev’essere qualcuno come me, che si sente strano e ferito come me. Lo immagino, e immagino che anche quella persona sicuramente starà pensando a me. Ebbene, io spero che se tu sei lì, e leggi questo, è vero: io sono qua e sono strana come te.”
-Frida Kahlo-
Frida Kahlo

Il peggio accadde nel 1925, quando ebbe un grave incidente, in cui si ruppe la colonna vertebrale in tre parti, incidente che la obbligò a rimanere inchiodata ad un letto. È a partire da questo momento che cominciò la sua totale dedizione all’arte, che le diede l’opportunità di scappare dalle tragedie emotive causate dall’infedeltà di suo marito, Diego Rivera, e dall’impossibilità di portare a termine con successo una gravidanza.

“Dipingo autoritratti perché passo molto tempo da sola. Dipingo me stessa, perché sono la persona che conosco meglio”.
-Frida Kahlo-

Tramite la pittura, Frida riuscì ad esternare il dolore che la tormentava. Molte delle sue opere sono autoritratti, perché si focalizzava su ciò che meglio conosceva: se stessa. Frida morì a 47 anni, lasciandoci quasi 400 opere d’arte che ancora oggi continuano ad essere ammirate e studiate in tutto il mondo.

Le donne di successo sono il risultato delle loro lotte

Molto spesso cresciamo con la falsa idea che le donne abbiano una vita facile, che debbano essere protette e debbano percorrere un cammino più semplice, per via del loro sesso. La realtà è che le lotte, gli ostacoli e le esperienze sono quelle che forgiano davvero. La prossima volta che vi ritroverete a pensare che la vostra vita è complicata, e che sarete sul punto di darvi per vinte, pensate a Frida ed Helen.