7 errori per imparare dalle relazioni passate

2 settembre 2015 in Psicologia 1 Condivisi

Non aver avuto successo nelle relazioni sentimentali passate dovrebbe servirci per imparare dagli errori. Indovinare la prima volta non è facile, di fatti dovrebbe servire a scoprire di più sugli altri e anche su noi stessi.

Da ogni rapporto si possono imparare cose nuove sull’amore, sull’attrazione, su quello che fa soffrire, su quello che ferisce gli altri oppure su quello che si è disposti a sacrificare -o no- per l’altro.

Fallire in un rapporto fa male, ma ci insegna sempre qualcosa. Non c’è nulla come un fallimento sentimentale per conoscersi meglio ed imparare dagli atteggiamenti e dalle credenze.

Può essere un lavoro duro, ma è necessario analizzare quanto sbagliato, esplorarsi per sapere cosa è stato fatto male o cosa dovrebbe essere migliorato. In questo modo, si ottiene una visione più ampia che permette di agire meglio la volta successiva, evitando così di ripetere gli stessi schemi distruttivi che hanno messo fine a l rapporto.

Sia che riguardi la scelta del partner, sia che si tratti di un problema di comunicazione, atteggiamento o qualsiasi altro, sapere qual è stato l’errore – o errori- vi aiuterà a crescere come persona e ad ottenere una rapporto di coppia più sano.

Decisione sbagliate condizionate dall’esperienza

L’esperienza della vita può far scegliere un partner che assomiglia a quello a voi noto. Se siete abituati a vedere un tipo di relazione intorno a voi, sceglierete secondo questo modello, è quello che conoscete.

Forse siete dubbiosi, vedete che questi schemi non rendono felici le persone, forse credete addirittura di poterli cambiare, ma che vi rassegnate a pensare che questo vuol dire essere felici o adulti.

Può succedere anche che quello che conoscete vi nausea e che cercate qualcosa che sia tutto l’opposto, come se poteste così uscire da questo mondo che vi opprime, ma in fondo sapete che pur essendo diverso, non sempre le cose vanno meglio.

Per imparare da questi errori, la soluzione consiste nell’identificare lo schema che determina le vostre opzioni e capire se queste decisioni condizionano la vostra esperienza di vita. A seguire, vi presentiamo 7 aspetti che possono aiutarvi a capire cosa è successo:

1.Aspettare troppo

A volte uno si impegna più dell’altro e pensa che deve essere ricambiato. Tuttavia, affinché una relazione funzioni, i due devono avere lo stesso grado di compromesso. L’altro non è obbligato a corrispondere nella stessa misura, ma deve guadagnarselo.

2.Non fare caso ai segnali

Alcune persone tendono ad ignorare i segnali ovvi del fatto che il rapporto sta affrontando momenti difficili oppure segnali che avvisano che l’altra parte non è fatta per relazioni durature o positive. L’amore, il bisogno ed il desiderio che la relazione funzioni, così come la disperazione di andare avanti, accecano la comprensione e non permettono di vedere le cose ovvie.

cuore

3.Gettare la spugna troppo presto

Bisogna darsi tempo per capire cosa sta succedendo, capire il perché delle cose e vedere in cosa si sta sbagliando. Fuggire troppo presto può voler dire paura dell’intimità oppure l’incapacità di riconoscere che le persone possono cambiare con il tempo, quando danno valore all’amore nelle proprie relazioni. La lotta contro l’impulso di rompere e sviluppare un po’ di pazienza e comprensione possono salvare un rapporto.

4.Vivere molto tempo senza amore

Stare molto tempo senza amore non giustifica il doversi conformare. Siamo tutti degni di essere amati e meritiamo un partner che ci voglia davvero. Ci sono poche cose peggiori del continuare un rapporto che impoverisce, nel quale non ci si sente amati o valorizzati. Queste relazioni in cui le domande d’amore non prosperano non possono funzionare.

5.Caricarsi di un bagaglio emotivo troppo pesante

Esperienze dolorose passate possono presupporre un peso eccessivo se non si lascia indietro il dolore. Dovete perdonarvi e non caricarvi di rimorsi, colpe, vergogna, ira o dolore quando iniziate un altro rapporto. Se non lo fate, tutto questo vi impedirà di godere a pieno della nuova relazione e di essere costantemente in dubbio, di voi e dell’altro.

6.Conformarsi

Fallire nei rapporti di coppia può danneggiare l’autostima, fino al punto che una persona può abituarsi a conformarsi con quello che le “tocca”. Questo include conformarsi ad una persona che vi tratta male, che vi considera inferiori oppure che vi tratta in modo disuguale.

L’errore consiste nel pensare che le cose sono così per voi e che non potete aspirare a niente di meglio, e quando inizia una nuova relazione, fate lo stesso, perché meglio di niente. Tuttavia, non è così, non dovete conformarvi. Dovete imparare a distinguere i segnali che contraddistinguono queste persone ed evitarle in tutti i modi.

7.Ammettere di aver commesso degli errori

Ammettere di aver commesso degli errori in una relazione può essere difficile. È più facile dare la colpa all’altro. Tuttavia, ammettere la propria responsabilità ed i propri sbagli è vitale per sapere cosa fare e cosa non fare la prossima volta. Bisogna mettere fine al gioco della colpa e concentrarsi su quello che bisogna cambiare e che ha contribuito al fallimento del rapporto.

Guarda anche